Magazine Viaggi

In slow rafting sul Ticino

Creato il 18 maggio 2015 da Clamore79

Il termine inglese rafting indica la discesa fluviale a bordo di uno speciale gommone chiamato "raft" e curiosamente non ha una traduzione in italiano. Il risultato è che spesso il rafting viene associato solo ed esclusivamente a uno sport pericoloso, quasi estremo, da adrenalina pura, che comporta il rischio di venir scaraventati in acqua o quantomeno infradiciati dalla testa ai piedi. Insomma, non proprio una passeggiata e di certo non un'attività per tutti.
Il rafting non è solo questo. Ci sono fiumi e fiumi, diversi per caratteristiche e gradi di difficoltà; ce ne sono alcuni che vengono classificati di “I° grado o classe 1” come il Ticino, il fiume che nasce dal Lago Maggiore e confluisce nel Po dopo la città di Pavia.
Circondato da un grande parco naturale istituito nel 1974, il Ticino è un'oasi verde di pace e silenzio, location perfetta per scoprire il piacere del rafting in tutta tranquillità, quello che AqQua, la società sportiva che lo propone, definisce slow rafting
Slow rafting perché la discesa lungo il fiume avviene in modo slow e rilassante, in un contesto di natura incontaminata e puro silenzio, senza pericoli ma senza disdegnare emozioni e adrenalina. Si scendono piccole rapide e si aggirano mulinelli d'acqua allo stesso tempo passando accanto a isolotti disabitati e stormi di uccelli, godendosi la bellezza della natura circostante e la maestosità del fiume. Durante la discesa del fiume chi vuole può concedersi un bagno rinfrescante, ci si può fermare per uno spuntino o accamparsi per la notte in tenda lungo il fiume (esistono anche pacchetti weekend). E la cosa bella è che l'esperienza è adatta a tutti, sia grandi sia piccini.
In slow rafting sul TicinoQuando mi hanno proposto di provare l'ebbrezza del rafting sul Ticino non ho saputo dire di no e mi sono lanciata con entusiasmo in questa nuova esperienza. Dentro di me ero tranquilla e non avevo nessun tipo di timore: avevo ragione. Il rafting, se fatto nel modo giusto e con personale capace ed esperto comelo staff di AqQua, può essere davvero un'esperienza divertente e priva di pericoli. Tutti lo possono fare.
La preparazione è semplice: a ognuno viene consegnato caschetto, giubbino salvagente e pagaia. L'abbigliamento deve essere comodo ma ognuno è libero di vestirsi come vuole. Dopo un breve briefing in cui ci viene spiegato come comportarsi in acqua, le manovre da compiere con la pagaia e come disporsi sul gommone, solleviamo il gommone e ci avviciniamo al fiume. In pochi minuti il gommone è in acqua e noi siamo pronti, ognuno seduto al suo posto sul bordo. Una la regola fondamentale da non dimenticare: mai abbandonare l'oliva (il termine con cui in gergo si ci riferisce all'impugnatura della pagaia).
La discesa avviene con una guida per ogni gommone, che ci dà i comandi e ci “dirige” e ci insegna a conoscere il Ticino e il territorio in cui ci troviamo, ce ne descrive le caratteristiche e la storia. Non solo rating quindi e non solo tecnicismi.
In slow rafting sul Ticino
La nostra discesa parte dalla Centrale Idroelettrica “Ludovico il Moro”, di Vigevano, una delle basi di AqQua, e si snoda per un paio di ore lungo un Ticino placido e rilassante, tra stormi di cormorani e vegetazione verdissima. L'atmosfera è dolce e fuori dal tempo come sono la tranquillità di un fiume può trasmettere. Ma le emozioni non mancano: scendiamo una rapida, aggiriamo qualche mulinello d'acqua, dobbiamo schivare le rocce che affiorano qua e là dall'acqua.
Il tempo passa veloce quando è scandito dal ritmo placido del fiume: è già ora di rientrare. Senza però prima perdersi la visita alla Centrale Elettrica “Ludovico il Moro”, lo splendido edificio in stile Liberty degli inizi del ‘900 che ospita la sede di AqQua. Nell'impianto tuttora in funziona si trovano le turbine attuali e quelle originarie ristrutturate con tutte le apparecchiature un tempo utilizzate per gestire la centrale. La centrale è visitabile gratuitamente, previa prenotazione.

