Magazine Cinema

Il Cinema di Post Scriptum: After Earth tra le novità della settimana

Creato il 07 giugno 2013 da Postscriptum
 

After Earth 3
Diverse questa settimana le novità al Cinema, tra cui “After Earth”, “Quando meno te lo aspetti” e “Voices”. Andiamo a presentare i film nei loro particolari.
After EarthAfter Earth, diretto da M. Night Shyamalan, USA 2013, Fantascienza
con Will Smith, Jaden Smith, Sophie Okonedo, Zoe Kravitz, Isabelle Fuhrman, David Denman, Lincoln Lewis, Kristofer Hivju, Sacha Dhawan, Chris Geere, Jaden Martin, Jon Rainey
Soggetto e Sceneggiatura: Gary Whitta, Stephen Gaghan, Will Smith
Fotografia: Peter Suschitzky
Montaggio: Steven Rosenblum
Musica: James Newton Howard
Prodotto da Blinding Edge Pictures, Overbrook Entertainment per Warner Bros. Italia, colore, 103′

Tornano insieme a recitare Will Smith e il figlio Jaden, adesso giovane ragazzo e non più bambino come in “La ricerca della felicità”. Stavolta sono Il generale Cypher, dell’esercito di Nova Prime, e il giovane allievo e figlio Kitai, che sopravvivono al disastro della loro aeronave che si schianta sulla Terra, ora pianeta ostile e non abitato dall’uomo. Il generale resta ferito e tocca dunque al giovane soldato recuperare il necessario per tornare indietro e sopravvivere. In lotta con alieni che avvertono la paura dell’uomo per uccidere, e contro la natura pericolosa della Terra poi, un film di fantascienza che segue i canoni del genere ma aggiunge il rapporto tra padre e figlio, la post-distruzione della Terra(tema molto ricorrente nell’ultimo periodo) e la lotta contro nemici inesorabili per superare il proprio terrore.

Quando meno te lo aspetti
Quando meno te lo aspetti(Au bout du conte), diretto da Agnès Jauoi, Francia 2013, Commedia
con Jean-Pierre Bacri, Agnès Jaoui, Agathe Bonitzer, Arthur Dupont, Valerie Crouzet, Dominique Valadié, Benjamin Biolay, Laurent Poitrenaux, Beatrice Rosen, Didier Sandre
Soggetto e Sceneggiatura: Jean-Pierre Bacri, Agnès Jaoui
Montaggio. Fabrice Rouaud
Fotografia: Lubomir Bakchev
Prodotto da Les Films A4, France 2 Cinéma, Memento Films Production per Lucky Red, colore, 113′

Storie di uomini e donne affrontate sul tono della commedia e della leggerezza tutta francese. Amore sognato tra Laura e il suo principe azzurro Sandro, Pierre che ha paura delle previsioni di una maga sulla sua vita, quindi chi cerca avventura come Maxime e chi sogna la carriera di attrice come Marianne. Classiche situazioni del cinema d’oltralpe in un film particolare ma che sembra finire anch’esso nei cliché che già conosciamo.

Voices
Voices(Pitch Perfect), diretto da Jason Moore, USA 2012, Musical
con Anna Kendrick, Elizabeth Banks, Alexis Knapp, Rebel Wilson, Brittany Snow,Christopher Mintz-Plasse, Anna Camp, Freddie Stroma, John Michael Higgins, Skylar Astin, Adam DeVine, Hanah Mae-Lee
Soggetto: Mickey Rapkin
Sceneggiatura: Kay Cannon
Montaggio: Lisa Churgin
Fotografia: Julio Macat
Musica: Christophe Beck, Mark Kilian
Prodotto da Brownstone Productions, Gold Circle Films per Universal Pictures, colore, 114′

Beca è una ragazza che inizia il college alla ma ha una sola passione: la musica. Per un susseguirsi di circostanze conosce la squadra di cantanti guidata dalla severa Aubrey, e conosce le altre ragazze che ne fanno parte. L’obiettivo è arrivare alla gara importante tra college che si svolge a New York. Film musicale, che sembra un talent show come quelli che vediamo in tv in alcuni tratti, ma ha anche gli elementi della commedia e toni leggeri. Senza troppe pretese, ma quanto basta per divertirsi.

The Bay
The Bay, diretto da Barry Levinson, USA 2012, Fantascienza
con Christopher Denham, Nancy Aluka, Keter Donohue, Kristen Connolly, Michael Beasley, Steven Kunken, Frank Deal, Lauren Cohn, Jane McNeill, Alisa Harris
Soggetto: Barry Levinson
Sceneggiatura: Michael Wallach
Fotografia: Josh Naussbaum
Montaggio: Aaron Yanes
Prodotto da Automatik Entertainment, Hydraulx per M2 Pictures, colore 86′

Un pericolo imminente per tutta la gente di Chesapeake Bay, Maryland, che alcuni biologi hanno portato alla luce: la contaminazione dell’acqua e del territorio può dar vita a conseguenze catastrofiche. Comincia tutto il 4 luglio, mentre la città si prepara a festeggiare la Festa nazionale. Tutto è descritto da una giornalista in collegamento, che ha vissuto l’accaduto, e racconta come un parassita poteva distruggere qualunque essere vivente che si trovava di fronte. Film di denuncia, con un tema forte e deciso, e che parte tutto dalle conseguenze dell’inquinamento dell’ambiente.

Paulette
Paulette, diretto da Jérôme Nicola, Francia 2012, Commedia
con Bernadette Lafont, Dominique Lavanant, Carmen Maura, Françoise Bertin, Andrè Penvern, Axelle Laffont, Matthias Melloul
Soggetto: Jerome Enrico
Sceneggiatura: Jérôme Enrico, Bianca Olsen, Cyril Rambour, Laurie Aubanel
Prodotto da Moviemax, colore, 88′

Paulette è una pensionata che vive nella periferia di Parigi. Scontrosa, antipatica, razzista e per di più ce l’ha col mondo intero perché non arriva mai a fine mese con la pensione. Quando una sera vede sotto il palazzo dove abita un gruppo di spacciatori di droga, decide di intromettersi in quegli affari e, con la sua abilità di pasticciera, comincia a creare torte alla cannabis. Ma scoprirà che non è tutto così facile. Commedia surreale che pone diversi temi, come il problema economico e sociale di molte persone, che, qui in modo paradossale vendendo droghe leggere, ma più in generale sono disposte a inventare di tutto pur di migliorare la propria vita.

Il Libro Della Giungla
Il Libro della giungla(The Jungle Book), diretto da Wolfgang Reitherman, USA 1967, Animazione
Soggetto: basato su “Storie di Mowgli” di Rudyard Kipling
Sceneggiatura: Ralph Wright, Larry Clemmons, Ken Anderson, Vance Gerry
Montaggio: Norman Carlise, Tom Agosta
Musica: George Bruns
Prodotto da Walt Disney Productions, colore, 78′

Edizione restaurata del celebre film d’animazione del 1967, con le avventure del giovane Mowgli, abbandonato da piccolo su un lago e cresciuto dagli animali della foresta. Amico della pantera Bagheera, dovrà affrontare la minaccia della tigre Shere-Kan e scappare al serpente Kaa, ma lo aiuteranno ancora Bagheera e l’orso Baloo anche se Mowgli non vorrà tornare al villaggio degli uomini. Capolavoro senza tempo.

La Stanza delle farfalle Film
The Butterfly Room – La stanza delle Farfalle, diretto da Jonathan Zarantonello, USA, Italia 2012, Thriller
con Barbara Steele, Ellery Sprayberry, Julia Putnam, Heather Lagenkamp, Ray Wise, Erica Leerhsen, Camille Keaton, James Karen
Soggetto: Jonathan Zarantonello
Sceneggiatura: Jonathan Zarantonello, Paolo Guerrieri, Luigi Sardiello
Fotografia: Andrew Strahorn
Montaggio: Clelio Benevento
Musica: Aldo De Scalzi, Pivio
Prodotto da Achab Film, Emergency Exit Pictures, colore, 90′

Ann è una signora solitaria che veste in modo elegante e possiede una grande collezione di farfalle, e conosce una bambina, Alice, che ammira le farfalle e a cui Ann si attacca in modo forte. Questo rapporto scatena in Ann comportamenti irrazionali che la portano a commettere diversi delitti efferati senza farsi svelare. Solo Julie, la figlia della vicina di casa, si accorge che c’è qualcosa che non va, e si introduce in quella casa.

After-Earth-2013-Wallpapers

Giuseppe Causarano


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :