Magazine Cucina

Involtini di petto di pollo

Da Euge
Oggi ho fatto anche questa ricetta e tutti quelli che la hanno assaggiata ne sono rimasti entusiasti. E anche io, quando l'ho assaggiata da Marta e Donatella di Chef per caso l'ho molto apprezzata.
Non solo perchè è buona ma perchè è anche semplice da farsi, e questa è una cosa importante....
La racconto come l'ho fatta oggi, chiedendo scusa anzitempo per le imprecisioni.
La prima cosa da fare è quella di comperarsi un bel mazzo di asparagi, e di cucinarli al vapore. Dopodichè ti comperi una ventina di fettina di prosciutto crudo dolce, un bel Parma secondo me è una scelta quasi obbligata. Ci vuole anche un po' di erba salvia. E il petto di pollo, evidentemente.
Si tratta di fare delle fettine di petto di pollo molto sottili. La soluzione più intelligente e che consiglio ai miei lettori è quella di farsele fare direttamente dal pollivendolo, che in questo è sicuramente bravissimo. Lo spessore perfetto direi è 5 millimetri. Quelle che ho fatto io oggi non erano nè così sottili e neanche regolari, ma sono state buone lo stesso.
Quando avrai preparato tutto sul tavolo davanti a te incominci così: una fettina di petto di pollo, una spennellata di olio, una presina di sale, una fettina di prosciutto crudo, una o due foglioline di salvia, l'asparago.
Arrotoli come se dovessi arrotolare un sigaro. Questo sigaro andrà sigillato dentro una caramella di carta alluminio e sbattuto in forno a 210 °C per 10 o 12 minuti.
Quando tiri fuori dal forno la caramella la tagli a fettine oblique (scaloppare), un goccio di olio buonissimo e quelle meravigliose palline nere che sono i semi di papavero.
Eccola, la mia, non è splendida ma posso sicuramente migliorare.....
Involtini di petto di pollo

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine