Magazine Cultura

Il test di italiano (non è mai troppo tardi!)

Creato il 17 gennaio 2011 da Lobeta
Il test di italiano (non è mai troppo tardi!)Plaudo all'idea di sottoporre gli immigrati che richiedono un permesso 'lungo' di soggiorno ad un test sulla comprensione del nostro amato italiano.
E' bello, è giusto, è doveroso che badanti, muratori e braccianti si cimentino con la lingua che fu di Dante e di Petrarca.
Sarà anche estremamente interessante analizzare le statistiche che da questi test emergeranno: in quale punto i nostri immigrati "non comunitari" (1) avranno rischiato il collo, scivolando, che so io, su una sineddoche, oppure naufragando miseramente sul Capo Horn (o meglio sul Capo Passero, visto il contesto italico della prova) di un'ardita metafora da loro non pienamente afferrata.
Vi dirò di più: estenderei il test a tutti, dalla maggiore età in poi, coloro che risiedono, stanziano, pascolano e vegetano entro i confini nazionali.
Sarebbe estremamente istruttivo, anche in questo caso, confrontare i risultati, i punteggi riportati dai nostri amati senatori, dei nostri graditi deputati, dei nostri consiglieri regionali, comunali, circoscrizionali, rappresentanti delle comunità montane, gli ufficiali dell'Arma, i generali della Finanza.
Già che ci siamo mi allargherei a qualche domandina di Storia nazionale, di geografia, di usi e costumi.
Qual' è il più grande lago d'Italia (facile... lo dice il nome)? Qual' è l'unica regione italiana che non è bagnata dal mare (attenti al tranello)?
Ma si, forse sarebbe ora di rimettersi tutti sui banchi di scuola, sempre che dopi i vari tagli e ritagli, ne resti ancora qualcuno, di banco.
Oppure la gloriosa riforma Gelmini imporrà di portare da casa, oltre alla cancelleria, ai quaderni, alla carta igienica anche una seggiola e un tavolino. E questo spiegherebbe la presenza, sul suolo italico, del falegname algerino, o del suo collega ecuadoregno.
Alla fine, incredibilmente, il conto torna. E la lungimiranza dei nostri politici, anche in questo caso, non può che suscitare in noi ammirazione e rispetto.
LobetaBlog2011-01-17
(1) Mi sfugge il perché se sei bulgaro oppure lituano il test ti venga risparmiato. Il fatto che questi Paesi appartengano alla Comunità Europea non implica che - di fatto- tutti gli abitanti conoscano tutte le lingue. Del resto, detto tra noi, come siete messi con il bulgaro? E con il lituano, va meglio?

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • “Il Messaggio”

    Messaggio”

    1976: The Message (Al Rasala) di Moustafa Akkad Sicuramente il più grande kolossal libico di tutti i tempi: l’ambizione è di raccontare la storia della religion... Leggere il seguito

    Da  Cinemaleo
    CINEMA, CULTURA
  • Il bidone

    bidone

    Agosto è un mese meraviglioso per il cinema in tv. Ti può capitare di svegliarti, fare colazione vedendo un film dimenticato. Il regalo stamane me lo ha fatto... Leggere il seguito

    Da  Filmdifio
    CINEMA, CULTURA
  • Il pozzo

    pozzo

    A volte ti sprofondi, cadi nel tuo buco di silenzio,nel tuo abisso di collera orgogliosa,e puoi appena tornare, ancora con segnidi ciò che trovasti... Leggere il seguito

    Da  Linda
    CULTURA
  • Il veleno

    veleno

    Il vino sa rivestire il più sordido tuguriod'un lusso miracolosoe portici favolosi fa sorgere nell'orodel suo vapore rossocome il tramonto in un cielo nuvoloso. Leggere il seguito

    Da  Linda
    CULTURA
  • Il rifugio

    rifugio

    Anche Il rifugio conferma, nel bene e nel male, la cifra cinematografica degli ultimi film di Ozon, soprattutto se si pensa a Ricky (2009) e 8 donne e un mister... Leggere il seguito

    Da  Taxi Drivers
    CINEMA, CULTURA
  • Il rock

    Cos'è il rock? Questo:In parole? Emozioni, gioia, grida, salti, amore, fratellanza, coinvolgimento, passione, commozione, dono e tante altre cose... ovvero, la... Leggere il seguito

    Da  Chemako
    CULTURA, MUSICA
  • Il lercio

    lercio

    La cupidigia è un fattore ereditario. Roberto Rossi, nato in una famiglia di avari senza cuore, vive fin da piccolo la sua esistenza con l’unico interesse di... Leggere il seguito

    Da  Taxi Drivers
    CINEMA, CULTURA

Dossier Paperblog

Magazine