Magazine Rugby

Irlanda - Inghilterra, ultima spiaggia

Creato il 25 agosto 2011 da Rightrugby

Irlanda - Inghilterra, ultima spiaggiaUltimo warm up europeo sabato, cruciale per le contendenti Irlanda e Inghilterra.
Primo non prenderle, pare il mantra di entrambe: se infatti la squadra con la Rosa verrebbe sommersa dalle polemiche in caso di seconda sconfitta in fila, in casa irlandese sarebbe pure peggio, al mondiale col peso di quattro sberle in saccoccia di cui due prese in casa. In più c'è la rivincita per lo sgarbo subito dagli inglesi lo scorso marzo nel medesimo Aviva Stadium, la vittoria del Six Nations privata della ciliegina Grand Slam.

Singolarmente parallela la scelta all'apertura dei due coach: si va per l'esperienza e non per il dinamismo, con Ronan O'Gara contrapposto a Jonny Wilkinson. Difficile pensare a bocciature per Jonathan Sexton da parte del pur ultimamente drastico Declan Kidney, di certo RoG pare riguadagnare fiducia e spazi nella nazionale Verde; fatto sta che stavolta il giovane di Leinster partirà dalla panca, pur in una partita cruciale. La scelta inglese invece potrebbe preludere a ridisegni strategici, visto il momento di ottima forma di Wilko e costituire un vero esame finale; a maggior ragione se vedremo Toby Flood, in panchina, subentrare inside centre con più opzioni oltre al solo fisico, invece che all'apertura.
In mediana parte Eoin Reddan, con Conor Murray in panca; gli inglesi invece lasciano a casa Youngs, riprovano Wigglesworth e portano "il miracolato" Joe Simpson a respirar aria d'alta quota in panchina.
L'altra scelta importante tra i Verdi è l'esclusione di capitan Brian O'Driscoll, misura precauzionale per una spalla sofferente; al suo posto Keith Earls in coppia con Gordon d'Arcy, contrappposti a Mike Tindall e Manu Tuilagi, col primo inside per dar spazio al secondo outside. Qui il gap di potenza parrebbe notevole.
Altra opzione in fondo per Kidney, gioca Geordan Murphy in triangolo con le alone Tommy Bowe e Andrew Trimble. La risposta di coach Johnson è la chiamata dei titolari: Ben Foden, Brian Ashton, Mark Cueto.

Davanti, in prima linea torna Sheridan con Cole e l'esperto Thompson in mezzo, a vedersela con Cian Healey, Jerry Flannery e Mike Ross (opportuno tenere in panca Hartley, con Flannery potrebbero essere scintille); in seconda linea i due veterani O' (Callaghan, Connell) si confronteranno coi giovanotti Deacon e Lawes, (bel match! Una delle chiavi della partita) mentre in terza anche l'Inghilterra rinuncia al capitano Moody, in recupero, e schiera Haskell openside con Croft e Easter in fondo; risponde Kidney facendo far minutaggio a Ferris, sul lato cieco, schierato con David Wallace e lo skipper Heaslip, lasciando a casa il fenomenale Sean O'Brien.
Formazioni che danno l'impressione di essere il meglio dell'Inghilterra, pur con le cautele per Moody e Hartley, la quale in più offre anche una chiave sperimentale innovativa nel reparto arretrato; l'Irlanda invece pare un attimo più "nascosta", con un troppi elementi decisivi - Sexton, O'Driscoll, O'Brien - tenuti fuori.


Ireland Team: 15 - Geordan Murphy (Leicester), 14 - Tommy Bowe (Ospreys), 13 - Keith Earls (Young Munster/Munster), 12 - Gordon D'Arcy (Lansdowne/Leinster), 11 - Andrew Trimble (Ballymena/Ulster), 10 - Ronan O'Gara (Cork Constitution/Munster), 9 - Eoin Reddan (Lansdowne/Leinster); 1 - Cian Healy (Clontarf/Leinster), 2 - Jerry Flannery (Shannon/Munster), 3 - Mike Ross (Clontarf/Leinster), 4 - Donncha O'Callaghan (Cork Constitution/Munster), 5 - Paul O'Connell (Young Munster/Munster) Captain, 6 - Stephen Ferris (Dungannon/Ulster), 7 - David Wallace (Garryowen/Munster), 8 - Jamie Heaslip (Naas/Leinster)
Replacements:16 - Rory Best (Banbridge/Ulster), 17 - Tom Court (Malone/Ulster), 18 - Donnacha Ryan (Shannon/Munster), 19 - Denis Leamy (Cork Constitution/Munster), 20 - Conor Murray (Garryowen/Munster), 21 - Jonathan Sexton (St. Mary's College/Leinster), 22 - Fergus McFadden (Old Belvedere/Leinster)


England team: 15 Ben Foden (Northampton Saints), 14 Chris Ashton (Northampton Saints), 13 Manu Tuilagi (Leicester Tigers), 12 Mike Tindall (Gloucester Rugby, captain), 11 Mark Cueto (Sale Sharks), 10 Jonny Wilkinson (Toulon), 9 Richard Wigglesworth (Saracens), 1 Andrew Sheridan (Sale Sharks), 2 Steve Thompson (London Wasps), 3 Dan Cole (Leicester Tigers), 4 Louis Deacon (Leicester Tigers), 5 Courtney Lawes (Northampton Saints), 6 Tom Croft (Leicester Tigers), 7 James Haskell (Ricoh Black Rams), 8 Nick Easter (Harlequins).
Replacements: 16 Dylan Hartley (Northampton Saints), 17 Matt Stevens (Saracens), 18 Simon Shaw (Unattached), 19 Tom Wood (Northampton Saints), 20 Joe Simpson (London Wasps), 21 Toby Flood (Leicester Tigers), 22 Delon Armitage (London Irish).


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines