Magazine Attualità

Il nuovo futuro della plastica

Creato il 17 gennaio 2011 da Mirtus

Il nuovo futuro della plasticaDal primo gennaio i sacchetti di plastica sono banditi dai negozi, anche se in qualche modo si è deciso di smaltire le scorte. Ci dovremo abituare quindi a sacchetti riciclabili di stoffa o magari in plastica bio-compatibile. La Novamont di Novara è l’azienda dove si produce la plastica bio compatibile più famosa d’Italia: la MATER-BI. Le plastiche tradizionali prodotte dal petrolio per degradarsi impiegano un tempo che varia da anni a secoli. Il problema sta nel fatto che la plastica prima di ritornare a semplici elementi come carbonio idrogeno e ossigeno si frantuma in particelle sempre più piccole che entrano nei sistemi viventi e li danneggiano. Le bioplastiche invece devono degradarsi molto più in fretta e solo in discarica per opera di batteri, il tutto stabilito da una legge a livello europeo. Si devono biodegradare almeno del 90% rispetto allo standard in sei mesi di tempo. La più famosa bioplastica italiana è formata da elementi molto semplici. Si parte da amido di mais e semi di olio di girasole, si ottengono dei granuli e da qui filamenti e pellicole che si trasformeranno in bioplastica. Questo nuovo materiale nel giro di sei mesi si trasforma in terra, o per essere più precisi in compost fertilizzante. Macchine e ciclo produttivo sono gli stessi utilizzati per le plastiche normali e questo vale a dire che non ci saranno costose riconversioni per la produzione di bioplastiche. L’obiettivo non è quello di sostituire interamente la plastica tradizionale con la bioplastica in tutti i campi ma solo dove ne vale la pena, negli usi e getta in pratica. Questo è un mercato che ora fa gola a tutti tant’è che è già presente una grande corsa alle speculazioni favorita anche dall’inesperienza dei consumatori.

Antonio Lapetina


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il demitismo senza De Mita

    Riflessioni satiriche sulla campagna per le elezioni amministrative di Lioni Chiarisco subito che il presente articolo è a sfondo eroicomico e satirico, e come... Leggere il seguito

    Da  Apietrarota
    ATTUALITÀ, INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • Il vero museo napoletano

    Il sindaco di Napoli si trova a “scassare” e vuole “scassare” tutto. Ha rilasciato un’intervista al Corriere del Mezzogiorno in cui ha detto che dell’arte... Leggere il seguito

    Da  Faustodesiderio
    ATTUALITÀ, OPINIONI, POLITICA, SOCIETÀ
  • Il patriota moderno

    patriota moderno

    Vi siete mai chiesti: chi è il patriota moderno? E' un tipo alto, basso, magro, spigliato, introverso, cicciottello, studioso, diligente, menefreghista, uno di... Leggere il seguito

    Da  Andrea86
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Libia: il resto della storia

    Libia: resto della storia

    di Tony Carlucci23 Febbraio 2011traduzione: http://nwo-truthresearch.blogspot.comL'opposizione libica gestisce letteralmente le proteste da WashingtonSiete... Leggere il seguito

    Da  Nwotruthresearch
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Conoscete “il male”?!?

    Conoscete male”?!?

    .Cari lettori con questo articolo vogliamo mostrarvi un modo di far giornalismo alquanto inusitato, ma che colpisce e che ormai si è perso nelle infinità di... Leggere il seguito

    Da  Mirtus
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Io, tu ed il Cenacolo

    Cenacolo

    Il Cenacolo di Leonardo da Vinci è opera estremamente delicata, dall’equilibrio fragile ed è vietato fotografarla con o senza flash per evitare stress perchè... Leggere il seguito

    Da  Silvanascricci
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Il caso. Contestato il Card. Bagnasco a Lampedusa dagli immigrati

    «La chiesa desidera solo servire l’uomo, tutto l’uomo e tutti gli uomini» Intervengo non nella qualità di giornalista ma di presidente dell’Associazione... Leggere il seguito

    Da  Agueci
    ATTUALITÀ, POLITICA, SOCIETÀ