Magazine Cultura

I Puritani

Creato il 17 maggio 2010 da Musicamore @AAtzori

Siamo intorno al 1600.

L’argomento è tratto dal dramma “Les tètes rondes et les cavaliers“, di  Ancelot e  Saintine, ispirato al romanzo “Old Mortality” di W. Scott, sulle lotte tra i seguaci di Cromwell (puritani) e quelli degli Stuart.
PARTE I: sul terrapieno di una fortezza dei puritani, presso Plymouth [quadro I]. È l’alba: sir Riccardo Forth (baritono) è amareggiato e deluso. Ama Elvira (soprano), figlia del governatore lord Gualtiero Valton (basso), e sperava di sposarla. Ma ora vengono annunciate, con canti di gioia e preghiere, le sue nozze con lord Arturo Talbo (tenore), partigiano degli Stuart.

Nella sua stanza Elvira [quadro II] parla con lo zio, Giorgio Valton (basso), ricevendone l’assicurazione che nessun ostacolo si frappone alle nozze.

Annunciato dal suono dei corni da caccia, entra gioiosamente Arturo.

In una sala d’armi [quadro III] Arturo canta a Elvira la sua esultanza. Lord Valton gli consegna un salvacondotto per uscire dalla fortezza e affida a Giorgio la figlia: non potrà infatti partecipare al rito a causa di un processo contro una dama sconosciuta ritenuta spia degli Stuart. La dama, rimasta sola con Arturo, gli rivela il suo nome: Enrichetta di Francia (soprano), vedova di Carlo I.

Arturo, richiamato ai doveri della sua causa, le promette aiuto. Poco dopo, col velo nuziale dimenticato da Elvira, Arturo copre Enrichetta per condurla fuori della, fortezza. Riccardo, entrato in quell’istante, vuol battersi con il rivale. Si interpone la dama, il velo cade, e Riccardo, riconoscendo la donna, intuisce le intenzioni di Arturo. Deciso a sfruttare la situazione, non si oppone perciò alla sua fuga. Ma quando Elvira viene a sapere della fuga di Arturo, ne rimane sconvolta e prende a vaneggiare.
PARTE II: i puritani, costernati, commentano l’accaduto, approvando la sentenza del Parlamento che condanna a morte Arturo. Appare Elvira, assorta nel rimpianto dell’amato. Giorgio, commosso, prega Riccardo di aiutarlo a salvare Arturo. Ma Riccardo rifiuta: se non altro, l’amor di patria glielo impedisce. Anche Giorgio si infiamma e in un duetto essi giurano di combattere il nemico.
PARTE III: è notte e imperversa un uragano, placato il quale appare Arturo. Sente Elvira cantare una canzone a lui ben nota, e le risponde. Elvira accorre, si getta tra le sue braccia, ascolta il racconto delle sue peripezie e sembra riacquistare la ragione. Ma a un cupo rullar di tamburi ripiomba nel ,delirio.

Irrompono i Puritani guidati da Riccardo i quali, vedendo Arturo, vogliono procedere all’esecuzione della sentenza. Elvira, atterrita, si riprende dichiarando di voler morire insieme all’amato. L’arrivo di un messo, con la notizia della sconfitta degli Stuart e un decreto di amnistia per i loro seguaci, toglie tutti da un crudele imbarazzo. Arturo si riunisce alla sua diletta e un coro di gioia chiude l’opera.
Ed io aggiungo che finalmente un’opera lirica finisce bene con…e vissero felici e contenti.

I Puritani, musicata da Vincenzo Bellini, sarà la prossima opera in programma al Teatro lirico di Cagliari.
Il cast sarà composto da
Lord Gualtiero Valton Mattia Denti
Sir Giorgio Riccardo Zanellato/Burak Bilgili (1, 4)
Lord Arturo Talbo John Osborn/Mario Zeffiri (1, 4,

8)

Sir Riccardo Forth Luca Salsi/Vitaliy Bilyy (1, 4)
Sir Bruno Robertson Gianluca Floris
Enrichetta di Francia Rossana Rinaldi
Elvira Mariella Devia/Eglise Gutierrez (1, 4,
8)

maestro concertatore e direttore Ramon Tebar
Orchestra e Coro del Teatro Lirico


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Dossier Paperblog