Magazine Diario personale

Il mio "piccolo bimbo"

Creato il 06 agosto 2014 da Johakim @Johakim


Il mio piccolo bimbo ha una missione da compiere,cadrà sulla terra come una stella cometa una mattina d'agosto.Il suo corpo di ghiaccio uscirà dal ventre di una madre metallica e nessuno potrà salutare con gioia il suo arrivo.Il mio piccolo bimbo avrà la voce del tuono, come un urlo, cupo,come sgorgasse dalle profondità della terra. Sembrerà piangere, come un lamento sommesso, in crescendo,come se tutti iniziassero con lo stesso fragore, nello stesso preciso momento.I fiori cambieranno colore nell'istante della sua nascita. Prima brillanti volteranno verso un tono di grigio che non potrei raccontare. Il mio piccolo bimbo si dissolverà sulla terra e frammenti di luce si moltiplicheranno, aggregandosi, fino a diventare un unico fascio infuocato.Ma lui avrà un anima forte.Così forte e potente che nessuno potrà impedirgli di entrargli nel cuore, sciogliendolo.Lo respireranno, il mio bimbo.I loro polmoni si apriranno al suo ingresso come i petali di un fiore di amianto, dissolvendoli.Lui stenderà prima una mano, poi l'altra, poi tutto il suo corpo sopra la terra, coprendola d'un manto di fumo .Nessuno riuscirà a scappare, a nascondersi. Soffierà come un vento mefitico su quelle fragili vite, spegnendole una per una.E come candele votive resterà solo il fumo dei corpi disciolti come la cera.Il mio piccolo bimbo doveva servire da esempio.Per tutti quelli che sarebbero nati dopo di lui, se mai la vita avesse dato loro un futuro.Ma il dolore non è stato abbastanza.  Non è mai sufficiente.Non riusciremo a comprendere mai dagli errori passati.Il mio piccolo bimbo ha tatuato la morte nel cuore degli uomini,ma nessuno si è accorto che, accanto ai defunti,c'era anche un piccolo pezzo... di se.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il Posta fortuna #108

    Posta fortuna #108

    Lo so, lo so.. Ti avrò fatto questa richiesta non so quante volte. Ma ci riprovo ancora, mio caro Posta Fortuna, sia mai che stavolta ci riesca.Aiutami a... Leggere il seguito

    Da  Hermosa
    DIARIO PERSONALE, PER LEI
  • Il feitizo

    Ho perso la carica, non ho più voglia di blog, di facebook, di social di qualsiasi tipo. E questa apatia si trasforma in zero idee, poca creatività. Leggere il seguito

    Da  Perla
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Review: Il cubo

    Review: cubo

    Il cubo by J. ShoulderbladeMy rating: 5 of 5 starsUn racconto breve, delizioso e ben congegnato. Ho avuto modo di leggere e giocare su The Incipit con i raccont... Leggere il seguito

    Da  Luca Rossi
    DIARIO PERSONALE
  • Il merovingio

    merovingio

    Pubblicato da Silvia Lazzerini Caro Merovingio, sento la necessità di scriverti per dirti ciò che penso di te. Sei una di quelle persone che può... Leggere il seguito

    Da  Lifarnur
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, TALENTI
  • Il tempo.

    C’è troppo da dire; è per questo che non si parla. I passi si fanno titubanti e il cuore lega di più e nega l’evidenza. La persistenza delle onde mi ammaina le... Leggere il seguito

    Da  Lupussinefabula
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Il Postafortuna #112

    Postafortuna #112

    Caro Postafortuna, so che ultimamente mi ripeto spesso ma insomma....mi faresti arrivare viva a venerdì?Su, che c'ho pure il fine settimana di gita blogger con... Leggere il seguito

    Da  Hermosa
    DIARIO PERSONALE, PER LEI
  • Il Kamut

    Kamut

    E' un cereale molto antico, veniva coltivato nella valle del Nilo già 5000 anni fa. La sua sembianza è uguale a quella del grano, con la diversità che i... Leggere il seguito

    Da  Cristina Aloisi
    DIARIO PERSONALE, TALENTI

Magazine