Magazine Cultura

Il silenzio è il lievito delle parole

Creato il 28 agosto 2010 da Paciampi
Il silenzio è il lievito delle paroleL'altro giorno erano le maiuscole, l'epidemia di maiuscole che tanto fa male alle parole. Ma José Saramago dice anche cose molte belle sull'eccesso di parole. E sulla grande cura per liberarsene, il silenzio.
Il silenzio, per sua definizione, è ciò che non si ode. Il silenzio ascolta, analizza, osserva, pondera e valuta. Il silenzio è fecondo. Il silenzio è la terra scura e fertile, l'humus dell'essere, la muta melodia sotto la luce solare. Su di esso cadono le parole. Tutte le parole. Parole buone e parole cattive. Il grano e la zizzania. Però solo il grano dà il pane.
Sono assolutamente d'accordo. In genere le cose si dicono meglio per sottrazione, non per accumulo.
Le parole, dunque, sono seme che cade nel solco arato del silenzio. Ed è vero, se sono buone parole da esse cresce il grano che dà il pane. Aggiungo: anche dopo, il silenzio serve, perchè è il lievito delle parole.
Non ci sarebbe discorso, senza il silenzio. Così come non ci sarebbe musica senza le pause.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il missionario

    missionario

    Regia di Roger Delattre Mario (Bigard) dopo sette anni passati in galera per il furto compiuto ai danni di una gioielleria, viene rilasciato per buona condotta. Leggere il seguito

    Da  Veripaccheri
    CINEMA, COMMEDIA, CULTURA
  • Il camerino

    camerino

    Quando ero bambina la mia maestra ci aveva insegnato che quando si domandava il permesso per andare in bagno, bisognava dire: “Signora maestra, posso andare al... Leggere il seguito

    Da  Musicamore
    CULTURA, MUSICA
  • Il concerto

    concerto

    Trent’anni dopo, l’inaspettato riscatto di un torto subìto. Prima c’era stato il successo internazionale, la caduta, il dimenticatoio di una vita degradata... Leggere il seguito

    Da  Terrasiniblog
    CINEMA, CULTURA
  • Il concerto

    concerto

    Descrivere un concerto usando solo il tatto e l’olfatto. L’odore del legno mi avvolge, i miei piedi nudi avanzano incerti lasciando sagome umide sul parquet... Leggere il seguito

    Da  Scrid
    CULTURA
  • Il babirussa

    babirussa

    Carissima Tania, una cosa che mi ha fatto molto ridere nell’ultima tua cartolina, è la tua affermazione di sapere che io ci tengo che mi si facciano gli auguri... Leggere il seguito

    Da  Renzomazzetti
    CULTURA
  • “Il Bidone”

    Bidone”

    1955: Il Bidone di Federico Fellini   Tra i film del grande regista  è il meno celebrato.   Scarso il successo di pubblico, accoglienza tiepida alla Mostra di... Leggere il seguito

    Da  Cinemaleo
    CINEMA, CULTURA
  • Il postino

    postino

    da qui Mi trascino in basilica con la stanchezza tipica del martedì, il mal di testa che esplode puntuale dopo il lunedì d’incubazione. Leggere il seguito

    Da  Fabry2010
    CULTURA