Magazine Architettura e Design

Il riciclo creativo di Linda Schipani

Creato il 18 novembre 2015 da Harimag

Mercoledì 4 novembre l’Accademia Euromediterranea ha avuto il piacere di ospitare l’Ingegnere per l’ambiente e il territorio Linda Schipani, la quale ha tenuto un seminario sull’Eco Design coinvolgendo gli studenti del 2° e 3° anno del corso triennale di Interior & Industrial Design, seguiti dagli architetti nonché docenti Lidia Cuoco, Daniele Spitaleri e Francesco Rotiroti. La continua ricerca e la passione per la professione, portano Linda Schipani ad avvicinarsi sempre di più all’arte del riciclo, organizzando e partecipando a numerose mostre d’arte le cui opere, di accurata ricercatezza, provengono dai materiali di risulta dell’azienda di famiglia produttrice di generatori e trasformatori di energia elettrica. Il suo eclettismo ha ricevuto diversi premi e riconoscimenti tra cui, nel 2009, si è aggiudicata il terzo posto alla Biennale Internazionale di Firenze con l’opera in concorso Esecuzione Sospesa e nel 2012 ha ricevuto il riconoscimento come miglior startup innovativa d’Italia e il 3° posto in Sicilia in occasione del concorso Talento delle Idee. La startup che porta il suo nome Ing. Linda Schipani srl identifica il suo core business su prodotti e servizi che coniugano arte, ingegneria e ambiente attraverso processi creativi, originali e strategici.

Il riciclo creativo di Linda Schipani

Esecuzione Sospesa - Linda Schipani, 2009

Il riciclo creativo di Linda Schipani

Logo start-up 

Durante il seminario in Accademia, Linda Schipani ha ripercorso l’attività svolta nel suo laboratorio EcoLab, una galleria di arte del riciclo che ha sede a Messina all’interno dell’azienda di famiglia oramai in disuso e ripristinata attraverso un intervento di riconversione funzionale; qui crea arte e design con gli scarti d’impresa, ridando una seconda vita ai materiali destinati allo smaltimento. Un laboratorio diviso in quattro sezioni, ognuna delle quali si differenzia per l’uso di materiali specifici: vecchi componenti di impianti di pubblica illuminazione, componenti industriali e attrezzi da lavoro, materiali legati al contesto naturale e oggetti residui di impianti elettrici.

Il riciclo creativo di Linda Schipani

Seminario all'Accademia Euromediterranea

La spiccata creatività e la sensibilità per l’ambiente inducono Linda Schipani a ideare e curare un percorso di Arte del Riciclo iniziato nel 2008 e che fino ad oggi ha coinvolto più di cento artisti impegnati nel dare nuova vita ai materiali di scarto dell’industria elettrica. Un progetto allettante presentato ai più noti eventi scientifici e artistici, dalla Fiera Ecomondo di Rimini fino alla Biennale d’arte di Venezia, ricevendo nel 2011 il premio come “migliore idea imprenditoriale d’Italia” al concorso Talento delle Idee. Ogni anno propone una nuova mostra collettiva che ha per protagonista uno specifico materiale: Bobine d’Artista (2008), Sfere d’Artista (2009), Pedane d’Artista (2010), Tubi d’Artista (2011), Cilindri d’Artista (2012), Alberi d’Artista (2013) e Armature d’Artista nel 2014. L’edizione 2015, che rientra nel circuito della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR), ha per protagoniste le lampade a scarica di tipo SAP, impiegate di solito nell’illuminazione stradale. Gli artisti coinvolti avranno il compito di decorare, interpretare e plasmare queste lampade, garantendone l’integrità e facendole brillare non di luce elettrica bensì di energia creativa. A tal proposito, la mostra è stata intitolata "Lampadine d’Artista" e avrà inizio il 29 novembre all’EcoLab di Messina.

Il riciclo creativo di Linda Schipani

Lampade d'Artista - 2015

Il riciclo creativo di Linda Schipani

Appuntamento a cena - Pietro Mantilla, 2008 mostra Bobine d'Artista

Il riciclo creativo di Linda Schipani

Lavoriamo per fare grandi cose - Maurizio Caso Panza, 2010 mostra Pedane d'Artista 

Il riciclo creativo di Linda Schipani

Un vulcano di luce - Loredana Salzano, 2013 mostra Alberi d'Artista

Questa edizione vedrà l’esclusiva partecipazione dei nostri giovani studenti di "Interior & Industrial Design" divisi in due gruppi, 2° triennale e 3° triennale, che metteranno in mostra il loro talento reinventando l’uso di queste lampade, e che entreranno a far parte della collezione EcoLlection di Arte del Riciclo. Non possiamo fare altro che augurare un grande in bocca al lupo ai nostri ragazzi e… Che la creatività sia con voi!

 

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :