Magazine Maternità

Il cromosoma

Da Wondermum
I Nonni ci viziano e oggi pomeriggio dopo la scuola ci hanno portato al cinema a vedere il film dei Puffi.
La sala era deserta, solo altre quattro persone oltre noi sette.
Entriamo con un certo anticipo e i bimbi (figlie più Cuginetto It) sono tutti pimpanti e incontenibili.
Come sempre.
"Possiamo andare lì giù a correre??" chiede Canterina indicando il fondo sala vicino allo schermo gigante.
"Sì!" risponde Nonno M. che lascia liberi i bimbi molto più della nonna.
"No!" risponde Nonna M. che, ansiosa, ha sempre paura che si facciano male, che rompano, che disturbino, che li rapiscano, che un alieno atterri da marte per un incontro ravvicinato del terzo tipo e incontrando i suoi nipoti scappi a gambe o tentacoli levati.
"Sì, potete! Lasciali andare Nonna M., vanno solo un po' a sgranchirsi le gambe e appena si spengono le luci tornano su inciampando nei gradini... Cosa vuoi che facciano??"
Ma anch' io ho il potere soprannaturale di sbagliarmi di grosso.
Non faccio in tempo a scambiare due frasi con la nonna che dalla porta di ingresso entra un omone grasso e baffuto che urla:
"BAMBINI! NON TOCCATE LO SCHERMO GIGANTE!!!"
Non ci posso credere.
Non mi posso distrarre un momento che la figura di merda appare come un fulmine a ciel sereno.
"Io non mi ero accorta che stessero mettendo le mani sullo schermo, e tu? Nonna, facciamo finta di non conoscerle..."
L'omone se ne va.
Babet aspetta che la porta si chiuda bene, si appropinqua e allunga la sua mano verso il telone bianco.
"BABET!" urliamo in coro io e Nonna M.
"Bimbe, venite a posto! Ma è possibile che mi dovete sempre far fare figuracce? Ma vi sembra il modo di comportarvi?"
L'omone rientra e viene a spiegare a noi e alle bimbe perchè non bisogna toccare lo schermo.
Tra tutte le spiegazioni fornite quella che catalizza l'attenzione di Cuginetto It è il fatto che ventimila euro, per ripagarlo in caso di rottura, con la paghetta settimanale non riesce a recuperarli di certo.
Nel frattempo io non mi capacito di avere delle bambine così irriverenti che, quando siamo in giro, sembra si trasformino in figlie di zingari o anime possedute dal demonio.
Eppure, mi dico, io sono una persona estremamente educata, che non ama infastidire o andare contro le regole del senso civico, sono una madre attenta, sono stata cresciuta con una grande educazione dai miei stessi genitori, i quali a loro volta sono attentissimi a non recare danno o disturbo alle persone, all'ambiente, alle orecchie della gente...
Le luci si stanno per spegnere e...
DRIIIIIIIIIIINNN DRIIIIIIIIIIIIIIINNN DRIIIIIIIIIIIIIIINNN DRIIIIIIIIIIIIIIIIIINNN DRIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIINNN DRIIIIIIIIIIIIIIIIIIIINNN
"Ma è il telefono del nonno?? Ma non l'ha spento."
"Sì è del nonno, ha la suoneria per sordi!"
In effetti, forse causa sordità senile incipiente, lo squillo del cellulare di Nonno M. è a diecimila decibel.
Le luci si spengono.
"Pronto? Ah, sì, buongiorno, l'ho cercata prima, volevo dirle che..."
"Ssssshhh!!"
"Nonno! Nonno! Spegni il cellulare!! Al cinema non si può tenere acceso!!"
"Va bene, allora ci sentiamo... non per quella cosa invece..."
Io guardo basita Nonna M.
"Ma... ma... ha risposto??"
In quella persona vivente e respirante stento a riconoscere mio padre.
"Sì... ti sembra una cosa normale?! Guarda, più invecchia più peggiora... sarà l'alzeimer!"
Come non detto.
Abbandono la via dell'esorcismo.
Prenderò quella scientifica con prove a carico.
Perchè penso a questo punto sia questione di genetica.
Forse un cromosoma impazzito.
X, Y. Z...
O un cromosoma aggiunto... che dà sempre un valore aggiunto.
Se lo scopro per prima io ce l'ho già il nome: FDM.
Il cromosoma della Figura Di Merda.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il Venerdì del Libro

    Venerdì Libro

    Favole in tavola.Il cibo raccontato ai bambini. Questa settimana seguiamo lo stesso filo conduttore anche per il nostro appuntamento con la lettura. Leggere il seguito

    Da  Mcc
    HOBBY, MATERNITÀ, PER LEI
  • Il polipodio

    polipodio

    Passeggiando al limitare del bosco facilmente s'incontra questa piccola felce è il polipodio (Polypodium vulgare L.) oppure felce o radice dolce.Possiede molti... Leggere il seguito

    Da  Pachamamae
    MATERNITÀ, PER LEI
  • Il Bicerin

    Bicerin

    ‎Ieri sera, dopo la Messa alla Consolata, una delle Chiese più belle di Torino, che si trova nel quadrilatero romano, in centro, abbiamo scattato qualche foto... Leggere il seguito

    Da  Ilmondodipotolina
    MATERNITÀ, PER LEI
  • Il quarto figlio

    quarto figlio

    Al parco.Una mamma ha avuto la terza figlia da poco. Mentre culla il suo minuscolo esserino, tutto di rosa vestito, mi domanda: "E' tanta la differenza tra... Leggere il seguito

    Da  6cuorieunacasetta
    MATERNITÀ, PER LEI
  • Il Venerdì del Libro

    Venerdì Libro

    Convinti che la lettura debba accompagnare i nostri piccoli anche durante le vacanze, continuiamo con il nostro appuntamento Il venerdì del libro! E allora... Leggere il seguito

    Da  Mcc
    HOBBY, MATERNITÀ, PER LEI
  • Aiutamoci con il sale!

    Aiutamoci sale!

    Fa freddo, tantissimo freddo!!! E i bimbi? Ormai non faccio più caso alla tosse di Ginevra, non mi preoccupo più se qualche suo amichetto sembra avere una... Leggere il seguito

    Da  Momsinthecity
    MATERNITÀ, PER LEI
  • Il rientro.

    Definitivamente tornati. Di nuovo connessi e con dodicimila bagagli da riordinare. Sotto il diluvio, ieri, con le prime foglie gialle a terra, mentre solo il... Leggere il seguito

    Da  Wising
    MATERNITÀ, PER LEI

Magazines