Magazine Attualità

Il Centrodestra senza Bossi e Berlusconi…

Creato il 06 aprile 2012 da Candidonews @Candidonews

Il Centrodestra senza Bossi e Berlusconi…

In soli cinque mesi ci siamo liberati del duo B&B. Berlusconi e Bossi sono usciti di scena, almeno apparentemente.

Se il primo rimane comunque il padre padrone del Pdl,  il destino del secondo è ancora tutto da scrivere. Travolto, forse suo malgrado, dagli scandali finanziari del tesoriere Belsito, il Senatur è stato costretto a lasciare. Dopo piu di ventanni, la Lega si ritrova senza guida. Maroni, Zaia, Tosi ed altri affilano le armi per ‘prendere’ le redini del movimento. Non è dato sapere poi quanti dirigenti rimarranno ‘illesi’ dallo scandalo che sta travolgendo ‘il cerchio magico’ bossiano.

Mentre i militanti protestano e molti elettori appaiono delusi, la Lega si trova davvero difronte ad un bivio. Dopo la tempesta potrebbe paradossalmente uscirne anche rafforzata, magari da una segreteria Maroni, in grado di ricucire con il PDL (ed anche con il  Terzo Polo) da posizioni non subalterne e che potrebbe anche aumentare il proprio bacino elettorale, uscendo dalla nicchia in cui il populismo sguaiato di Bossi ha posto il movimento.

Allo stesso modo però le tensioni e gli scontri interni, senza la presenza del leader carismatico, potrebbero sfociare in una clamorosa scissione, mandando quindi in frantumi i sogni di una Lega in grado di poter incidere nel Governo portando avanti le istanze del Nord.

E’ ancora troppo presto per capire cosa accadrà, come reagirà l’elettorato, quali e quanti dirigenti si ‘salveranno’ dalle inchieste e quale esito avranno le stesse.

Una cosa è certa, senza Berlusconi e Bossi, il CentroDestra è tutto da ridisegnare e non è detto che ciò non possa giovare allo stesso fronte conservatore, mettendo in crisi il polo progressista spiazzato dagli eventi.

Scandali, tesorieri indagati, tangenti in Regione, partiti travolti. Chi ci guadagna al momento? Chi non appartiene al mondo della politica, ovvero i Tecnici. Monti e Fornero saranno contenti.

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :