Magazine Africa

In Nigeria per la prima volta

Da Federicobollettin
In Nigeria per la prima volta
Una lettera, esperienze in comune
Ciao Federico,
mi chiamo Marco e trovo il tuo blog molto interessante. Complimenti! Io vivo in Uk con mia moglie, nigeriana di Benin City, e una bambina di 2 anni. Ad agosto andremo in Nigeria per la prima volta a trovare i suoi genitori. Sono un po' preoccupato poichè ho sentito storie sulla polizia nigeriana non molto incoraggianti: roba che arrestano, senza motivo valido, uomini bianchi di donne nigeriane per poi chiederne il riscatto. Mia moglie vive in Uk da 20 anni e non sa molto di queste cose.
Tu che mi dici?
E' un paese pericoloso?
Vista la povertà e la corruzione dilaganti?
Saluti
Marco
Ciao Marco,
sono sorpreso dalla distanza dalla quale mi scrivi...grazie a questo semplice blog!
Siete Bianco e Nera in Uk, in attesa di compiere il viaggio che io e Fidelia abbiamo compiuto qualche mese fa, in Nigeria. Che emozione!
Per me tre settimane sono state poche per conoscere un territorio, la cultura di un popolo, la famiglia allargata africana, comunque sono molto importanti per mantenere i contatti, per non dimenticare le radici di mia moglie e delle mie figlie.
Mi è stato difficile accettare di non potermi muovere liberamente dappertutto! A Lagos e a Auchi, vicino Benin City, mi hanno obbligato a rimanere chiuso in hotel. Mentre ad Abuja ho girato tranquillamente, anche da solo, perchè è una città molto controllata e il popolo hausa è pacifico.
Certo occorre usare alcune tecniche per non attirare l'attenzione! Ad esempio eravamo vestiti molto semplicemente, mia moglie indossava ciabatte comprate al mercato, nessun gioiello al collo o orologio al polso (vabbè che non li portiamo nemmeno qui!). Ho avuto una brutta esperienza dopo aver scattato una foto ad un edificio governativo, e ho capito che è meglio non fare foto, se non ai parenti...
Consiglia a tua moglie di non fare troppa pubblicità del vostro arrivo, altrimenti vi ritroverete a sganciare soldi in continuazione. Purtroppo il colore della nostra pelle è molto eloquente, noi siamo i bianchi arricchiti con il sudore e le materie prime del continente africano, e se non possiamo muoverci liberamente...è il prezzo che – secondo me - dobbiamo pagare!
Comunque non preoccuparti troppo,
altrimenti non vivrai bene questo viaggio!
Saluti da tutti noi, buona avventura!
Take care
Federico

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • In Australia passeggiando in compagnia degli squali

    Australia passeggiando compagnia degli squali

    Ci sono viaggi che si fanno all'insegna del divertimento, della conoscenza, della curiosità, altri improntati alla ricerca di se stessi. Leggere il seguito

    Da  Chiaretto41
    VIAGGI
  • In transito

    transito

    E' iniziata per me una nuova migrazione, non che sia una novita' ma cio' implica, tra le altre cose, che momentaneamente tra un post e l'altro potra' verificars... Leggere il seguito

    Da  Baraka
    VIAGGI
  • In Patagonia

    Patagonia

    Geografia intima e lontanaAlcuni concittadini che leggono sul Corriere di Arezzo le mie note di viaggio mi hanno scritto per chiedermi se sono vere le notizie... Leggere il seguito

    Da  Barbini
    CULTURA, VIAGGI
  • In bilico.

    bilico.

    “Siamo come d'autunno sugli alberi le foglie.”Lo scriveva quasi un secolo fa Ungaretti, mentre parlava di guerra. Noi non siamo in una guerra vera,... Leggere il seguito

    Da  Pavanello51
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • "In Bruges"

    Bruges"

    Due giorni prima di partire per questo nuovo viaggio ho rivisto, dalla mia collezione dei DVD, il film “In Bruges”, una “black comedy” girata interamente nella... Leggere il seguito

    Da  Rogues
    VIAGGI
  • Foto e racconti sul viaggio in nigeria

    Foto racconti viaggio nigeria

    LO STATO PIU' POPOLATO DELL'AFRICALO STATO DAL QUALE PROVENGONO MOLTI MIGRANTI DELLE NOSTRE CITTA'UNO STATO RICCO DI CONDRADDIZIONI(nella foto il quartiere... Leggere il seguito

    Da  Federicobollettin
    SOCIETÀ
  • In cantiere

    cantiere

    Quando vado nel profilo Spritz Letterario su Face Book noto che molti "amici" ricevono uova, galline, costruiscono stalle in una fattoria chiamata Farm Ville,... Leggere il seguito

    Da  Spritzletterario
    CULTURA, RACCONTI, TALENTI

Magazines