Magazine Cultura

Il respiro dell’albero di Ursula von Rydingsvard

Creato il 18 novembre 2015 da Leggere A Colori @leggereacolori

Se non conoscete lo Yorkshire Sculpture Park in Inghilterra avete l’opportunità di prenderne un assaggio a Venezia fino al 22 Novembre, al Giardino della Marinaressa, nell’ambito della programmazione degli eventi correlati alla Biennale 2015.

Nel web, lo Yorkshire Sculpture Park, oltre cinquecento acri di terreno nel nord della Gran Bretagna, è segnalato, ragionevolmente, come luogo d’arte pionieristico per la sua vocazione naturalistica e inventiva allo stesso tempo, grazie al corposo numero di sculture che vi sono presenti. Sensibilità artistica e spirito eco si accomunano in questo luogo unico, vincitore del premio ArtFund 2014, la cui etica, sovrana, unisce consapevolezza dell’ambiente al bisogno vitale di creatività. Da questi luoghi d’incanto, il curatore Peter Murray ha selezionato e trasferito, temporaneamente, sei ciclopiche sculture, d’impatto, nella città lagunare con cui sembrano armonizzare e corrispondere d’amorosi sensi.

472222466
472222756
DSC_9991
472222384
472222462-artist-ursula-von-rydingsvard-poses-in-the-gettyimages
472222426
472222502

 

Le sei opere, menhir contemporanei, sono state eseguite da Ursula Von Rydingsvard che per la prima volta espone in Italia.

Classe ’42, Ursula, tedesca di padre ucraino e madre polacca, americana di Brooklyn d’adozione da oltre trenta anni, ha dato vita a sei figure eroiche, capaci di dialogare con lo spazio, ridettando la topiaria complessiva del piccolo green veneziano.

I sei prodigi, grossi coni di cedri screziati, scanalati e rimodulati come canne d’organo, raggiungono una dimensione bio-lirica fino a convergere su sé aria e atmosfera. Una natura interlocutrice e vibrante, d’ampio respiro, quella rappresentata dalla Von Rydingsvard che assorbe e rilascia le voci più intime del creato: solchi di legno spessi e fumanti come lava che ricalcano le viscere della terra e che si integrano con i pini circostanti, il mare al cospetto e le piccole case veneziane di Castello, ridisegnando il perimetro degli spazi umani fatti di un’eroicità spontanea e quotidiana e per questo ancora più preziosa.

Una menzione particolare ad uno degli esperimenti più originali dell’artista presenti a questa Biennale: un arbusto/geiser del colore dell’acqua e del cielo, emergente dalla terra come un getto vitale vitreo, raccoglie le luci della laguna e ricalca poeticamente, riassorbendola, l’interdipendenza di questa città con l’arte in uno slancio vitale che non ha frontiere di sostanza, forma e contenuto.

Spruzzate un poco dello Yorkshire Sculpture Park nei vostri occhi…

 
Più informazioni



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il silenzio

    “V’è un grande aiuto nel silenzio. Il suo tocco ci rinnova la vita…Nel silenzio sentiamo la voce della verità.I templi e i mercati umani echeggiano tutto il... Leggere il seguito

    Da  Farfalla [email protected]
    CULTURA, LIBRI
  • Il viaggio

    Quando aprì la porta salutò il cane,  lasciò le chiavi,  si stropicciò gli occhi,  si lavò la faccia perché si era stropicciata gli occhi con le mani sporche... Leggere il seguito

    Da  Foscasensi
    CULTURA, TALENTI
  • Il bacio

    bacio

    Bacio è quel luogo volto a tramontana, non esposto al sole; di pace, saluto reciproco dei fedeli nel corso della liturgia eucaristica come segno di amore e di... Leggere il seguito

    Da  Renzomazzetti
    CULTURA
  • Stasera alle 21 su Laeffe Sister di Ursula Meier

    Anno: 2012Durata: 100'Distribuzione: Teodora FilmGenere: DrammaticoNazionalita: Francia, SvizzeraRegia: Ursula MeierSister (L’enfant d’en haut) è un film del... Leggere il seguito

    Da  Taxi Drivers
    CINEMA, CULTURA
  • SISTER – MIA SORELLA di Ursula Meier, stasera in tv (mart. 9 giu. 2015)

    SISTER SORELLA Ursula Meier, stasera (mart. giu. 2015)

    Sister – Mia sorella, La Effe, ore 22,50. Una storia, quella di Sister, alla Dardenne, un ragazzino di sì e no dodici anni che vive in uno stato di indigenza... Leggere il seguito

    Da  Luigilocatelli
    CINEMA, CULTURA, PROGRAMMI TV, TELEVISIONE
  • Il tuono, il brutto, il cattivo

    tuono, brutto, cattivo

    Tuono Pettinato e i Pagùri al Teatro Rossi ApertoVenerdì 12 Giugno presso il Teatro Rossi Aperto di Pisa si terrà un'iniziativa molto interessante. Leggere il seguito

    Da  Audaci
    FUMETTI, LIBRI
  • Il litigio

    litigio

    di Claude Boujon Babalibri – pp.44 – e.11“Ora che ho conosciuto il lato oscuro dell’umanità non so se saprò guardarla più con gli stessi occhi.... Leggere il seguito

    Da  Centostorie
    LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI