Magazine Calcio

Il calcio popolare. L'Ardita Due Mari

Creato il 10 giugno 2014 da Stefano Pagnozzi @StefPag82
Il calcio popolare. L'Ardita Due Mari
Di seguito qualche informazione dal sito web progettoalchimie.it sull'Ardita Due Mari, associazione sportiva dilettantistica di Taranto, che, assieme a diverse altre realtà di calcio popolare di tutta Italia, l’U.S. Centro Storico Lebowski di Firenze, l'  Atletico San Lorenzo a Roma, l’Associazione Sportiva Quartograd e la Stella Rossa 2006 a Napoli o ancora il Brutium Cosenza, lo Spartak Lecce, e l' Ideale Bari , solo per citarne alcuni, ha riportato colore e passione sugli spalti dei piccoli impianti di quartiere.
Il pallone che salva da solitudini, povertà e criminalità. Il potere provvidenziale del calcio. Il calcio senza i milioni. Senza scommesse. Senza diritti televisivi che ne snaturano l’origine. Distante da tornelli e tessere del tifoso. Così vicino invece ai vecchi gradoni di uno stadio che ricordano, e raccontano, di imprese di provincia che si tramandano di padre in figlio. È questa la passione che raccontiamo. Come quella della nascita del calcio popolare. Il calcio “dal basso”. Il calcio senza barriere. Senza steward che perquisiscono e indicano dove sederti. Siamo vicini. Uno accanto all’altro. Una sciarpa al collo, quella dell’Ardita. Dell’Ideale Bari. Dell’Atletico San Lorenzo. Del Quartograd. Dell’Afro Napoli United, promosso dalla terza alla seconda categoria del campionato FIGC. Bandiere. Fumogeni. Sì, proprio quelli vietati. Siamo vicinissimi e non c’è traccia della paura. Due bottiglie di birra, sì quelle che in Italia non si può e all’estero sono vendute all’interno dello stadio, che si incrociano l’una con l’altra prima del fischio d’inizio. Passione, tanta. Come il colore. Un pallone gestito e finanziato secondo valori stabiliti in Assemblea pubblica. Rispetto. Lealtà. Lotta al razzismo. Partecipazione. Fratellanza e sostegno reciproco. Onestà. Seguendo l’esperienza del St. Pauli ad Amburgo, in Germania. La squadra appartiene ai tifosi ed è stata la prima a portare avanti una forte identità antinazista negli stadi tedeschi. Valori, quello dell’antifascismo e della lotta al razzismo, alla base del progetto dell’Ardita Due Mari, a Taranto.
Obiettivo. Essere portatori dei reali valori dello sport, in qualsiasi campo di calcio. In ogni categoria. Il progetto Ardita Due Mari segue quel processo di risveglio e presa di coscienza della città, che ha visto molti ragazzi tarantini impegnati contro la devastazione ambientale della grande industria. Non solo. Opere di riqualificazione dei quartieri. La difesa della loro storia. Contro l’abbandono e il degrado. Partecipazione e aggregazione. Volontà e passione. I sogni e le speranze di ragazzi attraverso i sani valori di un pallone. Quello vero. Distante da denaro e da sponsor.
Riscoprendo quella sacralità che ha il calcio quando c’è solo la passione a muoverne i fili. Ardita Due Mari non solo come ritorno alle origini del pallone quindi, ma anche impegno sociale. Con chi non ha le possibilità di praticare sport. Con la strada, che si riappropria del suo ruolo. Con il popolo, che per la strada, ritrova la sua forza e la sua passione nel ricominciare. Nel cominciare, a ribellarsi. Perchè parte del progetto Ardita Due Mari è lotta alla repressione. La stessa, consumata in questi anni nelle curve a colpi di daspo e tornelli. I risultati, sotto gli occhi di tutti. Allora, ribelliamoci su quei gradoni. Sosteniamo il calcio popolare. Sosteniamo l’Ardita Due Mari. Con sciarpe, bandiere e fumogeni. È un’opportunità. Per mostrare che è possibile, proprio dal calcio, pensare in un altro modo. Rispettare la propria città. Il proprio quartiere. Valorizzando le differenze e promuovendone i valori. Contaminiamoci di tolleranza. Per parlare una sola lingua.
Fonte:progettoalchimie.it

Qui altri post interessanti sulle realtà di calcio popolare italiane:


Quartograd: la fiaba di un popolo sognatorehttp://infoazionariatopopolarecalcio.blogspot.it/2014/02/quartograd-la-fiaba-di-un-popolo.html
“Restituire il calcio al popolo” Ecco l’Ardita, la squadra dei tifosi(VIDEO)http://infoazionariatopopolarecalcio.blogspot.it/2013/12/restituire-il-calcio-al-popolo-ecco.html
Calcio popolare, perché la passione non è una mercehttp://infoazionariatopopolarecalcio.blogspot.it/2014/04/calcio-popolare-perche-la-passione-non.html
A.S.D. Stella Rossa Duemilaseihttp://infoazionariatopopolarecalcio.blogspot.it/2013/01/dilettanti-contro-il-calcio-moderno-asd.html

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog