Magazine Attualità

Il pifferaio di Hamelin

Creato il 19 febbraio 2012 da Winged_zephiro

E’ universalmente riconosciuto che la Germania sia un paradigma di efficienza, e questo la accomuna senza dubbio al Giappone con cui non per caso si è alleata nell’ultima Guerra. L’efficienza però è un criterio squisitamente tecnico, connesso alla produzione e alla filiera, non un criterio politico, in quanto non Il pifferaio di Hamelinha a che fare con la vita dei popoli ma solo con l’economia delle nazioni: le nazioni più ricche non sono anche le più felici o le più libere, questo perchè l’arte del buongoverno sottintende una scienza alchemica della ricchezza ben più complessa di quella canonica insegnata nelle facoltà di economia e durante l’apprendistato presso gli istituti di credito, che data la situazione storica attuale dovremmo più realisticamente ribattezzare “istituti di debito” a futura memoria delle generazioni. I greci e dietro di loro gli italiani stanno dolorosamente scontando gli amari frutti di un’epoca che seguendo il pifferaio germanico ha trasferito il criterio adattativo-darwiniano dalla razza alla finanza, per cui non i popoli geneticamente più deboli ma quelli economicamente più fragili sarebbero indegni di mantenere una propria identità nazionale e di conseguenza anche uno stile di vita congruo al proprio carattere storico e geografico. Da qui la tassazione selvaggia e indiscriminata, i tagli alla spesa pubblica, la retorica protestante della sobrietà, l’invettiva contro l’evasione fiscale come Grande Meretrice della Babilonia europea, l’esaltazione del lavoro come dimensione esistenziale e precaria da cui solo la morte ci potrà liberare. Eppure non ci voleva un genio a capire che nella conformazione delle nazioni a un unico regolo politico, pur considerate tutte le differenze e resistenze, si sarebbe determinata un’egemonia dell’economia più forte -e fin qui andrebbe anche bene- a discapito però delle più deboli, che mai nella loro storia recente avevano dovuto per sopravvivere confrontarsi con le parti in gioco in una gigantomachia camuffata da pacifica alleanza (UE).



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • il top

    Prima che le gite scolastiche diventino l’obiettivo stagionale di una pletora di preadolescenti in piena ubriacatura ormonale, in cui concentrare un intero... Leggere il seguito

    Da  Plus1gmt
    SOCIETÀ
  • Il pettirosso

    pettirosso

    Autore: Jo NesboOrigine: NorvegiaEditore: PiemmeAnno: 2000 (2006 in Italia)La trama (con parole mie): Harry Hole, detective dell'anticrimine, a seguito di un... Leggere il seguito

    Da  Misterjamesford
    CINEMA, CULTURA
  • Il Vietnam

    Vietnam

    Chissà se sono felici in Vietnam i quasi 100 milioni di abitanti.Quelli del Nord, che si affannano attorno al fiume Rosso, sferzati dai Monsoni.Quelli del Sud,... Leggere il seguito

    Da  Albix
    CULTURA, VIAGGI
  • Hamelin al Pisa Book Festival con Vanna Vinci

    Hamelin Pisa Book Festival Vanna Vinci

    Comunicato stampa: Vanna Vinci in mostra e incontro a Pisa sabato 22 ottobre al Pisa Book Festival 2011. Puoi leggere anche: Vanna Vinci – Una voce... Leggere il seguito

    Da  Lospaziobianco.it
    CULTURA, FUMETTI, LIBRI
  • Il derviscio

    derviscio

    Jean-Léon Gérôme, Les Derviches tourneurs IL DERVISCIO racconto di Vittorio Baccelli tratto da Storie di fine Millennio, 2000. Leggere il seguito

    Da  Marvigar4
    CULTURA
  • Il micio

    micio

    Ebbene si, ci sono riscascata. Sono passati circa 5 anni dall”ultima volta che ho detto che mai avrei ripreso un gatto. Infatti all’epoca, l’esperienza fu... Leggere il seguito

    Da  Musicamore
    CULTURA, PALCOSCENICO, TEATRO ED OPERA
  • Il tecnico

    tecnico

    Clamorosa accelerazione degli eventi nel corso della giornata di ieri. Borse a picco, spread allucinante, immediata risposta del Presidente della Repubblica:... Leggere il seguito

    Da  Oblioilblog
    SOCIETÀ