Magazine Cinema

Il passato

Creato il 23 novembre 2013 da Veripaccheri
Il passato
di Asgar Farhadi
con Bérénice Bejo, Tahar Rahim, Ali Mosaffa, Babak Karimi
genere, drammatico
Francia, Italia, 2013
durata, 130'
Il passato Ahmad torna in Francia, dopo quattro anni, per formalizzare il divorzio con la sua ex-moglie Marie. Questa vive con un nuovo compagno, Samir, insieme a suo figlio e alle due figlie nate da una relazione di Marie precedente a quella con Ahmad; inoltre Samir è sposato, ma la moglie è in stato vegetativo in seguto ad un tentato suicidio. 
La trama, di per sè complicatissima, va ad arricchire una sceneggiatura minuziosa e particolare. Farhadi si allontana dalla terra natia approdando in Francia, proprio come  Ahmad, e firma un'opera delicata, con una regia impeccabile (che fa dimenticare qualche trascurabile sbalzo ritmico della seconda metà) ed una grandiosa direzione degli attori, in particolare dei bambini. Un thriller emozionale che lascia stupiti per la caratterizzazione poetica ed autoriale, messa ancor di più in risalto da tre splendidi attori, la cui interpretazione è deturpata da un pessimo doppiaggio italiano. 
L'impossibilità di eliminare legami tangibili col proprio passato prende forma nel complesso seppur fluido districarsi della narrazione, come l'impossibilità di far apparire chiaro proprio quel passato da cui è inpensabile separarsi; l'inalienabile sfociare nel presente di questa contraddizione è posto con cosapevolezza ma senza accenni pretenziosi.  Gli unici esenti dalle ombre del passato sono proprio quei bambini magistralmente diretti, spiriti limpidi ancorati  ad un presente destinato inevitabilmente a diventare memoria.
di Antonio Romagnoli

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il treno per il Darjeeling

    treno Darjeeling

    In viaggio per ritrovare noi stessi, o quanto meno un pò di sonno Titolo: Il treno per il Darjeeling Regia: Wes Anderson Cast: Owen Wilson, Adrien Brody, Jason... Leggere il seguito

    Da  Sbruuls
    CINEMA, CULTURA
  • Il silenzio degli innocenti

    silenzio degli innocenti

    Regia: Jonathan DemmeOrigine: USAAnno: 1991Durata: 118' La trama (con parole mie): la giovane recluta dell'FBI Clarisse Starling è aggregata alla squadra... Leggere il seguito

    Da  Misterjamesford
    CINEMA, CULTURA
  • Il pretore

    pretore

    Il ritorno al cinema di Base è un buco nell’acqua…del lagoAdattamento del romanzo di Piero Chiara Il pretore di Cuvio, Il pretore è l’ultimo film diretto da... Leggere il seguito

    Da  Ussy77
    CINEMA, CULTURA
  • Oculus – il dualismo dell’orrore

    Oculus dualismo dell’orrore

    E’ inevitabile, quando una persona guarda e analizza una qualsiasi opera dell’ingegno altrui, questa produce un effetto diverso in quanto filtrata dalle... Leggere il seguito

    Da  Raystorm
    CINEMA, CULTURA
  • Il ricatto – La recensione

    ricatto recensione

    by Valerio Daloiso · 22 marzo 2014 Sparate sul pianista….e sulla credibilità del “gioco” messo in scena… Tom Selznick (Elijah Wood) è un giovane pianista d... Leggere il seguito

    Da  Drkino
    CINEMA, CULTURA
  • Il Grande Lebowski

    Grande Lebowski

    La dannata commedia umana che procede e si perpetua Se sei Jeffrey Lebowski, detto Drugo, non puoi tollerare che un muso giallo qualsiasi pisci sul tuo... Leggere il seguito

    Da  Ilcinemacolcuore
    CINEMA, CULTURA
  • Il Cavallo di Torino

    Cavallo Torino

    Colori, effetti speciali, ritmo serrato, musiche epiche, humor (perché al giorno d'oggi ce n'è e anche troppo); eccoli gli ingredienti perfetti per un film... Leggere il seguito

    Da  Mattia Allegrucci
    CINEMA, CULTURA

Magazines