Magazine Società

Il trasferimento / Il referendum

Creato il 10 giugno 2011 da Piesio
Mi sono limitato ad alzare la mano, quando i due Maurizi, o i due Maurizio - non ho mai capito sinceramente come si dice quando ci sono due persone dallo stesso nome - sono entrati nel nostro ufficio, discutendo riguardo le lamentele che un Maurizio, che si occupa di logistica, aveva ricevuto da alcuni colleghi. 
"Le stanze non sono attrezzate, come facciamo a spostarci nell'altra sede?", così mi hanno detto, diceva un Maurizio, quel Maurizio. Mi sono limitato ad alzare la mano. Aspetta un attimo fammi finire, mi ha detto quel Maurizio, secondo me intanto trasferitevi, poi ci si aggiusterà con armadi e tutto il resto. 
Ma che siamo matti, ha detto l'altro Maurizio mentre io guardavo dubbioso e avevo abbassato la mano ma la mia cosa non l'avevo detta, ma che siamo matti a spostarci senza il minimo indispensabile per lavorare, no non se ne parla. La presa lan, poi, quella è fondamentale per lavorare, non siamo mica qui in vacanza. E anche l'armadio, a me serve. 
Ma che ci dovete fare, con l'armadio, dice un Maurizio, quel Maurizio, qui non lo usa quasi nessuno l'armadio, anzi molti non hanno neanche la chiave, lasciate perdere. 
Ma cosa lasci perdere, io l'armadio lo uso eccome, dice l'altro Maurizio, ci tengo le cose chiuse durante la pausa pranzo così non le rubano, che lì in quella sede le rubano le cose, tu non lo sai ma le rubano, hanno rubato diversi portatili, ma poi non è questo il punto, il punto è che le attrezzature devono esserci, ma che siamo matti. 
E finalmente un attimo di silenzio e io ho detto: Ma scusate, ma come fa uno a protestare per una stanza che non gli è stata ancora assegnata, all'interno di un piano di spostamento di gente che non è stato ufficializzato? E' assurdo questo fatto che bisogna protestare preventivamente quando dall'azienda non è arrivato un solo segnale, una mail, nulla, tutte chiacchiere da bar, Ah sai che ci trasferiscono nell'altra sede?!?
E i due Maurizi mi hanno detto Eh, vabbè. 
E poi boh, non ricordo più qual era il punto della discussione. 
Comunque domenica andate a votare il referendum. O anche lunedì. 
   

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il Gerontocrate

    I vecchi subiscon le ingiurie degli anni, non sanno distinguere il vero dai sogni, i vecchi non sanno, nel loro pensiero, distinguer nei sogni il falso dal... Leggere il seguito

    Da  Mcg
    RELIGIONE, SOCIETÀ
  • Il brododigiuggioledellelibertà

    "E' un grande, una grande persona, è uscito dalla villa camminando verso di noi" Addirittura!! "Gli ho presentato mia figlia che... Leggere il seguito

    Da  Pierotieni
    SOCIETÀ
  • Il mercato

    Una volta al mese chi può va a fare la spesa, se così si può definire il rifornimento di scatolame contenente surrogati di carne e verdure e bottiglie di acqua... Leggere il seguito

    Da  Harlan1985
    SOCIETÀ
  • Il plebiscito

    plebiscito

    17 MAGGIO 2011 Il plebiscito Allora, se il voto di Milano era un plebiscito ora ci dovremmo aspettare le dimissioni di Berlusconi, o sbaglio? Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    SOCIETÀ
  • Il sistema

    Il libro "Il caso Genchi" aveva già raccontato tutto: i protagonisti di tanti scandali italiani usciti in questi mesi , erano già censiti nei tabulati che il... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    SOCIETÀ
  • Il lungo, il corto, il pacioccone

    È vero: offendere/criticare qualcuno per le sue caratteristiche “fisiche” è roba da bambini delle elementari. E, dato che noi siamo sensibili “maestri”, è giust... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Il furbo, il sordo, il diffidente

    furbo, sordo, diffidente

    In origine furono gli spaghetti western di Sergio Leone: Il buono, il brutto, il cattivo, nella magistrale interpretazione di Clint Eastwood, Eli Wallach e Lee... Leggere il seguito

    Da  Domenico11
    POLITICA, SOCIETÀ

Magazine