Magazine Arte

I Preraffaelliti a Ravenna

Creato il 19 aprile 2010 da Geometriefluideblog
I Preraffaelliti a Ravenna

John Everett Millais. Ofelia. 1852. Olio su tela. Londra Tate Britain.

Al MAR, Museo d’Arte della città di Ravenna dal 28 febbraio al 6 giugno 2009 si terrà la mostra I Preraffaelliti. Il sogno del ’400 italiano da Beato Angelico a Perugino, da Rossetti a Burne Jones.
La mostra, curata da Colin Harrison, Christopher Newall, Claudio Spadoni ripercorre le tappe del movimento londinese, dal momento della sua fondazione nel 1848 fino allo scioglimento del gruppo nel tardo Ottocento. Ne fanno parte: William Holman Hunt, J. Everett Millais, Dante Gabriel Rossetti, Burne-Jones, appoggiati dal critico e artista John Ruskin. La Confraternita dei Preraffaelliti si ispirava alla pittura italiana medioevale e del primo Rinascimento fino a Raffaello, seguendo un ideale recupero di spontaneità e naturalezza, esprimendosi con un realismo minuzioso e simbolico.  A partire dagli ultimi anni del 1800 l’attenzione si volse anche alla pittura del sedicesimo secolo e in particolare a quella veneziana. Dipinti come Dolce Far Niente di Hunt, sono inimmaginabili senza l’esempio del Manierismo, mentre Aurelia (L’Amante di Fazio) di Rossetti è ispirata a Tiziano. Alla fine il Preraffaellismo mutò in quello che è comunemente chiamato Movimento Estetico. La mostra propone le opere degli artisti  che hanno ispirato i Preraffaelliti come Beato Angelico, Gentile da Fabriano, Lorenzo Costa, Perugino. Accanto a questi vengono esposti i dipinti di William Holman Hunt, Dante Gabriel Rossetti, Burne-Jones, John Ruskin, G.P. Boyce, J.W. Inchbold e J. Brett, poi J.W. Bunney, F. Randall e A. Burgess.

La mostra è opromossa da dal Comune di Ravenna, dall’Assessorato alla Cultura, dal Museo d’Arte della città e dal Ashmolean Museum di Oxford con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.

I Preraffaelliti e il sogno italiano Da Beato Angelico a Perugino, da Rossetti a Burne-Jones

28 febbraio – 6 giugno 2010
Sedi: Museo d’Arte della città di Ravenna
The Ashmolean Museum, University of Oxford
Orari: (da marzo) lunedì – venerdì 9-18, sabato e domenica 9-19
(da aprile) lunedì – giovedì 9-19; venerdì 9-21; sabato e domenica 9-19
Ingresso: intero € 8 ridotto € 6 studenti Accademia e Università, insegnanti 4 euro

Per informazioni: tel. 0544/482477, e-mail: [email protected] o visitare il sito: www.museocitta.ra.it



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • I giusti

    (Traduzione di Domenico Porzio) Un uomo che coltiva il suo giardino, come voleva Voltaire. Chi è contento che sulla terra esista la musica. Chi scopre con... Leggere il seguito

    Da  Pupidizuccaro
    CULTURA, SOCIETÀ
  • I gadget

    gadget

    Che cosa sono? Sono tutti quegli oggetti che vengono utilizzati per pubblicizzare un prodotto: magliette, penne, portachiavi ecc. con i simboli dell’azienda. Leggere il seguito

    Da  Musicamore
    CULTURA, MUSICA, PALCOSCENICO
  • Nel 2019 ravenna capitale della cultura, se lo merita?

    2019 ravenna capitale della cultura, merita?

    GRANDE FERRO R è un' imponente scultura di Alberto Burri( 1915/1995) che si trova a Ravenna davanti al Palazzo Mauro De Andrè. La grande scultura rievoca la... Leggere il seguito

    Da  Teoderica
    CULTURA, EVENTI
  • Tango Tres "Guardia Vieja " Mercoledì 23 Giugno, ore 19 - Corte Mosaico Ravenna...

    Tango Tres "Guardia Vieja Mercoledì Giugno, Corte Mosaico Ravenna Festival

    Mercoledì 23 Giugno, ore 19 - Corte Mosaico Tango Tres "Guardia Vieja " Donato D’Antonio chitarra classicaVittorio Veroli violinoSilvio Zalambani sax soprano e... Leggere il seguito

    Da  Empedocle70
    CULTURA, MUSICA
  • I fumettari

    fumettari

    Da quando posso permettermi di farlo, mi capita di chiamare a lavorare in televisione alcuni sceneggiatori di fumetti. Ho cominciato tre anni fa con “Il... Leggere il seguito

    Da  Stepianii
    CULTURA, MEDIA E COMUNICAZIONE
  • I corridoi

    corridoi

    Perdersi nei meandri di un teatro è come entrare in un labirinto senza uscita. Bisogna viverci per poterne conoscere tutti i segreti. Erano ancora in corso molt... Leggere il seguito

    Da  Musicamore
    CULTURA, PALCOSCENICO, TEATRO ED OPERA
  • I vicari

    Quel pomeriggio che mi dovevano esaminare Sulle principali verità della fede Superata ogni prova preliminare Ero vicino al giudizio più alto Ti interrogherà –... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