Magazine Cucina

Il perché di una panna cotta alle fragole

Da Meringhe
Il perché di una panna cotta alle fragole
In questo ultimo periodo, blogghisticamente parlando, mi sono trovata in un momento critico. Nel senso che mi è venuto a mancare il tempo, ma soprattutto ho iniziato a sentire l'ansia di dover preparare sempre qualcosa di nuovo, per stare al passo, per scoprire ingredienti particolari, anche quando non ne avevo voglia, o quando il mio unico desiderio era solo quello di mangiare qualcosa di semplice, veloce, buono e confortante. Che fosse adatto per tutti, che piacesse a tutti, nonni bambini e puerpere compresi.  La questione credetemi stava diventando piuttosto seria, non postavo buona parte delle cose che preparavo perchè le consideravo troppo semplici, banali, inadatte a meritarsi un post tutto per loro. Poi, dopo diverse settimane di indecisione sul da farsi (mollare tutto? fare una pausa? ecc. ecc.) l'altro giorno ho capito. Mentre versavo pezzettoni di fragole rossissime dentro alla panna fresca, densa e profumata, per una cena speciale, ho capito. Che meglio della panna cotta non c'è nulla. Che meglio dell'abbinamento panna e fragole non c'è nulla. Che poi significa che meglio di quello che ci va e che ci fa star bene in quel momento non c'è nulla. Poi non so, sarà per lo spirito con cui l'ho fatta, sarà che Diletta da cui l'ho presa e brava forte, non lo so. Però era fantastica, uno dei migliori dolci che abbia mai mangiato.
Il perché di una panna cotta alle fragole*****************************************************Panna cotta alla fragola ispirata a quella di Diletta - Lo Scief scientifico
Per 6 bicchierini
panna fresca 250 mllatte 150 ml
fragole 250g
zucchero 80g
gelatina in fogli 8g
fragole e mirtilli per decorare ( o altra frutta a piacere)
Mondare le fragole e tagliarle a pezzettini. Ammollare la gelatina in acqua fredda. In una casseruola far scaldare a fuoco dolce la panna, lo zucchero e le fragole a pezzettini. Al primo cenno di bollore, spegnere e frullare le fragole con il frullatore ad immersione. Dividere la panna in 6 bicchierini e lasciare intiepidire a temperatura ambiente. Quando la panna è quasi fredda, mettere tutto in frigorifero per qualche ora.Decorare a piacere con fragole macerate in zucchero e limone, oppure frutti di bosco, panna montata, biscotti sbriciolati, croccante, granelle....
*****************************************************Non c'entra niente ma c'entra sempre, ma avete visto questa maglietta?!? Io la voglio a tutti i costi! Per cui se conoscete la marca o sapete come si può fare ad acquistarla fatemi sapere!Il perché di una panna cotta alle fragole

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :