Magazine Cultura

Il Canada censura Money for Nothing dei Dire Straits

Creato il 18 gennaio 2011 da Iannozzigiuseppe @iannozzi

a cura di Iannozzi Giuseppe

Il Canada censura Money for Nothing dei Dire Straits (firmata a quattro mani con Sting) per via di questa frase: “See the little faggot with the earring and the makeup/ Yeah buddy that’s his own hair/ That little faggot got his own jet airplane/ That little faggot he’s a millionaire (traduzione: Vedi la checca truccata e con l’orecchino/ Si amico, sono i suoi capelli/ Questa checca possiede un jet/ La checca è un milionario).

La censura, più che mai ingiustificata, arriva dopo 25 anni. E’ segno dei tempi purtroppo che la società sta sempre più sprofondando in un medioevo inquisitorio e fascistoide. Una società che punisce gli artisti e mai i criminali, i terroristi fascisti e rossi oggi latitanti e sparsi (e scomparsi) nell’America Latina ma anche nel freddo Canada, più o meno dalle parti della repubblicana conservatrice Sarah Palin.

Il Canada censura Money for Nothing dei Dire Straits
clicca guarda e ascolta


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Modi di dire con il numero 4

    Modi dire numero

    In italiano ci sono stranamente molti modi di dire con il numero QUATTRO. Ecco i più comuni:A quattr'occhi in confidenza. Es. "parlare a quattr'occhi"Gridare... Leggere il seguito

    Da  Scuolasara
    CULTURA
  • alessia e michela orlando: OMSA: UCCIDERE, COME DIRE, IL NOSTRO SOGNO

    alessia michela orlando: OMSA: UCCIDERE, COME DIRE, NOSTRO SOGNO

    Dipingo non quello che vedo, ma quello che ho visto. Edvard Munch UCCIDERE, IL NOSTRO SOGNO-INCUBO Ormai Malvonterieri Sogniamo Amore Uccidere: in forma di... Leggere il seguito

    Da  Gurufranc
    CULTURA
  • Wild nothing

    Wild nothing

    Se volete capire che cos'è un gruppo indie pop negli anni '10 del 2000 andate a vedere un concerto dei Wild nothing, cosa che io ho fatto ieri andando al Circol... Leggere il seguito

    Da  Lo Sciame Inquieto
    CULTURA
  • Nothing Personal di Urszula Antoniak

    Nothing Personal Urszula Antoniak

    Nothing Personal racconta la storia di Anne (Lotte Verbeek), una donna che vuole lasciarsi il passato alle spalle. Il motivo non ci è manifestato, ma la... Leggere il seguito

    Da  Taxi Drivers
    CINEMA, CULTURA
  • Nothing Personal

    Nothing Personal

    Lascia poco spazio alle parole il debutto sul grande schermo dell’olandese Urszula Antoniak che preferisce affidarsi (/abbandonarsi) al cinema del non detto... Leggere il seguito

    Da  Eraserhead
    CINEMA, CULTURA
  • Burnt Money

    Burnt Money

    Argentina, 1965. Tre banditi rapinano un blindato facendo una strage. Ricchi ma ricercati dalla polizia fuggono in Uruguay dove trovano rifugio in un... Leggere il seguito

    Da  Eraserhead
    CINEMA, CULTURA
  • Dire

    Dire

    Come mai è smarrito il punto di vista critico che esige il massimo di intelligenza e di inventività scientifica? Perché cervelli ristretti e meschini... Leggere il seguito

    Da  Renzomazzetti
    CULTURA