Magazine Informazione regionale

inizia fase due della riapertura dell'ex manifattura di Doccia

Creato il 20 giugno 2010 da Filippocanali
Nell'ottica del nostro sito di seguire tutte le novità che riguardano le "tappe" del Cammino di Pinocchio credo sia importante rendere noto il più possibile il comunicato stampa dell'Amministrazione comunale sull'ex manifattura di Doccia:
BIBLIOTECA, SCATTA LA “FASE DUE” DEI LAVORI PER IL TRASFERIMENTO NELLA VILLA DI DOCCIA
Da lunedì 21 giugno chiuse le sale per la consultazione
Proseguono i lavori per il trasferimento dell’imponente patrimonio librario della biblioteca pubblica “Ernesto Ragionieri” nei nuovi locali della Villa di Doccia. Da lunedì 21 giugno saranno chiuse le sale consultazione al primo piano dell’attuale sede di via Fratti per permettere il completamento del trasloco degli oltre 100.000 volumi, fondi speciali, riviste e materiale multimediale. Nella saletta conferenze al piano terra e nel giardino della biblioteca saranno allestiti spazi provvisori per lo studio, mentre al primo piano rimarranno aperte e fruibili le salette riservate alla lettura dei quotidiani e delle riviste e la mediateca per l’uso della connessione gratuita a internet. Gli orari estivi della biblioteca sono stati suddivisi in tre fasi: dal 21 giugno al 31 luglio gli spazi saranno aperti dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19 (fino al 9 luglio anche dalle 21 alle 23,30), il sabato dalle 9 alle 13 e la domenica dalle 10 alle 12; dall’1 al 15 agosto la biblioteca effettuerà la consueta chiusura estiva, mentre dal 16 agosto al 4 settembre sarà aperta con orario ridotto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 (sabato e domenica chiuso).
La nuova sede della biblioteca pubblica di Sesto Fiorentino, concepita con criteri moderni e completamente rinnovata nell’organizzazione degli spazi e nell’offerta dei servizi, nascerà nei prossimi mesi all’interno di un Polo culturale polivalente nei locali della Villa di Doccia, il luogo che per circa due secoli ha ospitato la Manifattura di ceramiche Ginori.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :