Magazine Cinema

i-FILMSonline

Creato il 18 aprile 2013 da Ifilms

La copertina del Festival di Cannes 2013La "grande bellezza" del Festival di Cannes: sulla Croisette, dal 15 al 26 maggio 2013, va in scena l'edizione numero 66 della kermesse cinematografica più importante del mondo.

Come sempre, il programma ufficiale (appena annunciato) non può che far salire l'acquolina in bocca a spettatori, addetti ai lavori e a semplici appassionati.

A incorniciare la kermesse, come già ampiamente comunicato nelle scorse settimane, troviamo Il grande Gatsby di Baz Luhrmann, con Leonardo Di Caprio e Carey Mulligan, come film d'apertura e, per la chiusura, Zulu di Jérôme Salle, con Orlando Bloom e Forest Whitaker nei panni di due poliziotti di Città del Capo ai tempi dell’apartheid.

In concorso svetta (e lo diciamo per orgoglio nazionalista, ma non solo) La grande bellezza di Paolo Sorrentino: presentato come una sorta di La dolce vita contemporaneo, il film vede Toni Servillo nella parte di Jap Gambardella, giornalista di successo diviso tra cultura alta e mondanità.

Il film del regista partenopeo dovrà vedersela con altri importantissimi titoli per la conquista dell’ambita Palma d’Oro.

Tra questi, in un programma davvero senza precedenti, Only God Forgives di Nicolas Winding Refn (di ritorno a Cannes dopo il premio per la miglior regia ottenuto con Drive nel 2011), Behind the Candelabra di Steven Soderbergh, Venus in Fur di Roman Polanski, Nebraska di Alexander Payne, Grisgris del ciadense Mahamat Saleh-Haroun (che aveva stupito Venezia 2006 con Daratt), The Immigrant di James Gray e Inside Llewin Davis dei fratelli Coen.

Nutrita anche la compagine transalpina con Jeune et Jolie di François Ozon (in questi giorni nelle nostre sale con Nella casa), La vie d’Adele di Abdel Kechiche (una produzione francese per l’autore di Cous Cous), Le passe di Asghar Farhadi (stesso discorso per l’autore di Una separazione), Jimmy di Arnaud Desplechin e c’è anche spazio per la “nostra” Valeria Bruni Tedeschi con Un Chateau en italie.

Ricca anche la presenza dall’estremo oriente con le ultime fatiche di Takashi Miike, Jia Zhang-ke e Hirokazu Kore-eda.

Soltanto fuori concorso trova invece spazio Blood Ties di Guillaume Canet, dato come uno dei papabili in competizione.

La sezione Un Certain Regard sarà aperta dall’atteso The Bling Ring di Sofia Coppola. Nello stesso gruppo anche gli ultimi lavori del cambogiano Rithy Panh (L’image manquante), di James Franco (As I Lay Dying), di Claire Denis (Les salauds) oltre all’esordio dietro la macchina da presa di Valeria Golino (Miele).

Tra le visioni di mezzanotte Blind Detective di Johnnie To, mentre tra le proiezioni speciali da segnalare la presenza di Weekend of a Champion di Roman Polanski e di Muhammed Ali’s Greatest Fights di Stephen Frears.

Ecco tutti i film in programma:

Concorso:

Only God Forgives, di Nicolas Winding Refn
Borgman, di Alex van der Warmerdam
La grande bellezza, di Paolo Sorrentino
Behind the Candelabra, di Steven Soderbergh
La Venus a la fourrure, di Roman Polanski
Nebraska, di Alexander Payne
Jeune et jolie, di Francois Ozon
Wara No Tate, di Takashi Miike
La vie d'Adele, di Abdellatif Kechiche
Soshite Chichi Ni Naru, di Kore-Eda Hirokazu
Tian Zhu Ding, di Jia Zhangke
Grisgris, di Mahamat-Saleh Haroun
The Immigrant, di James Grey
Le Passe, di Asghar Farhadi
Heli, di Amat Esclalande
Jimmy P., di Arnaud Desplechin
Michael Kohlhaas, di Arnaud Despallieres
Inside Llewin Davis, di Joel e Ethan Coen
Un chateau en Italie, di Valeria Bruni-Tedeschi

Fuori Concorso:


The Great Gatsby, di Baz Luhrmann (film d'apertura)
All Is Lost, di J.C.Chandor
Blood Ties, di Guillaume Canet

Proiezioni Speciali:

Weekend of a Champion, di Roman Polanski
Seduced and Abondoned, di James Toback
Otdat Konci, di Taisia Igumentseva
Stop the Pounding Heart, di Roberto Minervini
Muhammad Ali’s Greatest Fight, di Stephen Frears
Bombay Talkies, di Anurag Kashyap, Dibakar Banerjee, Zoya Akhtar, Karan Johar

Omaggio a Jerry Lewis:
Max Rose, di Daniel Noah


Proiezioni di Mezzanotte:

Blind Detective, di Johnnie To
Moonsoon Shootout, di Amit Kumar

Un Certain Regard:
The Bling Ring, di Sofia Coppola
Grand Central, di Rebecca Zlotowski
Sarah préfère la course, di Chloé Robichaud
Anonymous, di Mohammad Rasoulof
La jaula de oro, di Diego Quemada-Diaz
L'image manquante, di Rithy Pahn
Bends, di Flora Lau
L’inconnu du lac, di Alain Guiraudie
Miele, di Valeria Golino
As I Lay Dying, di James Franco
Norte, Hangganan Ng Kasaysayan, di Lav Diaz
Les Salauds, di Claire Denis
Fruitvale Station, di Ryan Coogler
Death March, di Adolfo Alix Jr.
Omar, di Hany Abu-Assad


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :