Magazine Carriere

Il mercato del lavoro oggi

Creato il 08 luglio 2013 da Experteer

Il mercato del lavoro oggi Proponiamo oggi un articolo di Ezia Modolo, Fondatrice e Presidente di EITOS, società che dal 2001 si occupa di ricerca e selezione di Middle e Top Manager per aziende con sede in Italia e all’estero.

“Conosciamo bene la situazione del mercato del lavoro italiano. Non è facile per nessuno.

Svolgendo ricerche di personale altamente qualificato percepisco nei candidati, rispetto al passato, dubbi e timori del tutto comprensibili.

Lo stato d’animo dei candidati a cui viene offerta un’opportunità di lavoro mentre sono ancora occupati non sempre determina quel certo senso di orgoglio ed entusiasmo per essere ricercati dal mercato.

Spesso oggi capita che al contrario si sentano in conflitto tra il desiderio di mettersi alla prova e il pressante bisogno di sicurezza economica.

I sentimenti sono ancora più contrastanti e demotivanti nei candidati alla ricerca di un lavoro. Lo si sente soprattutto nei giovani, che sembrano arresi al pessimismo. Troppi arrivano nei nostri uffici e ripetono come un mantra – Non riesco a trovare lavoro-.

Come disse Henry Ford “Che tu creda di farcela o di non farcela, avrai comunque ragione”.

Sembra superficiale, ma quello che vorrei esprimere in questo breve spazio è che il nostro atteggiamento può essere determinante. Sarebbe inopportuno da parte mia dare suggerimenti sul cosa fare, ormai ovunque si leggono consigli e so che i candidati che stanno cercando lavoro li hanno ripetutamente sentiti.

Vorrei solo dare una piccolo incoraggiamento sul “come” affrontare questa faticosa e a volte scoraggiante ricerca. Vorrei ricordare di continuare a “lavorare” su se stessi, per non cedere al pessimismo e a pensieri disincentivanti.

Continuate a mettere tutto il vostro impegno in quello che dovete fare per trovare il vostro lavoro e lasciate che questo impegno comunichi entusiasmo, buona volontà e fiducia nelle vostre possibilità. Considerate ogni singolo invio di curriculum o colloquio come un seme che state piantando e più sarà la cura con cui lo farete, più saranno le probabilità di avere un buon raccolto.”


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :