Magazine Economia

Ingannati! Derivati Italia fallimentari: non paghiamo per debito pubblico

Creato il 20 marzo 2012 da Giuseppebenanti

dal sito I Lupi di Einstein 

 

Lo Stato ha pagato un debito con una banca americana, per contratti derivati sottoscritti 18 anni fa, con i soldi che noi italiani abbiamo versato credendo che venissero usati per il risanamento del debito pubblico.Investire Oggi

morgan-stanley-280x167

E’ la notizia bomba di questi giorni, eppure se ne parla dal 3 gennaio scorso, quando il Governo Monti pagò alla Morgan Stanley circa 2 miliardi e mezzo di euro.Il Governo ha pagato questo suo debito, onorando la parola data, in un momento in cui l’Italia, questo ci è stato detto, aveva bisogno di essere ben vista dagli Stati Uniti e dall’Unione Europea. L’Italia 18 anni fa, nel 1994, aveva sottoscritto un contratto derivato con la Morgan Stanley, di cui quest’ultima ha chiesto la chiusura della posizione. Un derivato è un contratto che si basa sul valore di mercato del bene a cui si riferisce, valore che può quindi diminuire o aumentare in base alle oscillazioni di mercato. Ma questo tipo di contratto non può essere chiuso se non in determinate circostanze, ovvero se entrambe le parti sono d’accordo a farlo, oppure se esiste una clausola che permette di chiudere il contratto. Ed è proprio questa seconda circostanza quella che è accaduta: alla stipula del contratto Morgan Stanley aveva inserito una clausola che ne garantisse gli interessi nel caso che il cambio lira/dollaro (e in seguito euro/dollaro) ci divenisse sfavorevole. Ovviamente con la crisi che ha attanagliato l’Italia negli ultimi mesi del 2011, la Morgan Stanley ha pensato bene di salvare il salvabile quando si è presentata la possibilità di una crescita esponenziale degli interessi da corrispondere all’Italia. Quindi in parole povere è stata una scommessa che lo Stato italiano ha perduto e che la banca statunitense ha vinto. Una scommessa che però stanno pagando gli italiani. Col proprio sudore, col proprio sangue, con restrizioni, sacrifici e dolorose rinunce che ci sono state chieste per sanare il debito pubblico. Gli italiani si sono rimboccati le maniche e si sono sacrificati per lo Stato, da buoni patrioti, forse  lamentandosi come è loro consuetudine, ma comunque facendo il loro dovere di buoni cittadini. Per poi scoprire cosa? Che i loro sacrifici e il sangue versato per pagare le decine di tasse e balzelli che hanno alleggerito fin troppo le nostre tasche, sono serviti ad onorare un debito di cui la collettività non era neanche a conoscenza. Non un’operazione finanziaria, non uno strumento usato con trasparenza e alla luce del sole, di modo che tutti sapessero il rischio che si correva, e che ancora si corre poichè a quanto sembra  il debito potrebbe essere ancora più alto: si parla di ben 31 miliardi. Facile rischiare, facile scommettere quando si è sicuri che se si perde per pagare si useranno soldi altrui: soldi dei soliti cittadini italiani, tenuti all’oscuro di tutto, perchè tanto alla fine per il bene del Paese si rimboccheranno le maniche e piangeranno lacrime di sangue. 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Del tacco e suoi derivati.

    tacco suoi derivati.

    La mia recente operazione all'illice sinistro, nato, ahilui, a martello, mi ha fatto riflettere su alcune tematiche di estrema importanza, prima fra tutte... Leggere il seguito

    Da  Lalocandiera
    SOCIETÀ
  • Povera Italia!

    Eccomi qua… non sono sparita, no.E’ da molto che non scrivo, è vero.Diciamo che in questi due mesi, dopo una pausa forzata per assenza di collegamento, mi sono... Leggere il seguito

    Da  Pattyadozionebambini
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • In Italia

    Quanto accaduto a Barletta, vicenda gravissima che sta però subendo il can can mediatico della sentenza d’appello di Perugia nell’ambito del processo Meredith,... Leggere il seguito

    Da  Fabio1983
    SOCIETÀ
  • Buongiorno italia

    Buongiorno italia

    , buongiorno italiani , buongiorno amici . Sono Veronica Difede , una cittadina e desidero raccontarvi una storia , la storia di quanto accaduto in data... Leggere il seguito

    Da  Fabiosiena
    POLITICA, SOCIETÀ
  • Non so che cosa sia il mondo, ma so che è mio: ingannati da noi stessi

    cosa mondo, mio: ingannati stessi

    Scritto da L’Hacker il 17/10/2011 CASA IN FIAMME Tu non ce la fai a essere felice, tu non ce la fai ad essere libero, TU SEI PROPRIO QUELLO CHE DA VALORE SOLO... Leggere il seguito

    Da  Tnepd
    SOCIETÀ
  • Povera Italia!

    Povera Italia!

    Abbiamo una classe politica a cui ormai non frega più niente dell'Italia. Vedono che 50.000 giovani ogni anno se vanno all'estero senza tornare e non si... Leggere il seguito

    Da  Lioneisy
    SOCIETÀ
  • Rivoluzione: cioe’ ingannati da noi stessi

    Rivoluzione: cioe’ ingannati stessi

    Scritto da L’Hacker il 17/10/2011 Tu non ce la fai a essere felice, tu non ce la fai ad essere libero, TU SEI PROPRIO QUELLO CHE DA VALORE SOLO A CIO’ CHE E’... Leggere il seguito

    Da  Tnepd
    SOCIETÀ