Giornata o weekend di rafting

Con AqQua è possibile fare una discesa di rafting in giornata (da € 20 per i ragazzi ed € 25 per gli adulti) oppure scegliere una formula weekend con notte in tenda lungo il fiume (€ 90 a persona; € 72 ragazzi fino a 12 anni). Chi vuole può optare anche per un’esperienza di kayak/canoa canadese (a partire da € 24 per i ragazzi ed € 30 per gli adulti).

Dove

La discesa del fiume parte dalla base di Vigevano presso la storica centrale idroelettrica “Ludovico il Moro”( Via T. Edison 4) o dalla base di Pavia presso il Lido di Pavia in strada del Canarazzo. Come arrivare: da MILANO tangenziale ovest uscita “Nuova Vigevanese” in direzione Abbiategrasso. Superare Abbiategrasso in direzione Vigevano, passare il ponte sul Ticino e al primo semaforo dopo il ponte svoltare a destra. Seguire indicazioni Centrale ENEL e Parco Ideale.

Informazioni

Per prenotare un’esperienza di rafting sul Ticino, o in alternativa, di kayak/canoa canadese, si può scrivere a [email protected] o telefonare al numero 349 5560078.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La cucina in Birmania

    cucina Birmania

    Spiedini di pesce fritti Spiedini e pesci in umido Dunque è arrivato il momento di sedersi a tavola, che a furia di pagode e stupa, vi sarà venuta fame, quindi... Leggere il seguito

    Da  Enricobo2
    CULTURA, VIAGGI
  • Cosa mangiare in un viaggio in Olanda

    Cosa mangiare viaggio Olanda

    Un viaggio non è completo senza avere assaggiato prima alcune delle specialità gastronomiche locali. L'Olanda è una nazione conosciuta per i coffee shop, i... Leggere il seguito

    Da  Nonsoloturisti
    VIAGGI
  • 10 anni in Zapatillas

    anni Zapatillas

    La situa: sedativi, antidolorifici, bambine sconosciute che mi corrono incontro urlando "mamma, mamma". Io che inciampo sul gradino di una pizzeria finendo... Leggere il seguito

    Da  Ilariadot
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Pont Carasc, il ponte tibetano in Canton Ticino

    Pont Carasc, il ponte tibetano. Credit: Curzutt.ch Il Pont Carasc è un ponte tibetano lungo 270 metri collega dal 31 maggio 2015 i comuni di Monte Carasso e... Leggere il seguito

    Da  Veronica Addazio
    EUROPA, VIAGGI
  • Spiaggiate in croazia

    Spiaggiate croazia

    Non avete ancora deciso dove andare per le vostre vacanze? Noi di Amichesiparte vi suggeriamo di andare a rilassarvi in . Lungo tutta la costa ci sono spiagge... Leggere il seguito

    Da  Amiche Si Parte
    VIAGGI
  • Andare per castagne in Canton Ticino

    Andare castagne Canton Ticino

    Sagra della Castagna in Valle di Muggio. Copyright by Ticino Turismo Byline: swiss-image.ch/Remy Steinegger Autunno, tempo di castagne. Leggere il seguito

    Da  Veronica Addazio
    EUROPA, VIAGGI
  • Streghe in Valcamonica.

    Streghe Valcamonica.

    Nel 1484 Papa Innocenzo VIII promulgò una bolla dal titolo Sumis desiderantes affectibus.[1]In questa bolla, il Papa, affermava la necessità di sopprimere la... Leggere il seguito

    Da  Il Viaggiatore Ignorante
    VIAGGI