Magazine Attualità

Il massacro di cani in ucraina diventa il massacro della dignita' umana

Creato il 29 giugno 2012 da Andreacusati
IL MASSACRO DI CANI IN UCRAINA DIVENTA IL MASSACRO DELLA DIGNITA' UMANAL'Italia batte 2 a 1 la Germania.
Mentre quaranta milioni di italiani si ammazzano di pugnette per la notizia, la razza umana cade sempre più in basso.
Si sono cercati accostamenti surreali e ridicoli per dare ancora più risonanza e importanza a partite di calcio che non ne hanno proprio bisogno, giacchè sembrano ormai guerre per salvarsi dall'Apocalisse visti termini che si sprecano per descriverle: "Germania-Grecia: la sfida dello spread"; "Italia-Germania, non solo calcio: dal massacro delle legioni romane a opera di Arminio nel 9 dopo Cristo fino ai dibattiti sugli eurobond di questi giorni."; "Italia-Inghilterra: Balotelli: «La serata più bella della mia vita». Finalmente decisivo, SuperMario è l'eroe nazionalpopolare dell'Italia nuova."; "Inghilterra-Italia: our dream! (traduzione: nostro sogno!)".
Mentre ci si sofferma a vedere in una partita di calcio una rivalsa sull'economia tedesca che detiene lo strapotere in Europa, mentre si pensa al castigatore nero degli ex nazisti, mentre Buffon si inalbera sdegnato perchè: "... qui si sta giocando per qualcosa di unico e di troppo prestigioso: non e’ giusto, per la partita fatta, soffrire negli ultimi cinque minuti e scherzare con il fuoco." Mentre tutto questo, ci si dimentica di un massacro di cani per giocare un Europeo.
Giocatori che vogliono sembrare gente del popolo come Cassano che si vanta di dire sempre ciò che pensa prima discrimina i gay, con la sua espressione più intelligente fra le risate e le domande imbecilli di "giornalisti" (?) imbecilli quanto lui,  poi però ritratta perchè neanche lui può permettersi di togliersi le catene che lo legano al Dio Denaro. Gente che và sempre d'istinto come Balotelli non è da meno. Ritirarsi tutti dai Mondiali ed Europei, dai campionati nazionali e dalle coppe internazionali e nazionali, macchè, sei matto?! Smetterla di vivere in un sistema malato e ipocrita che è solo un gran giro di soldi dove la vita di qualsiasi essere vivente non conta un emerito cazzo, ma siamo pazzi?!
Eppure gli europei occidentali l'avevano mostrata la loro splendida morale ipocrita, non vi ricordate?
Massì dai, quando c'erano le Olimpiadi in Cina che molti europei volevano che si boicottassero perchè i cinesi vendevano abitualmente scatolette di carne di cane nei supermercati... non ricordate?
Non ci fosse dietro il solito massacro di vite innocenti sarebbe persino buffo: noi andiamo a fare casino in Cina perchè qui il cane lo teniamo al guinzaglio e là lo mettono in padella, per poi, quando gli eventi sportivi sono in Europa, massacrare centinaia di cani randagi perchè rompono i coglioni e rovinano l'immagine di un Paese davanti al mondo.
Ma noi italiani andiamo oltre. In più di un sito si parla di BUFALA sul massacro dei cani in Ucraina citando fonti e argomentazioni di un certo peso tipo: "Ma quali forni crematori, io non ne ho mai visti, né in Ucraina ne ho mai sentito parlare" (come a dire: "se io non ne ho mai visti non esistono e se non ne ho sentito parlare in Ucraina non ci sono"... non fa una piega); "ho parlato con i miei partner ucraini e loro hanno smentito che la polizia o chissà quale corpo speciale percorra le strade in cerca di animali da ammazzare. I randagi vengono catturati e portati in canili per le analisi. E solo quelli rabbiosi o malati vengono soppressi tramite avvelenamento, non certo con il fuoco" (quindi basato tutto su un sentito dire... in più ammette che li ammazzano ma non col fuoco! E' la morte dolce... ben diversa dalla morte amara); "ma non serve andare in Ucraina per capire che il rogo dei randagi è una bufala" (non avevo dubbi... infatti si vede che nè ci sei andato nè ti sei informato).
Le frasi illuminate del sapiente Carlo Melina si sprecano, non le cito tutto per non smerdare troppo questo blog, andatevele a leggere se vi interessa. Su una cosa però non ha tutti i torti, quando afferma che è ipocrita considerare la vita di un animale come importante e fregarsene di quella degli esseri umani che vivono in Ucraina. Perfettamente d'accordo, infatti gli eventi sportivi in qualsiasi Paese li fai dovresti rifiutarti di farli. Paese che vai ingiustizia che trovi. Non fosse tutto comandato da soldi, poteri forti e multinazionali non avrebbe senso nulla perchè in Cina commettono schifezze di continuo violando i diritti umani e in Ucraina il costo della vita è invivibile quando uno stipendio medio netto è di 563,00 $ e andare in affitto in un monolocale fuori dal centro cittadino costa 427,00 $, comprare un paio di Nike costa 110,00 $ e comprare un paio di jeans Levis costa 91,00 $. In più in Ucraina, per indice di sviluppo umano (ISU), è nelle graduatorie europee negli ultimi 10 posti al 69° posto.
Quindi il punto non è per che causa ti batti ma: PER CHE MONDO TI BATTI E TI INDIGNI?
Vogliamo continuare a vivere nella merda di mondo che ci hanno creato e abbiamo contribuito a mandare avanti? Accomodiamoci. Ma poi non rompiamo i coglioni con le boccucce a culo di gallina stupiti di abomini di ogni genere perpetrati per i soldi.
Senza contare che basta un attimo vedere telegiornali di televisioni importanti straniere, dove filmano persino i forni crematori di cui il nostro amico Carlo Melina nega l'esistenza,  per vedere che non è tutta una bufala, qua il massimo che facciamo è guardare il servizietto di Striscia la notizia.
Per dovere di cronaca dobbiamo dire che l'Uefa, oltre ad aver riconosciuto che c'è stato un massacro di cani, si è detta interessata alla cosa e dice di aver provveduto. Ma sarà vero? Sappiamo con certezza che i cani poi siano stati trattati degnamente e sia stato trovato loro un posto decente per vivere?
Il punto è che non cambierà mai un cazzo perchè siamo esseri inumani ipocriti e non fantascienza.
   Andrea Cusati
  

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :