Magazine Carriere

Il Product Manager

Creato il 24 aprile 2012 da Propostalavoro @propostalavoro

Il Product Manager

 

Ruolo e mansioni

Il Product Manager è quella figura professionale che gestisce l’area relativa allo sviluppo di un prodotto, di una linea di prodotti, di servizi o di un marchio coordinando e gestendo il settore delle attività di marketing e commerciali.

Una volta individuati gli obiettivi commerciali dell’azienda, la sua funzione principale si orienta su due aspetti principali:

  • Prodotto:all’interno di questo settore può occuparsi dell’individuazione, della scelta del prezzo e del packing del prodotto o servizio oppure avviare uno studio per il lancio di un prodotto, servizio o marchio nuovo in tutti i suoi aspetti: test, scelta del nome, formulazione del piano di marketing). Per poter garantire il successo nel mercato dell’azienda, più precisamente, il Product Manager deve essere in grado di studiare le esigenze del consumatore nonché le sue preferenze su prodotti o servizi presentati già dalla concorrenza o rispetto a prodotti affini; approfondire e analizzare le attuali tendenze del mercato al fine di far emergere problematiche e potenzialità del prodotto. Ancora, soprattutto nel momento in cui il product manager abbia a che fare con il lancio di un nuovo prodotto, deve essere in grado di prevedere l’impatto delle soluzioni ideate in termini di redditività, soddisfazione del cliente e apportare eventuali misure correttive e valutare il ciclo di vita del prodotto (PLC).
  • Pubblicità del prodotto, con tutte le attività inerenti alla promozione delle vendite, alla diffusione, alla sponsorizzazione (pianificando nel dettaglio i mezzi di comunicazione da utilizzare a questi scopi) ed in generale ogni attività o strategia che possa permettere la collocazione capillare nel mondo del mercato del prodotto stesso. Il miglior Product Manager è colui che riesce, nel rispetto delle mete prestabilite e dei tempi prefissati, a dar vita ad un’attività di marketing e commerciale in grado di equilibrare e ottimizzare il patrimonio a disposizione con una costante attenzione al controllo dei ricavi, degli investimenti e dei costi, prestando attenzione anche alla coordinazione ed ai rapporti con il personale coinvolto nella rete della vendita.

 

Collocazione nell’organizzazione aziendale

Il product manager è una figura studiata nell’ambito del potenziamento del coordinamento in organizzazione aziendale.

La figura del product manager nasce quando il vertice organizzativo è troppo appesantito dalle incombenze coordinative e rischia di scostarsi dagli obiettivi principali dell’organizzazione.
Con l’inserimento del product manager si ottengono risultati positivi in quanto:

  • si mantengono le caratteristiche tipiche della struttura gerarchico-funzionale (specializzazione delle funzioni, linea gerarchica verticale ben definita, eccetera)
  • si riesce a gestire in modo più efficiente altre dimensioni rilevanti (come quella della commercializzazione dei prodotti)

Il product manager può essere collocato alle dipendenze:

  • della direzione generale: in questo caso ha il compito di pianificare obiettivi e strategie necessarie per la commercializzazione del prodotto, e in seguito commercializzare il prodotto stesso; solitamente la sua retribuzione è proporzionale ai risultati ottenuti dalla commercializzazione
  • della direzione commerciale: in questo secondo caso, in cui il livello di responsabilità è sicuramente minore, il product manager coordina le varie funzioni aziendali che concorrono alla realizzazione del prodotto ma non si occupa, tuttavia, della commercializzazione dei prodotti.

Il ruolo del product manager si basa su una profonda conoscenza del mercato e del consumatore dei prodotti di cui si occupa.

Il product manager non ha necessariamente autorità gerarchica all’interno dell’organizzazione, il suo ruolo è un esempio tipico di autorità basata sulla competenza.

 

Percorso formativo e competenze

Forte predisposizione all’imprenditorialità è il tratto che caratterizza chi decide di intraprendere la professione del Product Manager il quale deve necessariamente possedere capacità di sviluppare idee creative e innovative, di chiarezza delle mete e degli obiettivi, di analisi, sintesi, di organizzazione strategica delle attività di marketing; a queste si affiancano capacità decisionali,  attitudini per il lavoro di squadra con predisposizione alla negoziazione unitamente a ottima padronanza della lingua italiana e delle lingue straniere, capacità di sopportare e gestire situazioni e ritmi altamente stressanti. Inoltre sempre più numerose sono le aziende che richiedono disponibilità a viaggi e trasferimenti nazionali e internazionali.

Il percorso che il Product Manager deve per forza intraprendere è quello universitario accademico con una particolare preferenza a corsi di laurea o master quali:

  • Corso di Laurea in Relazioni pubbliche e comunicazione d’impresa;
  • Corso di Laurea magistrale in marketing, consumi e distribuzione commerciale;
  • Corsi di laurea in Economia;
  • Master in Marketing Management;
  • Master di Specializzazione: Marketing e Communication Management;
  • Executive Master: Digital Entertainment Media & Design.

Accanto alla strada universitaria è fondamentale affiancare l’esperienza presso le aziende di modo che da una posizione junior si possa raggiungere il “titolo” di senior fino ad arrivare a ruoli ed incarichi elevati o addirittura intraprendere la libera professione in veste di consulente esterno.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :