Magazine Cultura

Intervista a emanuela ruggeri

Creato il 23 dicembre 2013 da Linda Bertasi @lindabertasi
INTERVISTA A EMANUELA RUGGERICiao Emanuela, benvenuta nel mio blog! Raccontaci qualcosa di te.

Ciao Linda! Il piacere è tutto mio!

Ho pubblicato il mio primo romanzo con il Gruppo Albatros nel 2011 e adesso è possibile trovarlo anche in ebook su Amazon. Sono diplomata al liceo classico e laureata in Lettere. Ho cominciato a scrivere quando avevo otto anni e d’allora non mi sono più fermata. Curo una rubrica sul sito Ultima Riga e mi occupo di recensire i film e i libri che mi hanno più colpita. Oltre a scrivere, mi piace leggere, specialmente i romanzi storici, d’avventura e per ragazzi, e trascorrere le mie vacanze estive in montagna.
Un diploma in Liceo Classico e la laurea in Letteratura e Linguistica  Italiana. Qual è stato il tuo approccio con la scrittura?
Ad otto anni scrivevo fiabe e racconti brevi, ma ero molto incostante. Il più delle volte non portavo a termine ciò che cominciavo. All’età di dieci anni, invece, ho iniziato e finito il mio primo romanzo. Da quel momento ho capito ciò che avrei voluto fare nella vita. Per me scrivere è un bisogno, oltre che una passione. Spero tanto di poter diventare, un giorno, una brava scrittrice per ragazzi. 
Sei un’appassionata lettrice di romanzi storici e di avventura. Vuoi citare alcuni degli autori che porti nel cuore?
Tra i miei autori preferiti ci sono J. K. Rowling, Bernard Cornwell, Tolkien e J. M. Barrie, l’autore di ‘Peter Pan’, che è stato fonte di ispirazione per il mio romanzo. 
Ti ispiri a qualcuno in particolare per scrivere?
Amo il modo di scrivere di Bernard Cornwell. Il mio stile è molto semplice e ricco di dialoghi. Cerco sempre di ispirarmi agli autori di romanzi per ragazzi. 
Cos’è per te l’ispirazione e cosa la scatena? 
Ci sono giorni in cui mi sento molto ispirata e in questo caso la storia a cui lavoro si scrive da sé; in altri, invece, la scrittura è più sofferta. Nel mio caso, l’ispirazione si scatena da una scena di un film, da una canzone o da un’immagine. 
A breve, inizierai un master in drammaturgia  e sceneggiatura. Per questa scelta?
Ho cominciato proprio la scorsa settimana. Fin da bambina volevo terminare i miei studi con un master in sceneggiatura e questo perché amo scrivere e raccontare storie. 
Nel pubblichi il tuo primo romanzo “La vendetta dei pirati”, cosa troveranno i lettori al suo interno? 
"La vendetta dei pirati" nasce come romanzo per ragazzi. La protagonista, Mila Ligte, è un pirata spietato, che non teme nemmeno la morte, ma che allo stesso tempo mantiene quelle che sono le caratteristiche più belle di una donna, come la dolcezza, la sensibilità, la capacità di amare. La storia è divisa in tre parti e descrive le avventure di Mila e suo fratello Jack, capitano della Drago Rosso.
INTERVISTA A EMANUELA RUGGERI
Com’è nata l’idea per questo libro?
I pirati mi sono sempre piaciuti, fin da bambina. Non a caso la mia fiaba preferita è "Peter Pan" che, come detto prima, ha influito molto sulla stesura de "La vendetta dei pirati". 
Quali tematiche affronti?
Nel romanzo tratto diverse tematiche, come l’amore, l’amicizia, la famiglia, il coraggio, la vendetta. 
Il tuo romanzo tratta il tema dei pirati che, ultimamente, sta riscuotendo un grande consenso tra scrittori e pubblico. Sei un’appassionata del genere? E, se sì, qual è stata la molla che ti ha fatto avvicinare a questo mondo?  
Ho letto tanti romanzi sui pirati, come quelli di Salgari. La vita di mare, secondo me, è affascinante, ma non saprei dire con esattezza quale sia stata la molla che mi ha avvicinata a questo mondo. Sono una grande fan dei pirati da che ho memoria. 
Hai qualche progetto di cui vuoi metterci a parte?  
Sto lavorando a diversi progetti, tra cui un racconto per bambini. Tra qualche mese sarà pubblicato il mio prossimo romanzo, una storia d’amore fantasy per ragazzi. 
E’ stato un piacere ospitarti nel mio blog, in bocca al lupo!
Grazie a te, Linda, per l’ospitalità! Crepi il lupo!
Per seguire Emanuela   SITO UFFICIALE DI EMANUELA RUGGERI
https://www.youtube.com/watch?v=XBklP83Kr4c

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Intervista a isabella verduci

    Intervista isabella verduci

    Ciao Isabella, benvenuta nel mio blog. Raccontaci qualcosa di te.Ciao! Grazie a te per l'invito! Sono una 'ragazza' di 43 anni, scrivo da sempre, per passione... Leggere il seguito

    Da  Linda Bertasi
    CULTURA, LIBRI
  • Intervista a Claudio Paglieri

    Intervista Claudio Paglieri

    Foto di Gloria Ghiara.Ciao Claudio, benvenuto! Antonio Tabucchi sosteneva che la domanda della domande, inevitabile per uno scrittore, è la seguente: perché si... Leggere il seguito

    Da  Unostudioingiallo
    CULTURA, GIALLI, LIBRI
  • L’Africa di Ruggeri

    L’Africa Ruggeri

    Africa è un romanzo autobiografico dello scrittore Angelo Ruggeri. Non voglio recensirlo perché una recensione esiste già, a cura di un sito specializzato cui s... Leggere il seguito

    Da  Albix
    CULTURA, LIBRI
  • Intervista a cristina biolcati

    Intervista cristina biolcati

    Ciao Cristina, benvenuta nel mio blog. Raccontaci qualcosa di te. Ciao Linda e grazie per avermi ospitata. Beh, che dire di me? Ho origini ferraresi anche se... Leggere il seguito

    Da  Linda Bertasi
    CULTURA, LIBRI
  • Intervista a Francesca Diotallevi

    Intervista Francesca Diotallevi

    Dovete sapere che io ho un rapporto un po' strano con le interviste. Quando me le fanno le vivo con un po' di apprensione—niente di esagerato, mi sento... Leggere il seguito

    Da  Ninapennacchi
    CULTURA, LIBRI
  • Intervista a rossella sicilia

    Intervista rossella sicilia

    Oggi inauguro ufficialmente la rubrica L'ARTISTA CHE C'è IN TE, uno spazio tutto dedicato alle persone talentuose che si adoperano per la buona realizzazione... Leggere il seguito

    Da  Linda Bertasi
    CULTURA, LIBRI
  • Intervista a Mauro Boselli

    Intervista Mauro Boselli

    "...per riuscire a scrivere Tex senza sbagliare, visto che lui non sbaglia, bisogna immedesimarsi molto in questo personaggio dotato di qualità più che umane. Leggere il seguito

    Da  Chemako
    CULTURA, FUMETTI, LIBRI