Magazine Opinioni

IndignarsiIndignarsiIndignarsi

Creato il 23 febbraio 2011 da Cristiana2011 @cristiana2011
I Fondi sociali citati nel 2008 risultavano avere risorse disponibili pari a 2 miliardi e 520 milioni queste sono scese a 1 miliardo e 851 milioni nel 2009, con un calo del 30,5% rispetto all'anno precedente, a 1 miliardo e 472 milioni di euro nel 2010 un calo del 15,9% rispetto all'anno precedente.
Con la legge di stabilità per il 2011 si è giunti ad un ulteriore, drastico taglio, destinando a questi Fondi poco più di 349 milioni di euro, che diventeranno 271,6 milioni di euro nel 2013.
Una riduzione insostenibile per la parte più debole del nostro Paese, e per le aree meridionali in particolare, pari all' 86 % tra il 2008 e il 2011, che non potrà non impattare sulla vita di milioni di persone e trattandosi di servizi e fondi sociali un impatto micidiale sui servizi alla persona nel sud dove questi già subiscono una carenza strutturale
Tanto per darvi un'idea
FONDI STATALI DI CARATTERE SOCIALE (Bilancio di previsione dello Stato - milioni di euro)
Fondo per le politiche della famiglia
2008 - 346,5   2009- 186,6  2010 - 185,3   2011- 52,5   2012 - 52,5   2013-  31,4

Fondo non autosufficienza
2008 - 300,0   2009 - 400,0  2010 - 400  2011 - 000   2012 - 000  2013 - 000
2008 :  2526,7 milioni di euro   2011 : 538,3 milioni di euro  =   - 78,7%
http://www.unioneinquilini.it/index.php?id=2624   qui trovate l'intero quadro 
IndignarsiIndignarsiIndignarsi
Vi rendete conto? Chi è informato di ciò che sta avvenendo, chi si prende la briga di dire alla gente di tirare la cinghia, di risparmiare il più possibile per far fronte al futuro prossimo?
Mi sono stancata del "ResistereResistereResistere" e faccio mie le parole conclusive del breve scritto "Odio gli indifferenti" di A.Gramsci : "Vivo,sono partigiano.Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti." Giunge a proposito anche il libretto
"Indegnez-vous!" di Stephan Hessel,un Grande di Francia
Questo è il titolo di un libretto,  (€ 3, pagg. 32), che è diventato, in quattro mesi, un vero e proprio caso editoriale e politico. Ad oggi ne sono state vendute più di 650mila copie (si veda la classifica sul sito www.datalib.fr).
Un bestseller, e presto sarà tradotto anche in Italia.
“Auguro a tutti voi di trovare il vostro motivo per indignarvi. E’ prezioso. Quando qualcosa è fonte di indignazione, come è successo a me con il nazismo, allora si diventa militanti, forti e impegnati”! Dice Hessel.
IndignarsiIndignarsiIndignarsiUlteriori informazioni...»

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines