Magazine Cinema

I dimenticati - Preston Sturges (1941)

Creato il 03 ottobre 2014 da Lakehurst
(Sullivan's travel)
Visto in Dvx, in lingua originale sottotitolato in inglese.I dimenticati -  Preston Sturges (1941)
Un regista hollywoodiano di commedie sciocche vuole fare una virata verso il cinema impegnato e a parlare di scottanti temi sociali. I produttori non sono affatto d'accordo e sottolineano come la cosa risulti stucchevole dato che lui della povertà, della disoccupazione e dei viaggi nei treni merce non ne sappia nulla. Il regista decide quindi di fingersi un senzatetto per alcuni giorni per toccare con mano la povertà di cui vorrebbe parlare. Nel suo vagabondare incontra una ragazza, ovviamente si innamorano, lui viene derubato, il ladro muore schiacciato da un treno con addosso i documenti e il cadavere viene scambiato per quello del regista. Verrà messo ai lavori forzati dove vedrà a cosa servono le commedie sciocche da cui tanto voleva allontanarsi.
Misconosciuta commedia drammatica di Sturges, dal titolo italiano che sembra neorealista e invece nasconde un film esplosivo. Questa è prima di tutto una commedia, la prima parte in particolare è una sequenza rapidissima di battute fantastiche (per lo più contro Hollywood) come nel miglior Howard Hawks. Poi si trasforma, proprio come vorrebbe fare il protagonista il film diventa dapprima una commedia agrodolce con risvolti sociali, per poi sfociare nella commedia amara sulle condizioni di vita dei diseredati, senza mai dimenticare le proprie intenzioni iniziali. Il finale poi è un inno a alla prima missione del cinema (poi persa gradualmente negli anni '30 a causa della depressione), l'intrattenimento, prima dell'impegno e prima del documentario, il cinema è sempre stato intrattenimento.
Se la sceneggiatura è eccezionale (è vero, nella seconda parte si fa troppo enfatica in diversi punti, ma riesce comunque a scorrere bene), la coppia di attori protagonisti è affiatatissima, sui due però spicca Veronica Lake (che io vedo qui per la prima volta), non sembra recitare, risulta naturale qualunque cosa faccia, dall'innamorata, alla ragazza travestita da uomo, alla donna apatica ed indifferente.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • I Puffi

    Puffi

    approdano al cinema, prendono vita e sbarcano a New York. Titolo: I Puffi Regia: Raja Gosnell Cast: Neil Patrick Harris, Hank Azaria Protagonisti: Creature... Leggere il seguito

    Da  Sbruuls
    CINEMA, CULTURA
  • I origins

    origins

    di Mike Cahill con Michael Pitt, Brit Marling Usa, 2014 genere, drammatico durata, 106' Liberaci dal male. Potrebbe essere questala frase più sintetica per... Leggere il seguito

    Da  Veripaccheri
    CINEMA, CULTURA
  • Nel Birraio di Preston si parla latino

    Birraio Preston parla latino

    Premetto di non aver nessuna intenzione di esaminare o pretesa di recensire uno dei veri gioielli (non me ne voglia Montalbano) di Andrea Camilleri. Leggere il seguito

    Da  Diletti Riletti
    CULTURA
  • I sumeri

    sumeri

    di Pierluigi MontalbanoL'origine dei Sumeri è avvolta nel mistero, infatti abbiamo tre possibilità: giungono nella bassa Mesopotamia dal sud (Golfo Persico), o... Leggere il seguito

    Da  Pierluigimontalbano
    CULTURA, STORIA E FILOSOFIA
  • I Sumeri

    Sumeri

    di Pierluigi MontalbanoE’ sconosciuta l’origine di questa antica popolazione della Mesopotamia meridionale che nelle iscrizioni cuneiformi sono definiti Sag-gi... Leggere il seguito

    Da  Pierluigimontalbano
    CULTURA, STORIA E FILOSOFIA
  • I Pesi

    Pesi

    , 2014Una nuova foto andrà ad aggiungersi nella sezione "L'Anima delle Cose"..Da un paio di mesi lavoro come tirocinante in un laboratorio orafo e qualche giorn... Leggere il seguito

    Da  Cristina Pedratscher
    ARTE, CULTURA