Magazine Politica

Il silenzio della Chiesa, degli intellettuali e gli sciami delle sciantose

Creato il 28 gennaio 2011 da Risibilmostra

 

Il silenzio della Chiesa, degli intellettuali e gli sciami delle sciantose

Édouard Manet - Chanteuse de café-concert

In troppi, di questi tempi, si chiedono il perché delle tiepide prese di posizione della Chiesa davanti alle sconcertanti vicende che riguardano i vertici del governo italiano. Per non parlare dell’asservimento di gran parte dei presunti intellettuali, dei loro silenzi, del loro giustificazionismo e del loro rimestare voluttuosamente nella melma in una specie di trash istituzionalizzato. Per cercare di capire – cose sostanzialmente ovvie da secoli – ricorriamo ad alcuni passi di Silone, tratti la La scuola dei dittatori del 1938: «I poeti i monsignori i generali le dame e i loro cavalieri verranno a voi dopo che avete conquistato il potere. Salvo eccezioni, essi vanno al successo come le mosche al miele, o, se preferite, come i topi al formaggio. Democratici sotto il governo democratico, essi sono naturalmente fascisti sotto una dittatura fascista, e comunisti sotto il segno della falce e martello. Potrebbe forse meravigliare l’atteggiamento dei preti, se già i pagani non ci avessero avvertito che la causa dei vincitori è sempre piaciuta agli dèi. La teologia cristiana l’ha più tardi intellettualmente suffragata spiegando che ogni autorità viene da Dio. E in quanto alle dame, si sa che la tenera Venere ha sempre subìto una particolare attrazione per Marte, dio della forza ». Inoltre, mi sia permesso di aggiungere, la Chiesa che riceve soldi pubblici per le scuole cattoliche private potrebbe rivolgersi contro i suoi benefattori? Non diceva forse quell’allegrone del Manzoni, riferendosi a Napoleone: “Fu vera gloria? Ai posteri / l’ardua sentenza: nui / chiniam la fronte al Massimo / Fattor, che volle in lui / del creator suo spirto / più vasta orma stampar”.  Una precisazione: quando il Manzoni parla di Massimo Fattore, non profetizza l’avvento di Massimo D’Alema, ma molto più modestamente si riferisce a Dio.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La chiesa scandattolica

    chiesa scandattolica

    Mi viene da ridere quando sento i preti cattolici parlare di moralità.Penso allo scandalo della pedofilia, ai titanici interessi economici che la Chiesa ha nel... Leggere il seguito

    Da  Swelkor
    SOCIETÀ
  • La Chiesa che vorrei

    di Giovanni GiardiPuò un credente esprimere un orientamento su come vorrebbe fosse la sua Chiesa o è violazione di un dogma? (1) Sia chiaro che non credo che i... Leggere il seguito

    Da  Federicobollettin
    RELIGIONE, SOCIETÀ
  • In ricordo di Carlo Alberto Dalla Chiesa

    “Potere; l'ho sentito questo verbo. Ebbene, io l'ho colto e lo voglio sottolineare in tutte le sue espressioni o almeno quelle che così estemporaneamente mi... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    SOCIETÀ
  • Dalla Chiesa il grande

    Dalla Chiesa grande

    « [...] ci sono cose che non si fanno per coraggio. Si fanno per potere continuare a guardare serenamente negli occhi i propri figli e i figli dei propri figli. Leggere il seguito

    Da  Liscadpesce
    SOCIETÀ
  • Pedofilia: mea culpa della chiesa

    Di Astrid Fataki PRETI PEDOFILI NELLA CASA DI DIO La Commissione Indipendente della Conferenza Episcopale belga si è finalmente espressa sulle accuse di... Leggere il seguito

    Da  Infoscrivendo
    ATTUALITÀ, RELIGIONE, SOCIETÀ
  • pesa odia la chiesa?

    SI! Assolutamente si. Che i miei rapporti con il clero non siano idilliaci lo si può riscontrare già anni addietro, addirittura ai tempi del liceo, in cui... Leggere il seguito

    Da  Pesa
    SOCIETÀ
  • Angeli e Demoni della Chiesa

    Angeli Demoni della Chiesa

    Qualche tempo fa erano usciti un paio di articoli in Francia che raccontavano di come nel paese la chiesa stesse perdendo il suo peso politico, il consenso oltr... Leggere il seguito

    Da  Paz83
    MONDO LGBTQ, RELIGIONE, SOCIETÀ