Magazine Informatica

Il miscuglio che avvizziasce la mela.

Creato il 05 novembre 2014 da Marte @CPiramidale
Il miscuglio che avvizziasce la mela.
...Ché, facendo una riflessione a tempo perso, mi sono accorto che la (mia) storia è più o meno ciclica.
Negli anni novanta usavo l'"Amiga Action Replay Mk III" per estrapolare i moduli "Soundtracker" dai videogiochi e poi riversarli su audiocassetta collegando i cavi audio del "computer" alla "line in" dello "stereo" che avevo in camera...
A quel punto, bastava riprodurre i brani musicali mandandoli in "play" con il "Soundtracker" e registrarli contemporaneamente su nastro con il suddetto "ghettoblaster wannabe" (che in realtà era un volgarissimo "doppiapiastra", con il quale però una volta sono riuscito perfino a duplicare "Mario Bros" per "Commodore 64", ché gli amici ancora mi ringraziano! :D ).

Il miscuglio che avvizziasce la mela.

"Into The Wonderful!".


...E proprio l'altro ieri mi sono ritrovato in una situazione pressoché analoga; una circostanza nella quale arrangiarsi e collegare in "loop" sullo stesso dispositivo un'uscita ed un ingrasso audio si connotava come la soluzione più facile ed immediata per aggirare un falso problema... :P
Ma prima di parlare in dettaglio dell'inghippo in questione, pigiamo "rewind" sul registratore e riavvolgiamo il nastro finché il contatore non segna "000". ;)
Della serie: vi siete mai posti il problema di registrare in tempo reale l'audio riprodotto dal vostro fido "computer"?! Su "PC", superare agevolmente questo presunto ostacolo è un'impresa ridicola ed alla portata di un qualsiasi "minus habens"...
Per riuscirci, è sufficiente cliccare con il tasto destro del "mouse" sull'icona del volume presente sulla barra delle applicazioni di "Windows" e selezionare la voce "dispositivi di registrazione" nel menù che si è aperto sullo schermo. A questo punto si aprirà una finestra entro la quale sarà sufficiente cliccare nuovamente con il tasto destro del "mouse", per andare a spuntare le voci "mostra dispositivi disattivati" e "mostra dispositivi disconnessi".
Così facendo, nella lista delle risorse a nostra disposizione, dovrebbe essere comparsa la periferica "Stereo Mix"...

Il miscuglio che avvizziasce la mela.

Qual buon vento!


Attivatela e sarete in grado di selezionarla tra le sorgenti audiofoniche dalle quali è possibile registrare (per esempio con "Audacity", per citare un programma a caso... :) ).
Morale, tutto quello che esce dalle casse del vostro "computer" potrà essere agevolmente registrato senza complicazioni, con un semplice "click".
Forte di questa consapevolezza, il buon Marte ha pensato bene di allestire una postazione adibita alle registrazioni audiofoniche estemporanee anche sotto "iMac", visto che la mela è recentissimamente rotolata a casa dall'assistenza e che, intuitivamente, ciò che riesco a fare su "PC" lo riesco facilmente a replicare anche sotto "Mac"...
Quindi, riepilogando: "Mac" funzionante? "Check"! "Audacity" per "Mac"? "Check"! Dispositivo "Stereo Mix" (oppure amenità pressappoco analoga...) disponibile come fonte di registrazione anche sotto "OSX"???
«...Hemmm. Oddio, Marte. Non so come dirtelo... Qui c'è solo il microfono integrato oppure la "Line In"...».

Il miscuglio che avvizziasce la mela.

"...E basta?!".


Esatto. Avete intuito giusto.
In ambito "Mac", per registrare l'audio riprodotto in tempo reale dalle casse, le soluzioni percorribili sono solamente due.
1) Fare un comodissimo "loop" tra l'uscita delle cuffie e la "line in", per poi andare a registrare da quest'ultima...
Oppure 2) utilizzare un "freeware" di terze parti ("Sunflower") che estende le funzioni del "kernel" di "OSX" e mette a disposizione una periferica di riproduzione/acquisizione virtuale grazie alla quale è successivamente possibile rendere accessibile in registrazione anche ad altri programmi quell'audio che altrimenti sarebbe per loro indisponibile...
Ora, per concludere il discorso, intuisco che questa "feature" audiofonica (o meglio, la sua assenza... :/ ) sia molto ma molto probabilmente una mossa cosciente di "Apple", volta a scoraggiare le violazioni dei "copyrights" musicali parandosi nel contempo il sedere... Della serie: «No. Non puoi registrare facilmente le canzoni da "YouTube", con "OSX"... Noi mele morsicate non agevoliamo la pirateria musicale, come fa "Microsoft"!».
...Ma, in fin dei conti, un "PCista" riesce a registrare senza faticare più di tanto tutti i suoni che escono dalle casse del suo "computer", senza scomodare cavi e periferiche virtuali dipendenti da programmi di terze parti!
...Ed in una situazione del genere, mi sento di dire che il suddetto "PCista" è autorizzato se non a sfottere il "macuser", quantomeno a sghignazzare sardonicamente sotto i baffi, alle sue spalle!!! :D

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog