Magazine Famiglia

Il lato oscuro dell'uomo

Da Paolob
Come il razzismo, anche il tema dell'omosessualità - dei diritti correlati, per ora negati!, della capacità di liberarsi da incrostazioni culturali vecchie di millenni - è una questione difficile, complicata, e con la certezza che qualsiasi cosa si dica e faccia sia sbagliata.
Ma la cronaca impone una riflessione, forse banale, forse retorica, ma comunque sentita.
Ogni due per tre qualche imbecille, senza arte né parte, e soprattutto senza cervello, dice la sua, fa battute, esprime giudizi. Facendo una figura misera, triste, inadatta al vivere d'oggi.
Ogni tre per quattro un essere accecato dall'omofobia si scaglia a testa bassa con violenza e virulenza contro l'omosessualità, definita 'malattia', piaga sociale, orrenda deviazione. Offrendo un'immagine di sè torva, ignorante, orribilmente gretta e ignorante.
Ogni dodici per tredici invece qualche cosiddetta personalità, in genere politica o religiosa, semplicemente obnubilata dal fondamentalismo religioso - da noi in genere cattolico - attacca brutalmente il sacrilegio riversando sulle spalle dei poveri gay, e lesbiche s'intende, la responsabilità di oscurare questo mondo di luce divina, chiedendo loro, udite udite!, di redimersi e di curarsi.
Poi ci sono i pazzi che, di fronte a due uomini che si scambiano qualche effusione in giro per la strada, li segue, aizza qualche gruppo di disperati abbandonati da dio, e li pesta, fino al punto di combinare qualche tragedia di recente triste ricordo.
Essere gay/lesbiche oggi non è proprio una passeggiata.
Che fare?
Durissima la cosa.
Se a parole tutti (a parte quelli sopra citati) sono più o meno d'accordo che ognuno possa scegliere la propria vita - e quindi la propria sessualità - in totale libertà, di fatto i pregiudizi, le singole frustrazioni, le pressioni sociali, le difficoltà legislative, la chiesa, la politica, l'ignoranza brutta, impediscono che solo si inizi un percorso di salto sociale e culturale che permetta a ognuno di fare le scelte che vuole.
Non è facile scardinare abitudini e ruggini corrosive.
Non è facile cambiare una società, in fondo, bigotta e perbenista come la nostra. Soprattutto in questo periodo, fatto di suicidi e di arroccamenti vari.
Ma penso che tutti ci dobbiamo impegnare a superare questi blocchi, a vincere le resistenze, a convincere se stessi e gli altri. E a educare i figli, adulti di domani.
Lo dobbiamo proprio a loro. Ma lo dobbiamo anche a noi stessi.
Su quello che dicono i calciatori, sulle loro dichiarazioni, sinceramente, non spenderei nemmeno un secondo...

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il gatto delle nevi

    gatto delle nevi

    Io di animali strani pensavo di averne visti tanti, ma devo ammettere che gatto Simon li batte praticamente tutti: è l'unico gatto che conosco che i propri... Leggere il seguito

    Da  Stefanod
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Il cavallo di Ulisse

    cavallo Ulisse

    Dopo dieci anni di una guerra che non finiva mai, una bella mattina i Troiani, che stavano sempre con la testa penzoloni dalle mura, vedono che le barche... Leggere il seguito

    Da  Cristiano
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Portale Il gomitolo

    Portale gomitolo

    Il gomitolo è un portale per bambini e ragazzi che recensisce e presenta pagine sicure per la navigazione, una selezione siti strumenti per imparare, conosce e... Leggere il seguito

    Da  Maestrarosalba
    CULTURA, FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Il racconto del mare

    racconto mare

    Qualche settimana fa è volato sulle stelle Neil Armstrong, il primo uomo ad aver messo piede sulla luna, l'astronauta del celebre commento: "Un piccolo passo pe... Leggere il seguito

    Da  Cristiano
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Il Presepe nella zucca

    Presepe nella zucca

    Di presepi in miniatura avevamo già parlato, ogni tanto ne realizza uno nuovo la collega Tiziana utilizzando i materiali più disparati come questo molto bello... Leggere il seguito

    Da  Maestrarosalba
    CULTURA, FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Dammi il piatto...

    Sofia è nella fase di sviluppo del linguaggio in cui prende le cose alla lettera. Me lo ha rammentato mentre mangiavamo le tacos. Sul piatto aveva tortilla e... Leggere il seguito

    Da  Stefanod
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Cosa scrive il lettore

    Cosa scrive lettore

    Nell’elenco delle ricerche ho trovato ieri alcune espressioni che, per motivazioni differenti, non hanno avuto un effetto positivo sul mio umore. Le prime... Leggere il seguito

    Da  Virginia Less
    BAMBINI, COPPIA, FAMIGLIA, SOCIETÀ

Magazines