Magazine Opinioni

il delitto perfetto

Creato il 10 maggio 2011 da Cristiana2011 @cristiana2011
Ditemi se non è un buon intreccio per un racconto giallo che sto scrivendo!?!
Personaggi :
Lei   Christiane Nepeutplus
Lui  Silvan  Lusber
il delitto perfettoLuogo   Banana repubblic
Christiane è ossessionata da un uomo estremamente ricco che, forte del suo potere e dei suoi miliardi, crede di poter dire e fare qualsiasi nefandezza e, poichè qualcuno osa criticarlo e persino accusarlo di avere agito illegalmente, ora soffre di una mania di persecuzione che, aggiunta alla mania di grandezza  e alla satiriasi, provoca vari problemi alla società. delle banane.Naturalmente è innavicinabile, circondato da decine di  guardie del porco, ma Christiane ha  un' idea brillante e,tappandosi il naso, si iscrive ad un Circolo di fan del bieco figuro. Vi passa molto tempo, sempre vestita con magliette che recano ritratti e frasi inneggianti a Silvan, si è comprata una farfallina che sfoggia sempre al collo e abbellisce con maxi poster le pareti del luogo. Finalmente , la sua costanza viene premiata e le presentano la coordinatrice, una rossa sgallettata, accompagnata da  una tale Saltanchetè, un'autentica virago, che sta organizzando  gruppi di sostenitori  di Lusber addetti ad inneggiare al leader e a cantare " Meno male che Silvan c'è". Christiane, che aspettava da tempo l'occasione, propone di munirsi di aspersori di acqua benedetta e turiboli d'incenso, per sottolineare il profondo spirito religioso di Silvan e la di lui  "untuosità". Danielle Saltanchetè è entusiasta di queste idee innovatrici e fa di Christiane il suo braccio destro. Inutile dirvi che da quel momento la nostra eroina entra a far parte della fidata cerchia dei "lusberiniani' e ha anche l'opportunità di conoscere da vicino il Capo Supremo, il quale non manca mai di salutarla calorosamente, abbracciandola e palpandola qua e là. A questo punto Christiane è pronta : nessuno la controlla :  le guardie del porco non la perquisiscono più. Da tempo possiede un potente veleno  ( usato da un congiunto in fabbrica,)  che ha diluito e aspirato in una siringa dotata di un ago sottilissimo ; al momento propizio, durante uno di quegli abbracci lubrichi, inietterà le gocce mortali nel collo di Silvan e, infilatagli l'arma nella tasca della giacca,  attenderà la reazione. Seguiranno momenti frenetici  e nessuno farà caso a lei,una delle seguaci più attive e appassionate ma, semmai le indagini portassero a lei, Christiane ha già il movente bell'e pronto : l'amore immenso e la gelosia  ( che porterebbero la Corte a ritenerla incapace d'intendere e di volere)   per quell'uomo straordinario, concupito da troppe sgualdrine indegne, alla ricerca di denaro e notorietà, che lo hanno portato sulla strada della lussuria . il delitto perfettoContinua a leggere...»

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines