Magazine Altro Libri

Il labirinto femminile, una recensione (di Chicca)

Creato il 24 febbraio 2011 da Anellidifum0

Giuro che avrei voluto avere il tempo di dedicarmi io alla lettura del libro più pompato pubblicitariamente che ricordi, con tanto di spot televisivi e trovate di marketing azzeccate, come l’arruolamento di Ruby Rubacuori e altre meretrici intellettuali a leggere frasi da gobbi di cui faticavano non dico a capire il senso, ma anche solo la pronuncia in italiano. Tuttavia, ho tra gli amici più cari qualcuno che si è sacrificato per me e per noi tutti, affinché anche l’avvocato Alfonso Luigi Marra potesse godere di una sua recensione su queste pagine virtuali. E allora cedo volentieri lo spazio:

Il labirinto femminile, una recensione (di Chicca)

Recensione di Chicca:

In sintesi: Luisa, dammela perché sennò finisce il mondo.
No no, non sto mica scherzando, quella che avrete in mano – se non vi mancherà il coraggio – è un’opera falsamente dedicata all’amore tra un uomo (uno stalker all’ultimo stadio) e una giovane donna (un’acqua cheta piuttosto furbetta). Il succo, il nucleo, dell’immane sforzo dell’avv. Marra Alfonso Luigi, è nelle “chiavi di lettura”, che il Nostro si premura di fornirci dopo 300 pagine di epistolario via sms e rare mail. Epistolario che, di per sé, merita un encomio: poiché il tono e i contenuti si evincono già a pagina 3, la capacità dell’autore di gonfiare il nulla fino alle dimensioni dello Zelig hanno del miracoloso. Paolo: me la dai? Luisa: mi sa di no. Paolo: dammela! Luisa: eccotela. Paolo: mo’ la voglio ancora di più. Luisa: ti attacchi a meno che non mi sposi. Ma perdonate, la mia è una misera parafrasi di sms che spesso raggiungono inusitate lunghezze (a proposito, avv, Marra, di quale pusher… ehm… operatore telefonico si serve?) e contengono articolatissimi e dotti ragionamenti. Salvo chiudersi – e sfido a dire che non è genio questo! – con la formula TA, che sta per “ti amo”. Nemmeno un quindicenne tossico dell’acronimo digitalizzato era mai giunto a tanto!
Ma, si diceva, per chi riesce a valicare il monte dell’epistolario, il Nostro ha in serbo le sue chiavi di lettura: non sia mai detto che quanto sopra venga semplicemente bollato come una cagata pazzesca! Ed è in questa parte del tomo che apprendiamo alcune scomode, quanto profonde, verità:
- l’epifania: nella tarda primavera del 1985 il Nostro comprende di aver sempre “antologizzato” se stesso e gli altri, cioè di averli incasellati in immagini stereotipate;
- tale rivelazione sconvolge la sua vita: da un atteggiamento di maschio prevaricatore lo spinge alla ricerca di un rapporto dialogico con la donna;
- ma attenzione: è la società e la cultura dominante che impone questo errato modello di rapporti sintetizzato nella formula: “se io te la dò, tu che mi dai in cambio?”;
- tale modello di relazioni, basato sull’interesse dell’individuo, ha una radice economica: è il potere bancario a imporre uno schema funzionale al profitto ma deleterio allo sviluppo dell’umanità;
- tassello finale: questo modello, che ha rallentato di “milioni di anni” (?) lo sviluppo dell’umanità, ci porta al disinteresse per le problematiche reali, quali i cambiamenti climatici, destinate a precipitarci verso la distruzione del mondo.
Tutto ciò il Nostro ha compreso e, pur a malincuore, ha deciso di farsi carico di portare il mondo a conoscenza di cotanto sapere. L’autore si sovrappone più volte, in questa sezione, al suo personaggio, tanto da rendere flebili le distinzioni e da chiedersi se una Luisa esista davvero, posto che non si sia suicidata alla pubblicazione del libro.
Tra un congiuntivo sbagliato, un Cristo relegato a proprio precursore, un Dante liquidato quale espressione della cultura media, una Montalcini redarguita quale portatrice di baggianate, la sintesi resta: Luisa dammela, perché sennò finisce il mondo.

In certi casi sono a favore del TSO e maledico Basaglia. Sappiano i nuovi adepti del culto Marriano che non occorre spendere soldi per acquistare il tomo: come avvenne già per i vangeli, esso circola in copie clandestine affinché il Sapere possa raggiungere tutti.

Normalmente aborro il trash, ma qui rasentiamo il sublime!

Giudizio in stelle, da  ♦ a ♦♦♦♦♦: ♦


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • il cuoppushi

    cuoppushi

    Scendi a comprare le medicine e una voce ti chiama da dentro una pescheria."dotto' volete favorire?".intanto mi so girato perche' mica avevo capito che il... Leggere il seguito

    Da  Cielosopramilano
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La chicca del giorno - Concerto nello spazio per i Muse ???

    chicca giorno Concerto nello spazio Muse

    Altro che i Cardigans, con il loro album del 1996 "First band on the moon": i Muse stanno realmente perseguendo l'obiettivo di essere il primo rock ad esibirsi... Leggere il seguito

    Da  Achess
    CULTURA, MUSICA
  • La chicca del giorno

    chicca giorno

    Dave Mustaine, leader di una delle band più rappresentative del panorama heavy metal mondiale, i Megadeth, ha recentemente rilasciato una confidenza durante... Leggere il seguito

    Da  Achess
    CULTURA, MUSICA
  • La chicca del giorno

    chicca giorno

    Irlanda, dicembre 2010. Chissà se il capotreno oltre alla consueta frase "Signori, tutti in carrozza, il treno parte!" ha aggiunto anche:"Signori, tutti in... Leggere il seguito

    Da  Achess
    CULTURA, MUSICA
  • la chicca del giorno - martedì

    chicca giorno martedì

    Il nuovo capitolo, che sarà distribuito da Electronic Arts, punta per stessa ammissione degli sviluppatori ad innovare e rivoluzionare radicalmente il genere... Leggere il seguito

    Da  Achess
    CULTURA, MUSICA
  • la chicca del giorno - lunedì

    chicca giorno lunedì

    Il frontman dei Linkin Park Chester Bennington compare nel cast del settimo episodio della saga cinematografica thriller-horror "Saw", "Saw 3D", atteso a... Leggere il seguito

    Da  Achess
    CULTURA, MUSICA
  • La chicca del giorno - Wikileaks Rock

    chicca giorno Wikileaks Rock

    Di non solo grandi temi e scenari geopolitici è fatta la diplomazia americana, almeno stando a quanto emerge dai file diffusi da Wikileaks in cui i diplomatici... Leggere il seguito

    Da  Achess
    CULTURA, MUSICA