Magazine Lavoro

Il telelavoro come approccio alla vita: Digital Goods Ltd

Creato il 27 giugno 2011 da Alessandrobaldini
La disciplina sul telelavoro, è stata recepita in Italia nell'anno 2004, nata da un accordo a livello interconfederale tra i rappresentanti del lavoro e i datori di lavoro medesimi, un primo approccio a una novità.
Il telelavoro è fisicamente definibile come una sorta di delocalizzazione nel proprio domicilio, questa delocalizzazione consente al lavoratore, con l'apporto di una serie di strumenti tecnologici a disposizione del lavoratore, di poter operare dal proprio domicilio.
La domanda vera che ci si deve porre in questo senso è se il nostro paese sia pronto a recepire forme di lavoro completamente nuove e innovative, o sia ancora da un punto di vista culturale indietro.
Il telelavoro come approccio alla vita: Digital Goods Ltd
L'Italia è un paese nel quale ci sono persone che possono essere definite degli straordinari innovatori, menti acute e brillanti che non hanno la possibilità di poter emergere perchè rischiano di innovare troppo.
Culturalmente questo è un paese nel quale le persone sono molto refrattarie alle novità, nel senso che da un punto di vista mentale e da un punto di vista psicologico, le concezioni legate alle innovazioni faticano a prendere piede.
C'è una normativa presente in Italia dal 2004 che disciplina in parte il telelavoro e ne regola un minimo i rapporti, ma di fatto nel nostro paese cronicamente in ritardo, il telelavoro come modalità di approccio nuova, non è mai decollata.
Si tratta di un blocco di tipo culturale che riguarda da una parte i datori di lavoro perchè magari concepiscono il controllo visivo come forma di verifica dell'operato del lavoratore, dall'altra è lo stesso lavoratore che preferisce sentirsi controllato.
Il telelavoro può essere applicata a una tipologia differente di lavori di vario genere, e sicuramente può essere applicato in maniera seria nel mondo dei call center, dove di fatto per alcune tipologie di attività, la presenza fisica dell'operatore è a tutti gli effetti non indispensabile.
In questo ambito, siamo ancora deficitari, non abbiamo ancora sviluppato una cultura avanzata in questo senso, che ci consenta una gestione e u na modalità di approccio differente al mondo del telelavoro.
Tuttavia in Italia ma di matrice inglese si sta affacciando un marchio, un brand che porta la propria esperienza in questo settore, consentendo e offrendo a quelli che sono interessati la possibilità di svolgere questa modalità di lavoro.
La realtà in questione si chiama Digital Good ltd e sarà oggetto di una serie di post di approfondimento sul suo modo di operare e sulla sua struttura. 
Vi lascio il link: 
http://www.anteaweb.com/ANTEA_WEB_- _DIGITAL_GOODS_CALL_CENTER/Home.html
Buona serata e buona navigazione a tutti.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

COMMENTI (3)

Da Digital Truff
Inviato il 04 febbraio a 11:14
Segnala un abuso

L'AZIENDA E TUTTO UN PROGRAMMA PARLA DA SOLA UNA TRUFFA ORGANIZZATA ORMAI E LA TRUFFA DEL FUTURO SI POSSIEDE LAVORO INESISTENTE E DIVISIONI FANTASME LO STIPENDIO FISSO NON ESISTE MA E SOLO UN'ANNUNCIO PER ATTIRARE LA TRUFFA E FAR RECLUTARE NUOVE PERSONE A SPENDERE 250 euro PER UN PROGRAMMA VOIP X-LITE CHE SI SCARICA GRATUITAMENTE ONLINE E NON ESISTE NESSUNA LICENZA O DATI D'ACCESSO MA SOLO PER FARTI INVESTIRE 250 euro PER POI IL LAVORO E RECLUTARE PERSONE!!!

TI SCRIVO DI VERO CUORE LASCIA PERDERE NON ESISTE IL LAVORO E SOLO TEMPO SPRECATO SI LAVORA PER LA GLORIA RECLUTANDO PERSONE A SPENDERE 250 euro E DOPO NON AVRAI NESSUN PAGAMENTO TI DICONO SEMPRE DI ASPETTARE OPPURE CHE E TUTTO BLOCCATO NON E VERO E SOLO PER FARTI SCOCCIARE E POI ANDARTENE

