Magazine Cultura

Il cavaliere davvero oscuro

Creato il 20 luglio 2012 da Cannibal Kid
Condividi Il cavaliere davvero oscuro L’hype era alle stelle. L’attesa per l’ultimo capitolo della trilogia di Batman firmata da Christopher Nolan, regista ancor più osannato dopo Inception, era altissima. I film dei supereroi poi tirano sempre più di un carro di buoi e pure più di un carro di peli di f**a, come confermato dal recente e clamoroso successo di The Avengers e da quello più contenuto ma comunque buono di The Amazing Spider-Man. Eppure, mancava qualcosa. Il precedente Il cavaliere oscuro aveva riempito le sale cinematografiche mondiali non solo per il film in sé, ma anche “grazie” alla commozione per la scomparsa avvenuta poco tempo prima di Heath Ledger, alle prese nella pellicola con la fenomenale performance di Joker. A questo nuovo Il cavaliere oscuro - Il ritorno (The Dark Knight Rises) mancava un simile tragico traino. A darglielo ci ha pensato uno squilibrato, che questa notte ha deciso di fare una strage in un cinema di Denver dove avveniva la prima proiezione di mezzanotte del film. La notizia è già l’apertura di tutti i telegiornali e siti del mondo e si parlerà di saga maledetta e presto comincerà, se non è già partita, la solita pretestuosa polemica su come i film possano provocare la violenza. L’assassino indossava una maschera antigas come Bane, il cattivo della pellicola, in una maniera analoga a quanto avveniva nella scena iniziale di Scream 2, in cui un emulatore di Ghostface realizzava una carneficina in un cinema. Tanti si erano lamentati dell’uscita italiana “ritardata”, che avverrà soltanto il prossimo 29 agosto, con oltre un mese di ritardo rispetto agli Usa e a gran parte del resto del mondo. Cercando di sdrammatizzare su un evento così drammatico, diciamo che, per una volta, forse c’è andata bene così.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il Dubbio

    Dubbio

    Stavo improntando tutta la rece sul fatto di come "il Dubbio" abbia un esagerato impianto teatrale quando scopro, appena 5 minuti prima di mettermi a scrivere,... Leggere il seguito

    Da  Giuseppe Armellini
    CINEMA, CULTURA
  • Il messaggero

    messaggero

    Arriva, dopo mesi di estenuante attesa, il terzo ed ultimo capitolo della saga di Lois Lowry dedicata alla fantascienza distopica per ragazzi. Leggere il seguito

    Da  Mirco
    CULTURA, LIBRI
  • Il bucaneve

    bucaneve

    C’era una volta in una foresta incantata degli alberi ricoperti di neve. La nebbia vorticava intorno ad essi e il gelo aveva ornato di cristalli tutto intorno... Leggere il seguito

    Da  Fiaba
    CULTURA, LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI
  • Il silenzio

    Flannery O’Connor scriveva che se si è sopravvissuti alla propria infanzia si possiedono abbastanza informazioni sulla vita per il resto dei propri... Leggere il seguito

    Da  Marcofre
    CULTURA, TALENTI
  • Il mandolinista

    mandolinista

    Quando ho cominciato a studiare seriamente la musica al Conservatorio ho scoperto che uno dei mandolinisti più famosi al mondo era sardo. Si chiamava Giuseppe... Leggere il seguito

    Da  Musicamore
    CULTURA, PALCOSCENICO, TEATRO ED OPERA
  • Il coraggio

    coraggio

    Il coraggio Nel 2006 un giornalista della Stampa di Torino, aprì in internet un sito titolato “Torinolimpiade2006” e mi chiese di tenere una pagina di questo... Leggere il seguito

    Da  Fernando
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Il motivetto

    Chissà quante volte vi è capitato di ascoltare una canzone e canticchiarla anche mentalmente tutto il giorno. A me è successo ieri con la canzone scritta da... Leggere il seguito

    Da  Musicamore
    CULTURA, PALCOSCENICO, TEATRO ED OPERA