Magazine Cultura

I confini della Biblioterapia

Creato il 04 luglio 2011 da Marcodallavalle
I confini della Biblioterapia
Sto lavorando alla realizzazione di un progetto di Biblioterapia Clinica. Collaborando con una psicologa, ho avuto l'occasione di ripensare a un aspetto importante della Biblioterapia: i suoi confini. Soprattutto se l'azione del biblioterapista è rivolta a persone con problemi di salute o altri, è necessario che sappia tener forte le redini della situazione. Progetta, offre testi, dirige la discussione. Nello stesso tempo è necessario che comprenda sempre di più i membri del gruppo. A ogni seduta si rinnova la conoscenza e la necessità di adeguare il programma. Questo significa anche porre attenzione a dove non si può andare. Non si può andare in ambiti non chiari e, soprattutto, sconosciuti al biblioterapista. Se non ha mai avuto esperienza, ad esempio, con il problema del lutto e non ne ha mai studiato le basi dell'evoluzione psicologica, non dovrà addentrarvisi. Di fronte ad una richiesta d'aiuto, dovrà capire se sarà in grado di rispondere positivamente, oppure se dovrà passare il compito ad altri perché la situazione è troppo complessa per le proprie capacità. Anche quando lavoriamo con persone che apparentemente non hanno difficoltà, dobbiamo essere consapevoli che ciò che esiste nella vita dell'altro è imprevedibile. Ogni biblioterapista deve conoscere i propri limiti, tracciarli dentro di sè e agire dentro quei confini. In questo modo si sentirà sufficientemente sicuro del proprio operato. E la sicurezza trasparirà positivamente nella direzione del gruppo.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Mezzi informatici per la Biblioterapia

    Mezzi informatici Biblioterapia

    Uno degli obiettivi della Biblioterapia è l'approccio alle persone diversamente abili. Più precisamente può porsi come un mezzo per ridare l'autostima perduta,... Leggere il seguito

    Da  Marcodallavalle
    CULTURA, LIBRI
  • Biblioterapia e poesia

    Biblioterapia poesia

    La poesia parla il linguaggio dell'anima, dei sentimenti. Per questo è uno strumento davvero efficace in Biblioterapia. Le persone sono spesso restie a parlare... Leggere il seguito

    Da  Marcodallavalle
    CULTURA, LIBRI
  • Infermieri e Biblioterapia

    Infermieri Biblioterapia

    Da quando, scrivendo la mia tesi di laurea, ho scoperto che in alcuni stati gli infermieri svolgono attività di Biblioterapia, mi sono decisamente entusiasmato. Leggere il seguito

    Da  Marcodallavalle
    CULTURA, LIBRI
  • Altre voci sulle Biblioterapia

    Altre voci sulle Biblioterapia

    Manuela Racci è un'insegnante, ma anche una saggista, dantista e si occupa di Biblioterapia. E' un pò particolare la sua formazione, sicuramente la sua... Leggere il seguito

    Da  Marcodallavalle
    CULTURA, LIBRI
  • Hermann Hesse per la Biblioterapia

    Hermann Hesse Biblioterapia

    Narciso e Boccadoro è un fantastico libro, denso e ricco di spunti. Un'amicizia profonda, un viaggio che cambia la vita e mostra diversi punti di vista.... Leggere il seguito

    Da  Marcodallavalle
    CULTURA, LIBRI
  • Biblioterapia senza commenti

    Biblioterapia senza commenti

    Verrà la morte e avrà i tuoi occhi – Questa morte che ci accompagna Dal mattino alla sera, insonne,sorda, come un vecchio rimorsoo un vizio assurdo. I tuoi occh... Leggere il seguito

    Da  Marcodallavalle
    CULTURA, LIBRI
  • Parlare di Biblioterapia

    Parlare Biblioterapia

    Condividere pensieri sulla Biblioterapia non è semplice. In Italia, l'ho già scritto più volte, è veramente poco diffusa. Per questo è stato un piacere trovare... Leggere il seguito

    Da  Marcodallavalle
    CULTURA, LIBRI

Magazines