Magazine Attualità

Il declino italiano viene da lontano

Creato il 19 gennaio 2014 da Candidonews @Candidonews

 

declino-italia_1

Il declino italiano, accentuato nel ventennio Berlusconiano, viene da molto lontano:

Nel grafico, per ogni decade dal 1861, sono riportati il paese con la minore (quadrato) e maggiore (triangolo) crescita; la performance dell’Italia e quella della media dei Paesi Ocse. Dalla figura si evince chiaramente come dagli anni ’70 la crescita economica dell’Italia sia avviata su un sentiero di decrescita, per finire, miseramente, nell’ultima decade a essere il paese con la crescita più bassa a livello internazionale. Questa evidenza, più di mille parole e discorsi, deve chiarire in modo definitivo, che i nostri problemi vengono da lontano e che da almeno 30 anni non abbiamo fatto altro che far finta di nulla rinviando ogni iniziativa capace di interrompere il declino. (Linkiesta)

La crisi economica degli ultimi anni ha peggiorato le cose:

Anche i dati del Centro studi Confindustria sono impietosi: tra il 2007 e il 2013, tutti i settori, tranne il farmaceutico, sono andati in crisi, “autoveicoli” in testa (-45%). Seguiti dal “legno” a -42, tessile (-34%), metallurgia (-29), mobili (-26) chimica (-20), o pellame (19,4%). Per capire le cause di un tale disastro occorre risalire a più ragioni.
….
Per un paese in cui la manifattura ha il 50% del proprio valore aggiunto nell’export, la crescita dei paesi emergenti è stata micidiale. L’Italia è stata spiazzata dalla globalizzazione: se nel 1991-‘92 la Cina occupava il 4% nella produzione manifatturiera, oggi è arrivata al 21,4%; gli Usa sono passati, nello stesso periodo, dal 21,8 al 15,4%; la Germania dal 9,1 al 6,1 e l’Italia dal 5,5 al 3,1%. (Il Fatto Quotidiano)

Composizione_PIL_Italia_2010


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • All'inizio era il verbo (e il Senato)

    All'inizio era la parola. Senato. Il luogo dei vecchi saggi. Si pensò che dovesse deliberare, da solo o col principe. Un tempo. Poi inventarono la democrazia. I... Leggere il seguito

    Da  Salvatore1
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Conte il magnifico.

    Conte magnifico.

    Frena la Roma in uno stadio Olimpico mezzo vuoto e la Juve vola in fuga solitaria verso il terzo scudetto consecutivo! Gli uomini di Conte sbancano San Siro... Leggere il seguito

    Da  Freeskipper
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • L’Angola colonizza il Portogallo

    L’Angola colonizza Portogallo

    Tra le varie conseguenze di questa crisi economica alcune sfondano la barriera del paradosso e ribaltano le idee e la concezione del mondo che abbiamo avuto fin... Leggere il seguito

    Da  Capiredavverolacrisi
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Il (falso) dilemma dell’IVA

    (falso) dilemma dell’IVA

    La crisi di governo è aperta. Il presunto o meglio falso dilemma di chi voleva e chi non rimandare l’aumento dell’Iva è l’ipotetico motivo per il quale è nata... Leggere il seguito

    Da  Salvatore Cugliari
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Kerry il Guerriero

    Kerry Guerriero

    Io capisco che è la questione del momento, ma… se uno che non si chiama John Kerry se ne andasse in giro ripetendo sempre, ogni 30 secondi, ogni angolo di... Leggere il seguito

    Da  Simodisordina
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Il valore delle persone

    valore delle persone

    Metto la mia faccina di tonno, ma potrei mettere quella di qualsiasi altro Mi rendo conto che talvolta i miei scritti possono dare l’impressione che la mia... Leggere il seguito

    Da  Unaltrosguardo
    ATTUALITÀ, FOTOGRAFIA, ITALIANI NEL MONDO, SOCIETÀ, SOLIDARIETÀ, VIAGGI
  • The Counselor – il procuratore

    Counselor procuratore

    Dramma o thriller? Nessuno dei due. L’ultimo di Ridley Scott è sicuramente un film per pochi. Una pellicola fuori dal comune, quindi. Ma, certo, non un... Leggere il seguito

    Da  Exnovomen
    ATTUALITÀ, CULTURA, SOCIETÀ