UN GIORNO MI RINGRAZIERAI! FIDATI!**

Da Digital Truff
Inviato il 04 febbraio a 11:09
Segnala un abuso

NON HO MAI SCRITTO SUI FORUM DA QUANDO HO LAVORATO CON LORO PERCHE' AVEVO CAPITO CHE ERA UNA TRUFFA E VOLEVO ASPETTARE AL MOMENTO GIUSTO PER COMMENTARE ED ECCOMI QUA LA MIA INTELLIGENZA MI HA FATTO INCASTRARE IL BALORDO TRUFFATORE E PEZZO DI MERDA DI MASSIMO ELIA SO TUTTO DI LUI DATI ANCHE DEI SITI INTERNET CHE MI HA DATO PER AGGIORNARE MI CHIAMAVA SEMPRE A FATTI SUOI PER RICEVERE INFORMAZIONI MA ADESSO VERRA DISTRUTTO SIA IL DIGITAL GOODS CHE MONDOLIS E ANCHE LA NUOVA TRUFFA CREATA CON IL SITO www.cordiatel.com CHE SMISTA SEMPRE SUL VOIP GRATUITO X-LITE 4 MENTRE LORO RICHIEDONO 250 euro CONOSCO TUTTI I DATI MI DIVERTO A PUBBLICARLI ED ASPETTO UNA LORO DENUNCIA CHE RIDERE SONO STATO MOLTO BRAVO IN QUESTO GIOCO ED IL TRUFFANTINO CI E CASCATO LA MIA FURBIZIA OLTREPASSA OGNI CONFINE

Massimo Elia Spaducci. Via Sermoneta Latina (ROMA). Telefono 0773317437 Numero VOIP 0683394756. Cellulare 3312885218 / 3294927214. Digital Truff http://www.digital-goods.co.uk.

Associazione Nazionale Mondolis. Sito Web http://www.mondolis.it.

Per informazioni contattare il numero verde 800-13.49.43 Truffator Massimo Elia Spaducci.

I VERI DATI SONO QUESTI NON CI SONO PARAGONI!!!

SPUTTANAMENTO AL MASSIMO!!!!!!!!!!!**

Da vale81
Inviato il 21 dicembre a 19:42
Segnala un abuso

salve a tutti, ho anche io dei dubbi atroci da fugare in merito a questa realtà: ho partecipato alla videoconferenza di formazione e selezione, potrei iniziare a lavorare anche da domani, ma ciò che mi blocca è che per ricevere un contratto da firmare devo prima acquistare la licenza voip a 250 euro....e se dopo, il contratto non va bene o non mi tutela, oppure se avesse delle clausole che mi inducono a non firmare il contratto?? io che me ne farei della licenza cordiatel?? il secondo dubbio è legato al fatto che durante la videoconferenza ho posto più volte i miei quesiti al formatore,il quale ha risposto più volte in maniera abbastanza evasiva...dunque il contratto vincola digital goods e l'operatore ad un preavviso di 7 giorni per il licenziamento, e digital goods si riserva il diritto di licenziare qualora non ritenesse adeguata la produzione....ma alla domanda da me posta al formatore "cosa si intende per produzione adeguata?" il formatore ha risposto dicendomi che non me ne devo preoccupare adesso, che se voglio lavorare guadagno sicuramente e che se ho dei dubbi in merito alla serietà dell'azienda posso non lavorare!! sinceramente da un'azienda con la professionalità e la serietà da loro dichiarate mi sarei aspettata una risposta più esaustiva. l'obiettivo di produzione da raggiungere DEVE essere ben chiarito PRIMA della firma del contratto, e PRIMA di affrontare una spesa di 250 euro che, almeno per me, sarebbe funzionale solo ed esclusivamente a questo lavoro (non saprei che altro farmene di questa licenza voip). INOLTRE, sempre in merito a questa "adeguata produzione" c'è da valutare che, se per ogni operatore assunto l'azienda guadagna 250 euro dalla vendita della licenza...ovviamente l'azienda stessa avrà tutto l'interesse ad assumere sempre nuovi operatori e licenziare i vecchi, per cui con una semplice comunicazione inviata 7 giorni prima, la digital goods licenzia l'operatore in attività e ne assume un altro che pagherà altre 250 euro per iniziare a lavorare!!! In conclusione, anche io ero rimasta molto ben impressionata dalla documentazione inerente l'azienda, ed avevo chiesto accesso alla formazione perchè CONVINTA di iniziare a lavorare, seppur sobbarcandomi la spesa della licenza voip, ma l'atteggiamento assunto dal formatore, tale signor massimiliano, e queste omissioni precontrattuali mi hanno fatto sorgere dubbi terribili e muovere un passo indietro. Non so cosa fare, a me quel lavoro serve ma se poi si tratta di una "bufala"? qualcuno ha avuto esperienza con questa azienda?

Magazine