Magazine Cultura

Il Grimaldello

Creato il 13 novembre 2015 da Mcnab75

game-of-thrones-house-sigils-television-poster

Il fantastico in Italia fatica ad affermarsi (anche se i numeri di Lucca Comics raccontano un’altra verità). Quando l’immaginario riesce a far breccia nell’italiano medio – che di “robe inesistenti” se ne frega assai poco – è sempre una bella cosa, ma non succede quasi mai per caso.
Ci vuole sempre un grimaldello per portare un determinato genere al pubblico generalista.
Il grimaldello è un prodotto – non importa la sua qualità specifica – che riscuote successo di ascolti/vendite/letture, demolendo le barriere che tengono lontano i “profani” da prodotti che, in condizioni normali, non sfiorerebbero nemmeno con un dito.
Un esempio su tutti: Game of Thrones, che ha sdoganato il fantasy.
Sul serio: andate indietro nel tempo di 10 anni e chiedete a un tizio qualunque cosa ne pensa di cavalieri, draghi, spade e bruti. Come minimo vi darà del “bambino troppo cresciuto”. Se vi va bene…

Forse qualcosa del genere si è visto già coi film del Signore degli Anelli, ma l’effetto dirompente di un serial televisivo è superiore a quello di tre film. Può sembrare strano ma è così.
Ed ecco che tutti parlano del Trono di Spade, anche tizi che fino a ieri l’altro non sapevano nemmeno l’esatta dicitura della parola “fantasy”.

Stesso discorso per The Walking Dead, mediocre serial, che sfrutta l’onda lunga di una buona prima stagione, e la fama di essere tratto da un fumetto assai valido. Eppur TWD ha ridato dignità e interesse per la figura dello zombie, molto più di quanto abbiano fatto gli ultimi film di Romero, i vari Resident Evil e un capolavoro quale è World War Z, il libro di Max Brooks.
Ora tutti sono intrigati dalla zombie apocalypse, anche se il punto di riferimento (TWD, appunto) non brilla certo per essere una pietra miliare di questo genere letterario/cinematografico.

fear-the-walking-dead

Altro esempio: i film della Marvel che hanno fatto scoprire i supereroi al pubblico generalista, che al limite aveva familiarità con Batman, Superman e l’Uomo Ragno. Ma chi avrebbe mai puntato un euro sulla fama totale-globale di Ant-Man o di Occhio di Falco? Ora invece, grazie al grimaldello giusto, sono celebrità. Icone.

Abbassando un pochino l’asticella potremmo parlare del fenomeno dei “gialli scandinavi”, che nel nostro paese sono stati sdoganati dai libri di Stieg Larsson. Da anni le librerie italiane sono invase da cloni, imitatori, o comunque da giallisti che arrivano dal freddo. Una volta i lettori italiani sognavano New York, Chicago, Londra e Parigi, ora anelano per gli omicidi irrisolti di Stoccolma e Uppsala.

Poi ci sono quelli che vanno controcorrente.
Tipo noi autori indie.
Non lo facciamo per amore d’opposizione, bensì perché amiamo argomenti di nicchia, ma a nostro parere altrettanto appassionanti rispetto a quelli universalmente sdoganati.
Weird West, mostri giganti, supereroi “non brandizzati”, storie d’avventura e molto altro ancora. Questa è la nostra offerta.
Vedi mai che un giorno saremo anche noi dei grimaldelli involontari…

stieg larsson


(A.G. – Follow me on Twitter)


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il Lago

    Lago

    “Qui il tempo non esiste. E’ come se ci fossimo separati dal resto del mondo. Ci siamo soltanto lui e io, fuori dal tempo e senza età. Il tempo si è fermato e i... Leggere il seguito

    Da  Fedetronconi
    CULTURA, LIBRI
  • Il viaggiatore e il villaggio

    viaggiatore villaggio

    Che differenza c'è fra un cittadino del villaggio che si mette in viaggio, e il villaggio che resta aggrappato alla sua polvere, alle sue abitudini, al cimitero... Leggere il seguito

    Da  Patriziacaffiero
    CULTURA
  • Il tuono, il brutto, il cattivo

    tuono, brutto, cattivo

    Tuono Pettinato e i Pagùri al Teatro Rossi ApertoVenerdì 12 Giugno presso il Teatro Rossi Aperto di Pisa si terrà un'iniziativa molto interessante. Leggere il seguito

    Da  Audaci
    FUMETTI, LIBRI
  • Il ghiribizzo

    ghiribizzo

    La cooperativa era una bottega che vendeva i generi alimentari ad un prezzo inferiore con una qualità superiore, era una comunità di soci (prima dell'avvento de... Leggere il seguito

    Da  Renzomazzetti
    CULTURA
  • Il petroliere

    petroliere

    di PT Anderson con DD Lewis, Paul Dano Usa, 2007 durata, 158' L'America di Anderson è da sempre un Paradiso perduto non solo per le citazioni bibbliche(le... Leggere il seguito

    Da  Veripaccheri
    CINEMA, CULTURA
  • Il mattino

    mattino

    Di matti e mattini è pieno il mondo. Grande contributo al numero dei matti, veri, presunti o inventati, è stato realizzato dagli interni prima che tale materia... Leggere il seguito

    Da  Renzomazzetti
    CULTURA
  • il guardaroba, il bagno, il tempo

    guardaroba, bagno, tempo

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del... Leggere il seguito

    Da  Alba Forni
    CULTURA, TALENTI

Magazines