Magazine Cinema

i-FILMSonline

Creato il 15 agosto 2013 da Ifilms

biancaDomenica 18/8/13, ore 21.00, IRIS

Dopo aver esordito con successo a soli ventitré anni con Io sono un autarchico (1976), Moretti, al suo quarto lungometraggio, realizza il suo primo, vero capolavoro.

Tra i più grandi autori contemporanei, il cineasta di Brunico (ma romano di adozione) ha sempre rappresentato un unicum nel panorama cinematografico italiano, riuscendo a intersecare con personalità un’analisi sarcastica del mondo giovanile del tempo ad una critica radicale degli usi e costumi della società italiana. Libero, inventivo, intelligente, Bianca è un compendio di tutta la poetica morettiana, un’opera perfetta dal fascino obliquo che non concede di scendere a compromessi: o si odia o si ama. Michele Apicella (Nanni Moretti), alter-ego dell’autore, da lui stesso interpretato in cinque dei suoi primi sei film, è un professore di matematica vittima di ossessioni compulsive che gli impediscono una normale convivenza con le altre persone. L’incontro con la bella professoressa di francese Bianca (Laura Morante) e un’accusa di omicidio gli cambieranno per sempre la vita. Ritratto lucido e doloroso di un uomo frustrato, la cui solitudine esistenziale trasmette anche un’autentica tenerezza. Le manie deliranti, i comportamenti nevrotici, l’(im)possibilità di capire gli esseri umani, il sentimento di perdita legato allo scorrere del tempo, la purezza dell’Amore sono elementi che si inseriscono senza sbavature in una solida struttura narrativa ad incastro. Sequenze da antologia a ripetizione. Nella colonna sonora Gino Paoli, Lucio Battisti, Franco Battiato e Caterina Caselli.

Imperdibile.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog