Magazine Cinema

Il programma ufficiale della 70a edizione del Festival di Venezia: in concorso Terry Gilliam, Stephen Frears, Hayao Miyazaki, Philippe Garrel, Amos Gitai e James Franco; Gianni Amelio, Emma Dante e Gianfranco Rosi gli italiani in corsa per il Leone d'oro

Creato il 26 luglio 2013 da Luca Ottocento
Il programma ufficiale della 70a edizione del Festival di Venezia: in concorso Terry Gilliam, Stephen Frears, Hayao Miyazaki, Philippe Garrel, Amos Gitai e James Franco; Gianni Amelio, Emma Dante e Gianfranco Rosi gli italiani in corsa per il Leone d'oro
È stato annunciato ieri mattina il programma ufficiale della 70a edizione del Festival di Venezia (28 agosto-7 settembre). Tra i titoli più interessanti in concorso, ci sono gli ultimi film di Terry Gilliam (The Zero Theorem), Stephen Frears (Philomena), Gianni Amelio (L'intrepido) e Hayao Miyazaki (Kaze tachinu). Oltre ad Amelio, gli altri due registi italiani in gara per il Leone d'oro sono l'attrice e regista teatrale Emma Dante, che esordisce al cinema con Via Castellana Bandiera, e Gianfranco Rosi con il documentario Sacro GRA Il festival, come annunciato già tre settimane fa, si aprirà con la proiezione in anteprima mondiale diGravity,l'atteso ritorno dietro la macchina da presa di Alfonso Cuarón a sette anni di distanza dall'ottimo I figli degli uomini. Sempre fuori concorso, da segnalare Moebius di Kim Ki-duk, trionfatore lo scorso anno con PietàThe Canyons di Paul Schrader e i due documentari di Frederick Wiseman ed Ettore Scola, At Berkeley e Che strano chiamarsi Federico! (quest'ultimo dedicato alla figura di Federico Fellini) Qui sotto potete leggere l'elenco completo dei film in concorso. Per tutte le altre sezioni della selezione ufficiale (Fuori concorso, Orizzonti, Venezia Classici) e per le due sezioni autonome (Settimana Internazionale della Critica e Giornate degli Autori), vi rimando al sito ufficiale del Festival.
Concorso (Venezia 70)
Es-stouh (Les terrassesdi Merzak Allouache (Algeria/Francia)

L'intrepido di Gianni Amelio (Italia)

Miss Violence di Alexandros Avranas (Grecia)

Tracks di John Curran (Regno Unito/Australia)

Via Castellana Bandiera di Emma Dante (Italia)

Tom à la ferme di Xavier Dolan (Canada/Francia)

Child of God di James Franco (Stati Uniti)

Philomena di Stephen Frears (Regno Unito)

La jalousie di Philppe Garrel (Francia)

The Zero Theorem di Terry Gilliam (Stati Uniti)

Ana Arabia di Amos Gitai (Israele/Francia)

Under the Skin di Jonathan Glazer (Regno Unito/Stati Uniti)

Joe di David Gordon Green (Stati Uniti)

Die frau des polizisten di Philip Gröning (Germania)
Parkland di Peter Landesman (Stati Uniti)

Kaze tachinu di Hayao Miyazaki (Giappone)

The Unkowmn Known di Errol Morris (Stati Uniti - documentario)
Night Moves di Kelly Reichardt (Stati Uniti)
Sacro GRA di Gianfranco Rosi (Italia - documentario) Jiaoyou (Stray Dogs) di Tsai Ming-liang (Tapei cinese/Francia)

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog