Magazine Cucina

Il segreto del caffè Kopi Luwak: escrementi

Da Zonwu
caffè Kopi Luwak
E' un piccolo mammifero asiatico, chiamato "luwak" in Indonesia, l'ingrediente segreto di una particolare qualità di caffè, il Kopi Luwak, venduta anche a cifre di 800 dollari al chilogrammo. Ma questo piccolo animale, lo zibetto delle palme comune (Paradoxurus hermaphroditus) sembra non sia in grado di stare dietro alla domanda dei consumatori.
Il perchè questo caffè sia così costoso (credo sia considerato il più costoso al mondo) è presto detto: i circa 40 zibetti della piantagione di caffè del "Re di Luwak", Gunawan Supriadi, devono inghiottire, semi-digerire ed espellere i chicchi prima che questi possano essere lavorati per preparare questa qualità di caffè.
Lo zibetto delle palme comune, o zibetto delle palme asiatico, è un piccolo mammifero di 2-5 kg di peso e lungo circa 1 metro (metà della sua lunghezza è costituita da coda). Si nutre prevalentemente di frutta, e sembra gradire parecchio i frutti del caffè, dei quali però non digerisce i chicchi, che espelle praticamente integri.
"Il mio obiettivo è avere 150 zibetti, e presto, perchè devo rispondere all'aumento della domanda" dice Supriadi. "Nel 2008 ho raccolto 50 chilogrammi di chicchi di luwak e li ho venduti ai distributori locali. Nel 2009, ho venduto 300 chilogrammi. Nel 2010, ho venduto 1,2 tonnellate". La domanda è cresciuta di circa il 50% in solo un anno.
I chicchi di caffè digeriti dagli zibetti venivano solitamente scartati in tempi coloniali. anche per il semplice fatto che nessuno aveva intenzione di spendere tempo per mettersi alla ricerca di escrementi di animale. Ai locali veniva impedito di raccogliere il caffè dalle piantagioni, ma loro scoprirono un modo per gustare la bevanda: raccogliere i chicchi semi-digeriti espulsi dai luwak e lavorarli come si farebbe il caffè tradizionale.
Questo caffè sta diventando incredibilmente popolare negli Stati Uniti, in Australia, in Giappone e a Singapore. Se all'ingrosso viene venduto a 800 dollari al kg, al dettaglio viene a costare quasi 100 dollari a tazza in località come Londra o New York.
Gli zibetti non cambiano soltanto la composizione chimica dei chicchi durante la digestione, eliminando buona parte del sapore amaro del caffè, ma selezionano anche i frutti migliori. "Se il caffè Kopi Luwak fosse un'automobile, sarebbe una Rolls-Royce" dice Supriadi. "E' diventato la prima donna del caffè per via del suo prezzo elevato e della scorta limitata. Continua a raccogliere nuovi fans dedicati".
"Non mi è mai piaciuto il caffè" dice Galang Sulung Ramanda, residente di Jakarta, "ma dopo aver provato il Luwak il mio mondo è cambiato. Ora ne sono dipendente. Lo bevo anche per i benefici che porta all'organismo. Ho sentito che possa prevenire l'asma, il Parkinson, il cancro al colon e il diabete".
Sulle proprietà terapeutiche del caffè Luwak lascerei che si esprimesse la scienza e non una passante, per cui preferirei tralasciare. Ma è di certo una qualità che sta conquistando sempre più appassionati per il suo gusto unico e la sua relativa "inaccessibilità economica" che lo pone nella categoria dei beni di lusso.
Civet 'cat' dung secret to Indonesia luxury coffee

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il morso

    morso

    Solo il morso a tradimentoalla tua mano offerta alla carezzat'innamora.E ti vergogni del desiderioche si riaccendese è negato,che si rinnovase ti ritrovi a... Leggere il seguito

    Da  Linda
    CULTURA
  • Il ma

    Avevo già trattato questo argomento in passato (http://lastanzaprivatadellarte.blogspot.com/2010/06/il-ma-cura-di-alice-ginaldi-siva-le-duc.html). Leggere il seguito

    Da  Roberto Milani
    ARTE, CULTURA
  • Il monaco

    a caccia di libri in una casa abbandonata dagli infedeli trovava in un baule uno strano cono di cuoio con due lenti di vetro di circonferenze diseguali alle... Leggere il seguito

    Da  Paride
    TALENTI
  • Il cesso

    Cenere nel lavandino.. una volta era bianco, ora vi poso la cenere, mentre fumo… e lo faccio in bagno. Ogni tanto ho bisogno anch’io di un posto appartato dove... Leggere il seguito

    Da  Paride
    TALENTI
  • Il mondo

    Se il mondo fosse chiaro, l'arte non esisterebbe. (A. Camus)Sito / Blog Personale / Facebook / Anobii / Twitter / Foto / Leggere il seguito

    Da  Gloutchov
    CULTURA
  • Il mare

    mare

    Silenzio: vaghi ricordi aleggiano sulla superficie del mio spirito. Il mare, la sua voce baritonale, il suo schiaffeggiare la costa, il suo sciabordio continuo. Leggere il seguito

    Da  Alessandra
    SPIRITUALITÀ
  • Il pregiudizio

    pregiudizio

    IL PREGIUDIZIO: un bisogno mascherato di anticipare l’altro attraverso categorie pre-costituite… solo utili a gestre l’ansia del non prevedibile! Il fulcro dell... Leggere il seguito

    Da  Psychomer
    PSICOLOGIA, SALUTE E BENESSERE