Magazine Cinema

Il sequel di World War Z si farà – Confermati regista e sceneggiatore

Creato il 29 maggio 2015 da Taxi Drivers @TaxiDriversRoma

World War Z è un film di Marc Forster che mescola l’azione con l’horror.  Costato 190 milioni di dollari, è considerato un po’ da tutti un flop annunciato, è invece riuscito ad incassare 540 milioni di dollari worldwide. Un risultato inatteso, tanto da generare un sequel.

La Paramount Pictures ha infatti ingaggiato il regista spagnolo Juan Antonio Bayona in sostituzione di Marc Forster, dilaniato dai problemi durante la lavorazione del primo capitolo: milioni sperperati, attriti con l’attore e produttore Brad Pitt, venne tagliato tutto il terzo atto in favore della versione poi uscita in sala.

Juan Antonio Bayona, si è fatto notare nel 2007 grazie allo straordinario The Orphanage ed è tornato in sala proprio lo scorso anno grazie al catastrofico The Impossible, produzione sempre spagnola ma con divi hollywoodiani, come Ewan McGregor e Naomi Watts.

A scrivere la pellicola sarà Steven Knight, regista dello straordinario Locke nonché sceneggiatore de La promessa dell’assassino. Un buon punto di partenza, potremmo dire. Di seguito le parole di Knight su progetto

Mi sono detto: perché no? Sarà divertente. Non sarà assolutamente come il precedente, ricominciamo tutto dall’inizio senza alcun problema. Dove il primo film si concludeva, partiamo noi.

Brad Pitt vestirà ancora una volta i panni di attore e di produttore della pellicola.

Z2_Open_opt

Le riprese di World War Z 2 dovrebbero iniziare il prossimo ottobre, per arrivare in sala durante l’autunno del 2016. La trama del film è ancora un enigma. Non resta che aspettare.

Andrea Bianciardi



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog