Magazine Società

Il dodicesimo presidente

Creato il 31 gennaio 2015 da Funicelli
Ho seguito lo spoglio delle schede per l'elezione del presidente della Repubblica ascoltando la radiocronaca di Radio popolare.
Mattarella, S. Mattarella, onorevole Matarella .. bianca, Imposimato..
Le correnti del transatlantico hanno marcato la loro scheda, per esprimere la loro obbedienza: questa volta, diversamente da due anni fa, la disciplina di partito ha prevalso. Il nome che Renzi ha proposto al suo partito (suo in tanti sensi) è diventato l'unico candidato: Alfanoha chinato la testa venerdì, Berlusconi ha resistito (almeno sulla carta) fino a sabato. Ma i numeri parlano chiaro. Berlusconi non tiene il partito e lo stesso vale per Alfano: erano tutti sorridenti in aula, oggi. Le vittorie si sa sono di tutti. Ma di certo questa elezione segna un cambiamento nei modi e nella sostanza delle istituzioni. Una volta era il presidente della Repubblica che sceglieva il premier, oggi è avvenuto il contrario. E' il presidente del Consiglio che impone un nome alla sua maggioranza.
Presidente di una maggioranza concessa da una legge elettorale che la Corte costituzionale ha dichiarato incostituzionale. Dove sedeva fino a ieri l'attuale presidente.
A Palazzo Chigi e al Quirinale ora sono seduti esponenti cattolici provenienti dall'area popolari, ex Dc: il primo a capo del maggior partito del (dicono) centrosinistra. A guida un governo che vara riforme di destra (ricalcando quelle proposte nel passato dalla nostra destra berlusconiana) secondo un patto del nazareno. Al Quirinale si insedierà un politico che ora è lodato da tutti ricordandone il fratello morto (non l'altro in rapporti col cassiere della Magliana) che dovrà poi firmare sull'Italicum e sulle altre riforme.
Vedremo.
Siamo alla terza repubblica?
Il partito unico di governo schiaccia le opposizioni, che pure si sono lasciate ai margini. Il M5S che pure ha ricevuto il nome di Mattarella all'ultimo, si è intestardito su Imposimato: il partito più internettiano si è rivelato il partito più ingessato. A destra Renzi si ritrova un'opposizione lepenista, in ascesa nei sondaggi (se vogliamo credergli), inconcludente nel paese.
Va dato atto a Renzi di aver fatto una mossa politicamente azzeccata, con Mattarella. Riunendo partito e un pezzo di opposizione, mettendo B. all'angolo. Altro che Amato, l'uomo che piaceva a B. e ai giovani turchi (giovani per modo di dire si intende). Speriamo che nei prossimi mesi voglia continuare a fare il politico, il che significa anche mediare, ascoltare, rinunciare alle proprie posizioni. Trovare mediazioni. Quello che era la DC morotea, che oggi torna in voga. Certo, da cui a dire che è finito il nazareno, ce ne passa.   

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Con il gruppo sportivo il Club Velico verso il futuro

    gruppo sportivo Club Velico verso futuro

    Al via al Club Velico Castiglionese il Raduno Nazionale Optimist Cadetti, organizzato dalla Federazione Italiana Vela. Da giovedì 11 a domenica 14 settembre,... Leggere il seguito

    Da  Goodmorningumbria
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • Il videomessaggio

    Non c'è metodo migliore, quando le cose non vanno bene e bisogna nascondere i propri errori (e inchieste che arrivano troppo vicino), che di attaccare un... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    SOCIETÀ
  • Il PCI e il mito dell’URSS

    mito dell’URSS

    di Michele Marsonet. Parlare dei rapporti tra il PCI e l’Unione Sovietica è ancora utile, tanto dal punto di vista storico quanto per analizzare meglio lo... Leggere il seguito

    Da  Rosebudgiornalismo
    ATTUALITÀ, CULTURA, SOCIETÀ
  • Il burkini coprirà il mondo?

    burkini coprirà mondo?

    var addthis_config = {"data_track_addressbar":true}; Almeno quello femminile, magari. Già, il burkini, neologismo che coniuga burka e bikini, è il costume... Leggere il seguito

    Da  Spagnuoloirene
    SOCIETÀ
  • Hans, il passato e il futuro

    Hans, passato futuro

    HANS, di cui ho parlato in molti post, non è soltanto un grande scienziato, una persona squisita e un amico ma anche la colonna della comunità rwandese a... Leggere il seguito

    Da  Dragor
    SOCIETÀ
  • Il clima di fiducia e il lavoro

    L'Italia ha bisogno di un clima di fiducia. Da quanto se ne sa, con queste parole il premier Matteo Renzi si è rivolto ai sindacati nell'incontro di martedì... Leggere il seguito

    Da  Fabio1983
    SOCIETÀ
  • Il Pappo

    Pappo

    Voglio raccontarvi un aneddoto, relativamente recente della mia vita: nel 2011 vennero sdoganati in Valsangone, 31 ragazzi e ragazze africani, provenienti... Leggere il seguito

    Da  Fernando
    CULTURA, SOCIETÀ

Dossier Paperblog

Magazine