Magazine Poesie

I ventotto comandamenti

Da Parolesemplici

 

Non chiedetemi se sono stanco
non fatelo con la voce bassa
non ditemi di non camminare
sono ancora troppo occupato
non domandatemi dove sono le vostre idee
io so dove non trovare le mie
Non urlate frasi rossastre
tenetele nelle tasche scucite
non ubriacatevi di notte
di giorno è troppo interessante
non chiamatemi uomo
non chiamatemi donna
non chiamatemi e basta
resta qui, in queste pieghe malconce delle strade,
il nome di tutti.
Non ascoltate quello che sto dicendo
accartocciatelo tra le vostre vene
non respirate troppo
il vento vi trafiggerà
non opponetevi
non protestate fra le strade
non combattete nelle zone rosse
distruggete le zone rosse
protestate anche sulle cime delle montagne
non parlate di me a nessuno
spiegategli cosa non sono riuscito a fare
non scioglietevi in nome della legge
sciogliete la legge e il suo nome
non programmate i vostri pomeriggi
troppo tristi per dirli a parole
non piangete mentre avanzate
non rivoluzionatevi la domenica
rivoluzionate tutto ogni giorno
non cadete sul nulla
in un bicchiere di vino
in una pozzanghera statale
non sorridete ai marciapiedi morti di solitudine
non scriveteci su i vostri ponti distrutti
non sussurratemi le mie qualità insoddisfatte
sapete solo cosa non posso essere
non arrampicatevi alle finestre che colano dai palazzi
ai pali della luce svenuti
ai rami ossessionati dalle foglie
alle monete nei piattini dei suonatori
non presentavi mai al silenzio
non vi ascolterà
non dimenticate i nostri giorni di vento
e
soprattutto
non ripetete mai la parola non in una poesia.

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il guerriero della luce crede.Poiché crede nei miracoli,i...

    guerriero della luce crede.Poiché crede miracoli,i...

    Il guerriero della luce crede.Poiché crede nei miracoli,i miracoli cominciano ad accadere.Poiché ha la certezza che il suo pensieropuò modificare la sua... Leggere il seguito

    Da  Rossellamartielli
    POESIE, TALENTI
  • Ho seguito i tuoi passi

    , a volte sono anche tornata indietro. Ho percorso strade tortuose scoprendo di averle allungate come una sciocca. Ho commesso errori, a volte ho ripetuto gli... Leggere il seguito

    Da  Catesinclair
    POESIE, TALENTI
  • E i fiori sfolgoravano

    fiori sfolgoravano

    Tu eri la sua creatura amata, e era l’odore dei pini e dell’erba falciata, dei fiori, e dell’acqua… E si consumavano, si sfolgoravano allora, nel precipitante... Leggere il seguito

    Da  Viadellebelledonne
    POESIE, TALENTI
  • I Remember You

    Filed under: Dal web, Visioni Tagged: chet baker, i remember you, jazz Leggere il seguito

    Da  Villa Telesio
    POESIE, TALENTI
  • I want to believe

    want believe

    Flying Spaghetti MonsterLa sua richiesta era sensata: che al pastafarianesimo fosse data la stessa importanza delle altre religioni. Leggere il seguito

    Da  Villa Telesio
    POESIE, TALENTI
  • I capolavori

    capolavori

    (...sono un re d'un regno piovoso - Ch. Baudelaire, I fiori del male)I capolavori,signori e signore,sono lenzuoli stesi al sole,bandiere che s’agitano... Leggere il seguito

    Da  Bruno Corino
    POESIE, TALENTI
  • Se i sensi

    sensi

    , i sensi tuttiinsieme usassero carezzacome a volte adombranosul primo fiore sericoanche con il riflessodella luce serotina iridescente d’ilare tristezza sotto... Leggere il seguito

    Da  Sogniebisogni
    POESIE, TALENTI

Magazines