Magazine Cultura

I custodi della biblioteca (G. Cooper)

Creato il 29 aprile 2014 da Stefania
Ma no, dai... non è possibile che non abbia ancora recensito I custodi della biblioteca, terzo volume della trilogia di Gleen Cooper iniziata con La biblioteca dei morti!Non può essere... eppure... facendo una ricerca all'interno del blog mi sono resa conto di non averlo ancora recensito. Come mai ho pensato a questa cosa? Ieri ho scaricato (gratuitamente visto che era a costo zero) un nuovo racconto inedito di Cooper (Il tempo della verità) che ha sempre per protagonista Will Piper e il pensiero è andato alla trilogia. Stavo cercando di riportare alla mente a che punto avessi lasciato Will e in quale epoca fossimo rimasti - visto che si è parlato, nei due libri precedenti, di epoche diverse e si è andati avanti e indietro nella storia e mi sono resa conto di ricordare la trama solo a grandi linee... Segno che, rispetto ai primi due, mi è rimasto meno impresso... D'altronde con le trilogie il rischio di una discesa di livello - più o meno marcata a seconda dei casi - non è poi così strana... Ma veniamo al punto. Al libro.
I custodi della biblioteca (G. Cooper)Dunque dunque... chi ha letto i primi due dovrebbe ricordare di cosa stiamo parlando: in soldoni, esiste una biblioteca in cui sono conservati volumi nei quali sono scritti nomi e date. Sono date di nascita e di morte di tutti gli abitanti del mondo. I volumi sono stati scritti da personaggi molto particolari, tutti con i capelli rossi e tutti morti per loro stessa mano. Non dico altro perchè altrimenti si svelerebbe la trama dei libri precedenti.Cooper anche questa volta usa la tecnica della narrazione su doppio binario temporale: fatti che avvengono in epoche diverse ma che sono legati tra loro in modo indelebile.Cooper continua a dare uno sguardo al passato (siamo nel 1775) ed questa volta racconta del futuro ponendo Will Piper nel 2026, ad un anno dalla fatidica data in cui sarebbe prevista la fine del mondo.
Will è tranquillamente in pensione e se la gode quando accade un fatto che lo scuote a livello personale: suo figlio Phillip scompare. E Will torna ad essere l'uomo di azione che è sempre stato. Quanto alla trama mi limito a dire che il mistero della biblioteca non è ancora del tutto svelato e che ci sono degli sviluppi... così come mi limito a dire che questa volta entrano in scena anche i cinesi. La storia si ripete visto che continuano ad arrivare delle cartoline con su disegnate delle bare e delle date ma questa volta i destinatari sono solo dei cittadini cinesi. Non eravamo forse rimasti con l'autore di quel gesto (l'invio di quelle cartoline) tolto di mezzo? Eh si... nei libri precedenti. Ora il gesto si ripete e.... bisogna scoprire cosa capita leggendo il libro.Basti pensare che si sfiora una guerra mondiale per via di questa storia... ed in una fattoria si scopre un segreto che... sembra far tornare tutto punto e a capo. 
Come accennavo sopra, essendo il terzo di una trilogia, il libro in diversi passaggi sembra riproporre storie già lette ma, a ben guardare, non è così. Cooper ha una gran fantasia ed ora che so che è in circolazione un racconto che ha ancora una volta per protagonista Piper so, per certo, che è una fantasia alla quale non ha posto limiti dando ancora una chance a quel personaggio che l'ha fatta da padrone per tre libri.
Piaciuto? Ma si... se si ama il genere, se si sono letti gli altri due e se si tenta di chiudere il cerchio!***I custodi della bibliotecaGlenn CooperEditrice Nordeuro 19.50
http://www.libri-stefania.blogspot.it/p/il-maggio-dei-libri.html

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines