Magazine Diario personale

Il problema non è Povia, ma chi lo invita alla Rai

Creato il 09 febbraio 2012 da Cristiana

Prima ho pensato che era meglio non parlarne perché è evidente che si sta facendo pubblicità sulla nostra pelle.

Poi ci ho pensato e penso che tutti devono sapere e che almeno sulla TV pubblica alla quale paghiamo il canone non deve più andare, come non andrebbe qualsiasi antisemita o qualsiasi razzista. E invito tutti noi a non fare di questo povero imbecille il nostro nemico. Il nostro nemico è la cultura di cui è imbevuto e sono quelli che lo invitano a parlare e a cantare alla televisione pubblica.

La televisione pubblica che non tollera le bestemmie, non tollererebbe insulti razzisti, ma tollera che Apicella apostrofi “ricchione” un altro concorrente.

E’ tutto abbastanza banale. E’ come se il famoso ambasciatore fascio-rock andasse a Sanremo. Scommettiamo che verrebbe giù l’ira di Dio? Ecco. E’ uguale.

Leggete qua.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :