Magazine Basket

Il 31 maggio inizia l’avventura del Sistema Under 19

Creato il 29 maggio 2010 da Basket - Di Tutto Un Po'
Il 31 maggio inizia l’avventura del Sistema Under 19

L’Under 17 del Sistema Basket non è riuscita a qualificarsi alle finali nazionali nonostante abbia vinto 2 partite su 3 (vittorie contro Loano e Bologna, sconfitta contro Caserta). I ragazzi di Romanin sono usciti per differenza canestri. «Siamo comunque molto soddisfatti per i risultati ottenuti, purtroppo nell’ultima partita si è sentita la stanchezza delle partite precedenti nelle percentuali al tiro. Siamo comunque campioni regionali nonostante la grande concorrenza. E anche all’interzona abbiamo battuto la prima squadra della Liguria e la Fortitudo quindi un grande risultato lo stesso». Qualificazione invece avvenuta per l’Under 19 che domenica inizia le finali nazionali di Bologna (dal 31 maggio al 6 giugno). Il Sistema è capitato in un girone di ferro con l’Azzurra Roma, la Pallacanestro Reggiana e Virtus Bologna. «Essere alle finali nazionali è un traguardo straordinario che da lustro alla nostra società e a quello che il settore giovanile del Sistema Basket. Tanto per cambiare siamo finiti nel girone in assoluto più difficile, d’altronde noi essendo una piccola società non abbiamo molto peso specifico. Bologna è la squadra che ospita le finali ed è la candidata principale al titolo, Roma è la migliore tra le seconde del concentramento interregionale e hanno 5 giocatori che giocano in pianta stabile in B2.  Reggio Emilia poi è una squadra che ha un livello fisico devastante con anche due giocatori di 2 metri e 10». Le due favorite per il titolo finale sono proprio la Virtus Bologna e la Benetton Treviso (campione in carica). «La Virtus è sicuramente la squadra da battere ma il livello, come tutti gli anni, è molto alto. La Benetton sicuramente difenderà con onore il titolo, non escluderei la Montepaschi Siena che è molto forte e come outsider secondo me c’è Bergamo che potrebbe essere una sorpresa». Il team di Romanin deficita dal punto di vista fisico ma cercherà, come al solito, di imporre il suo gioco fatto di rapidità, intensità difensiva, 1 contro 1, e tiro da fuori. «Noi giocheremo al massimo. Il nostro obiettivo è cercare di evitare la quarta posizione, arrivando terzi possiamo giocare lo spareggio per passare. In caso contrario sarà comunque un onore e motivo d’orgoglio essere arrivati fin qui».

Alessandro Mecchia

tratto da “Il Popolo” del 29 maggio 2010



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazines