Magazine Cultura

I Rachel's, post rock avantgarde ensemble, quarta parte

Creato il 23 dicembre 2010 da Empedocle70

Dopo aver toccato simili punte di raffinata avanguardia post-rock da camera, i Rachel's si indirizzano verso un folk-rock neoclassico, che ha nelle suite di Art Zoyd e Univers Zero. Selenography (Touch & Go, 1999), registrato nell'arco di due anni da una formazione mutevole attorno ai tre leader, cristallizza il sound in una forma solenne e marziale di folk per pianoforte e sezione d'archi, una forma di musica strumentale che e` al tempo stesso melodica e pittorica, ma sulla falsariga piu` della musica new age che della musica classic, dalle tinte notturne e romantiche ("French Galleasse", "Forgiveness", "On Demeter"). Oltre ai soliti temi post-rock e classici, subentrano sonorità spiccatamente folk, country e a tratti perfino medievali ("Honeysuckle Suite"), mentre soltanto la miscela di musica dissonante, jazz notturno e musica da camera romantica di On Demeter, l'armonia sospesa in maniera minimalista di An Evening Of Long Goodbye e la parodia delle colonne sonore di The Mysterious Disappearance of Louis LePrince lasciano sperare in qualcosa di piu` sostanzioso e meno ripetitivo.
Nonostante che a dare manforte alla compagine di Baltimora, oltre a un'orchestra di quattordici elementi, ci siano anche la voce "mistica" di Giovanna Cacciola degli Uzeda e la presenza palpabile di Bob Weston degli Shellac, questo disco aggiunge ben poco ai precedenti capolavori.
Con Full On (Quarterstick, 2000) i Rachel's si avvalgono della collaborazione della band di punta della nuova scena elettronica d'oltre Oceano, i Matmos, per il remix più sperimentale di "The Precise Temperature Of Darkness" e ripropongono "Full On Night" con nuovi e sempre più forbiti arrangiamenti.
Prodotti dalla Quarterstick (derivazione della Touch & Go, che annovera, tra gli altri, i June Of '44), i Rachel's mantengono anche stretti contatti con altre formazioni della scena indie, tra Chicago e Louisville. Rachel Grimes, ad esempio, collabora con The Sonora Pine (anche loro su Quarterstick Records), band in cui milita Kevin Coultas, batterista per gli stessi Rachel's ed ex Rodan; Jason Noble (anche'egli ex Rodan) suona negli Shipping News; come detto, partecipa al lavoro, nella veste di bassista e ingegnere del suono, anche Bob Weston, bassista degli Shellac (oltre che produttore per gruppi quali Archers Of Loaf, Hurl etc.). L’EP mette in evidenza la loro pari abilità sia con il jazz (il motivo d'insieme, gli assoli sperimentali, la coda noisy) che con la musica classica (la ballata per piano, gli struggimenti di violino).

continua domani

http://feeds.feedburner.com/ChitarraEDintorni

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • I corridoi

    corridoi

    Perdersi nei meandri di un teatro è come entrare in un labirinto senza uscita. Bisogna viverci per poterne conoscere tutti i segreti. Erano ancora in corso molt... Leggere il seguito

    Da  Musicamore
    CULTURA, PALCOSCENICO, TEATRO ED OPERA
  • Orda nera. I documenti (I)

    Orda nera. documenti

    “Bombe contro le sedi dei partiti di sinistra a Partinico. Di Notte e senza vittime” (Giulio Andreotti, 1947, L’anno delle grandi svolte nel diario di un... Leggere il seguito

    Da  Casarrubea
    CULTURA, SOCIETÀ, STORIA E FILOSOFIA
  • I sogni...

    sogni...

    I sogni, sappiamo, sono davvero strani: qualcosa magari ci appare straordinariamente chiara, minuziosa come la cesellatura di un orafo, su altre cose invece si... Leggere il seguito

    Da  Linda
    CULTURA, LIBRI
  • I miliardari

    miliardari

    BICEFALO - Vuoto o con il cervello? E... il cuore? Il denaro, dunque, rappresenta una grossa incognita. A quanto pare, il mestiere del miliardario è difficile;... Leggere il seguito

    Da  Renzomazzetti
    CULTURA
  • I Templari

    Templari

    ... nonostante tutto il sangue versato nel Nome Santo di Cristo ...Nato dall'unione di nove Francesi l'Ordine dei Poveri Cavalieri di Cristo e del... Leggere il seguito

    Da  Iside
    CULTURA, STORIA E FILOSOFIA
  • I risentiti

    «Il desiderio mimetico punta all'[essere assoluto] di qualcun altro ch'è sempre nei nostri occhi, mentre noi stessi non lo siamo mai, per lo meno ai nostri occh... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